BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 cosa ha detto Renzi ieri su Facebook

Com’è andato l’appuntamento social di ieri del premier tra consultazione pubblica e novità per le pensioni di mini pensione




E’ durato un’ora e mezza l’appuntamento social  su Faceboook di cui ieri sera, per l’ennesima volta, è stato protagonista il premier Renzi, #Matteorisponde, seguito da 20mila persona. Le ultime notizie sul resoconto di questo appuntamento riportano che la prima parte è stata interamente dedicata all’elezione di Donald Trump nuovo presidente degli Stati Uniti mentre la seconda ha interessato la consultazione pubblica in programma il prossimo 4 dicembre, di cui il premier ha parlato a lungo, spiegando i motivi per cui si dovrebbe votare sì Parte dell’appuntamento di ieri sera è stato dedicato, infine, ad argomenti generali, con risposte alle domande poste dai cittadini direttamente online: spazio, dunque, a temi come il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, e relative polemiche a causa degli 1,9 miliardi di euro destinati al provvedimento e che secondo molti sarebbero decisamente pochi; e conferma del rinnovo dei contratti per le forze dell'ordine, per tutti a partire dal prossimo anno.

Ma non solo: immancabili le domande sulle novità per le pensioni di mini pensione che la maggioranza ha intenzione di approvare nel nuovo testo unico. Durante la sua diretta streaming, il premier ha risposto ad una domanda sulle pensioni dicendo che non saranno tagliate e sottolineando che con la novità per le pensioni di mini pensione, pur non toccando le attuali norme pensionistiche, si offre la possibilità al lavoratore che lo volesse di lasciare anzitempo la propria occupazione. Lo stesso premier ha definito questa mini pensione ‘discutibile’, ma ha anche spiegato che al momento di stratta dell’unica novità per le pensioni possibile, la migliore, soprattutto da un punto di vista di sostenibilità economica, perché con un investimento esiguo, appena 300 milioni di euro, e pur limitata, comunque rappresenta una possibilità di prepensionamento al posto del nulla.

La mini pensione, dunque, per il premier, rappresenta per ora l’unica risposta possibile a tutti coloro che in questi mesi hanno chiesto una revisione delle attuali regole pensionistiche con abbassamento dell’età pensionabile. Lo stesso premier, stando alle ultime notizie,avrebbe spiegato che non si tratta, come da molti ipotizzato, di una mossa strategica in vista della consultazione pubblica di dicembre anche se, a ben vedere, non sembrerebbe propriamente così, considerando che la maggior parte degli investimenti dei soldi dedicati alle novità per le pensioni, circa 1,1 miliardi di euro, sono stati destinati all’aumento delle pensioni base inferiori ai mille euro, che coinvolgono ben 1,2 milioni di pensionati che potrebbero diventare potenziali nuovi elettori del sì, e che insieme ai 2,1 milioni di pensionati che già ne beneficiano porterebbero la platea ad oltre 3 milioni di persone. Quindi si potrebbe parlare, eccome, di una mossa per ottenere consenso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il