BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 domani sabato e domenica raduno Gruppi Online protesta pensioni

Continuano a essere combattivi in gruppi online. In calendario due manifestazioni contro le previste novità per le pensioni.




Continua a passare dalle piazza la protesta contro le novità per le pensioni definite dalla maggioranza. C'è già un doppio appuntamento in programma in questo fine settimana: si comincia domani a Torino e si prosegue domenica a Torino. Le iniziative fanno seguito a quelle delle scorse settimane organizzate a Roma e a Bologna e non è da escludere che ulteriori proteste saranno allestite da qui all'approvazione finale dei testi. Appare interessante rilevare come a mettere la firma a queste iniziative siano i gruppi online che sfruttano i social media, Facebook su tutti, come punto di diffusione delle informazioni e di organizzazione delle modalità della discesa nelle piazze.

A Torino la manifestazione si declina in un corteo da Porta Susa a Piazza Castella con presidio davanti alla sede della Regione Piemonte. Il ritrovo è alle 9.30, la partenza del corteo alle 10. Come spiegano i promotori della manifestazione di Torino, il gruppo Facebook "Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti", la chiamata a raccolta coinvolge coloro che sono stanchi di vedersi "usurpati" i diritti costituzionali, chi è "stanco di lavorare ancora mentre cresce la disoccupazione giovanile senza un giusto ricambio generazionale", chi non intende "pagare per i privilegi di altri (vitalizi, pensioni d'oro)" e ricordando che per smettere fino a tre anno "si deve addirittura contrarre un mutuo di venti ani con le banche nonostante si siano versati tutti i contributi per gli anni lavorati. Insomma, l'invito è a non lamentarsi ma a scendere in strada per manifestare.

Altrettanto elaborata è la protesta di domenica a Milano del gruppo Facebook "Lavoratori precoci lavoro giovani". Alla mobilitazione "a difesa della Costituzione, del diritto al lavoro e alla pensione" interverranno diverse organizzazioni del mondo del lavoro. Tra gli interverti in calendario ci sono quelli di Andrea Monti del Comitato Lavoratori precoci, Gino Di Maro, avvocato Anti Italikum, Claudia Candeloro, giovane giuslavorista, Vittorio Gioiello, direttore Cespi, Luca D'Ambrogio, avvocato No-euro, Pierpaolo Pecchiari, coordinatore metropolitano del Comitato per il No. Il presidio è dalle 10 presso i parcheggi di via Astesani e via Faccio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il