BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 tanti errori sottolineati e richieste da organi controllo, Abi, Forze Sociali

Risultati delle ultime audizioni su novità per le pensioni, errori e problematiche sottolineate dagli organi di controllo competenti e cosa aspettarsi




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30): La maggioranza darà seguito alle tante osservazioni, anche di segno negativo, che stanno caratterizzando il confronto sui provvedimenti elaborati, tra cui quelli relativi alle novità per le pensioni? Non c'è ancora una risposta definita, anche se le ultime e ultimissime notizie sottolineano l'ostinazione con cui sta procedendo lungo il suo percorso.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15): Arrivano sia dall'interno e sia dall'esterno, sia da organismi tecnici di controllo che da quelli politici, le critiche alle scelte della maggioranza che contemplano anche le novità per le pensioni. Uno dopo l'altro hanno sollevato perplessità la magistratura contabile, l'Ufficio parlamentare di Bilancio e, come da ultime e ultimissime notizie, anche la Comunità.

Nel corso degli ultimi giorni si stanno facendo sempre più serrate le discussioni sulle novità per le pensioni e sugli eventuali miglioramenti da applicarvi prima della loro definitiva introduzione nel nuovo testo unico anche se, come ormai ben sappiamo, le novità per le pensioni inserite nel nuovo testo unico, tra mini pensione e quota 41, saranno un semplice annuncio e diventeranno effettivamente realtà, con la definizione delle regole ufficiali di funzionamento e relativi dettagli anche su oneri e polizze assicurative solo con i successivi Dpcm della presidenza del Consiglio. Finora delle recenti novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che la maggioranza sta portando avanti, sono stati sottolineati soprattutto limiti, rischi ed errori. Particolarmente critiche si sono dimostrate le forze sociali, nel corso dell’ultima audizione, nei confronti delle novità per le pensioni chiedendo,però, solo contributi più bassi per le mini pensione e non chiedendo nulla di nuovo, invece, per la novità per le pensioni di quota 41 o per altre misure. Da parte, invece, di tutti gli altri organi di controllo le critiche sono piovute sin dal momento della comunicazione delle misure contenute nel documento di programmazione economica, proprio a causa dell’assenza delle novità per le pensioni.

Sin dall’inizio, Corte dei Conti e l’Ufficio parlamentare di Bilancio avevano ipotizzato, come confermano del resto le ultime notizie, errori nella definizione delle novità per le pensioni che piuttosto che riportare equità sociale rischierebbero di accrescere, al contrario, le differenze, soprattutto in riferimento alla decisione di aumentare gli assegni mensili inferiori perché, come emerge anche dalle ultime notizie, si rischia di concedere aumenti anche a chi realmente non avrebbe bisogno, perchè magari vive da benestante, visto che saranno erogati senza alcun criterio. Non ci si baserà, infatti, su valutazione del quoziente familiare o sul valore Isee, per cui sarà considerata la ‘ricchezza’ del singolo, il che non preannuncia nulla di buono. Gli stessi hanno sottolineato anche poi il carattere una tantum di questa misure che, esattamente come mini pensione e quota 41 sempre sperimentali per tre anni, potrebbero rischiare di rivelare solo uno spreco di soldi. E non è una novità il fatto che le misure una tantum non rappresentano la migliore strategia di lavoro, essendosi già rivelate fallimentari, senza considerare l’errore del non aver verificato prima i soldi disponibili.

E si tratta di ultime notizie emerse in questi ultimissimi giorni quando lo stesso responsabile del Dicastero del Tesoro ha comunicato che bisognerà verificare i soldi per la mini pensione, precisando, però, che i soldi ci sono ma vanno solo verificati. In generale, comunque, nel mirino degli organi di controllo ci sarebbe la mancanza di assicurazione di equità sociale delle novità per le pensioni, mancanza che interessa, come detto, sia l’aumento delle pensioni base che potrebbe arricchire anche chi non ne avrebbe bisogno, tanto che secondo l’Ufficio parlamentare di Bilancio il 10% delle famiglie più povere riceveranno meno del 5% del beneficio complessivo, sia mini pensione e quota 41, considerando che non tutti potranno accedervi soprattutto senza oneri. La platea di beneficiar infatti si preannuncia molto ristretta a causa delle tante condizioni e dei tanti paletti previsti.

Sulla stessa lunghezza d’onda si colloca da tempo la Corte dei Conti: secondo le ultime notizie della Corte dei Conti, infatti, le novità per le pensioni avrebbero dovuto essere ben più importanti soprattutto perché da collegare all’occupazione. Come altri organi di controllo, infatti, la Corte dei Conti sostiene l’importanza delle novità per le pensioni perché collegate al rilancio dell’occupazione giovanile, cosa che mini pensione e quota 41 come attualmente concepite assolutamente non sostengono, motivo per il quale rischiano di rivelarsi un flop. Inoltre, dall’ultima audizione della Corte dei Conti, come riportano le ultime notizie, è emerso anche il nodo delle spese e anche la Corte, esattamente come l’Ufficio parlamentare di Bilancio, ha sottolineato l’errore delle misure una tantum, sottolineando che oltre il 30% delle maggiori entrate deriva proprio da queste misure una tantum, che però non garantiscono alcuna certezza.

E poi vi è l'associazione degli imprenditori che ha prlato di misure insufficienti come lo era stata la staffetta generazionale che infatti, insilenzio, era stata cancellata. Loro stessi ne ripropongono una ma moto diversa.

E poi le forze sociali che hanno chiesto solo la diminuazione dei contributi per le minipensioni onerose e più facilità nel curare i parenti malati, ma nulla, ad esempio su quota 41.

L'Abi, l'associazione degli isitituti, ha invece, detto che per quanto riguarda le mini pensioni ci sarà una trattativa da fare ma che sono aperti ai diversi aspetti e la procedura è molto complessa, mentre Bakitalia al momento su questo ha taciuto avendo, comunque, delle novità per le pensioni a proprion favore importanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il