BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie lezione novità Governo Renzi deve apprendere da Usa, Austria, Inghilterra

Le lezioni di Austria, Inghilterra e Usa, cosa significano e quale importanza dovrebbero avere per attuazione novità pensioni in Italia




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Ormai sono tutti d'accordo che l'assenza di novità per le pensioni blocchi una parte dell'occupazione e sia necessaria per rilanciare la produttività. E assocaizione, esponenti, esperti lo hanno espresso nelle ultime notizie e ultimissime chiaramente e lo hanno ripetuto più volte. E il non considerare o il considerare come il minore dei mali le richieste di novità per le pensioni potrebbe avere deleteri come per il Governo Renzi e la stessa Comunità che dovrebbe imparare e bene la lezione di Austria, Inghilterra e Usa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30):  Deve essere una vera e propria lezioni non solo per il Governo Renzi le ultime notizie e ultimissime provenienti da Austria, Usa, Inghilterra. Se non si mette al centro l'uomo, ma il capitale questi sono i risultati. Ed è quello che sta accadendo in tutti gli ambiti, novità per le pensioni che insieme e collegate a i giusti sostegni, ridarebbero fiducia e tranquillità e nello stesso tempo anche uno slancio ai mercati più vero e di lunga durata, non di semplice speculazione.

Le ultime vicende politiche che hanno interessato Austria, Inghilterra e Usa dovrebbero rappresentare un'importante lezione per il governo Renzi, perchè sono una chiara dimostrazione di come i cittadini siano stanchi, di tutto e di tutti. Le ultime notizie sull’andamento dell’economia globale e sulle condizioni singole di vita di famiglie, lavoratori e pensionati sono decisamente negative e ciò che serve è un deciso passo in avanti che porti ad una sorta di ribaltamento dell’attuale situazione. Servono misure reali a sostegno dei cittadini, provvedimenti sociali, novità per le pensioni e per l’occupazione che riescano a infondere nuova fiducia negli stessi cittadini. Si tratta di misure da cui la sinistra, in generale, sembra si stia allontanando, motivo per il quale gli elettori di tutto il mondo guardano altrove e questo altrove lo hanno trovato in Trump, che ha puntato molto su occupazione e incentivi fiscali, nell’uscita dell’Inghilterra dall’Europa e dalla sue politiche austere nonostante le tante polemiche che stanno accompagnando questo processo, nella destra austriaca, fortemente anti-immigrati, molto concentrata sul welfare interno.

E si tratta di vicende che hanno importanti significati che dovrebbero essere colti anche in Italia prima che anche da noti si stravolga del tutto il panorama politico, già sulla strada di un profondo cambiamento, come dimostrano le ultime notizie sui consensi sempre maggiori che continua a riscuotere il M5S, che dovrebbero rappresentare una spinta all’attuazione di novità per il sociale e di importanti novità per le pensioni, che permettano ai lavoratori più anziani di condurre finalmente una vita dignitosa a riposo e ai più giovani di entrare finalmente in un mondo occupazionale le cui porte oggi sono decisamente chiuse. Le ultime notizie sottolineate da studiosi ed esperti confermano queste posizioni: secondo Sara D'Agati dell'Università di Cambridge, 'l'antidoto' contro le figure dei 'Trump' è puntare sulle misure di sostegno sociale per famiglie e lavoratori.

Secondo la studiosa, la vittoria di Trump sembrava impossibile ma alla fine lui ha vinto. E il motivo della sua vittoria non è da ricercate nei meriti ma nel fatto che si preannuncia come una 'possibilità' per cancellare le tantissime diseguaglianze sociali che oggi regnano in America, per ridare dignità a quella classe media su cui si fonda l'intera società ma che negli ultimi anni è stata decisamente dimenticata, da tutti. Trump, in questo strano quadro di crisi, come confermano anche le ultime notizie, diventa l'occasione per ricostruire un welfare davvero per i cittadini, con le sue promesse di milioni di posti di lavoro, con le promesse di nuovi aiuti e incentivi per lavoratori e soprattutto lavoratrici, con le promesse di abbattimenti fiscali e riduzione delle imposte, tutte misure che certamente solo nel tempo si vedrò se diventeranno effettivamente realtà, ma che solo ad annunciarle hanno generato profondo entusiasmo nei cittadini.

E guardando nei confini di casa nostra, le importanti misure di welfare si accompagnano alle tante richieste di novità per le pensioni che da mesi, se non da anni ormai, si chiedono e se l'America ha votato Trump, se l'Austria si è spostata verso 'destra', se in Inghilterra ha vinto la Brexit, nel nostro Paese cresce il M5S e si guarda con particolare attenzione alla possibilità di nascita di una nuova forza moderata di centro destra, entrambe nuove opportunità di rilancio sia di misure sociali che di novità per le pensioni. Concentrandosi poi sulle ultime notizie delle vicende politiche austriache, secondo lo scrittore Gabriele D’Ottavio, la vittoria dello scorso maggio dell’esponente del partito conservatore e anti-immigrazione della Fpö (il Partito della Libertà) ha mostrato un profondo cambiamento interno al Paese, risultato soprattutto di una posizione di protesta nei confronti della grande coalizione che non ha saputo ‘lavorare’ per il bene e la tutela dei propri cittadini.

La chiave, dunque, per vincere sembra proprio questa: concentrarsi sui reali bisogni della gente che in questo particolare momento storico, più che mai, ha bisogno di aiuti e sostegni per avere la certezza di poter vivere dignitosamente, condizione che al momento non viene garantita e nemmeno nel nostro Paese, dove crescono le famiglie indigenti, dove cresce la necessità di novità per le pensioni importanti e profonde che,però, ancora non arrivano, su cui si continua tanto a discutere senza arrivare ad una concreta soluzione, che vada oltre le attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, e che riuscirebbe a rilanciare anche l’occupazione giovanile, con conseguente nuova spinta a produttività e ad economia in generale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il