BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo: riunioni e affermazioni importanti, inizio data bando, transizione, assunzioni. Novità questa settimana

Continuano a essere tante le difficoltà nel mondo della scuola e non sono legate solo al Tfa terzo ciclo.




AGGIORNAMENTO: E' una settimana questa con numerose novità in quantosembra che il Tfa terzo ciclo possa avere inizio come bando a Gennaio e quindi reale proseguimento a marzo. Nel frattempo ci potrebbe essere un perod di transizione per le assunzioni ma tutto verrà analizzato nell'ennesimo confronto tra due giorni e nelle migliaia di emendamenti in bilancio

Questi sono i giorni in cui la legge di Bilancio finita adesso nelle commissioni competenti parlamentari viene passata ai raggi X. E a ben vedere, la maggior parte dei provvedimenti relativi al mondo della scuola viene presa di mira. Evidentemente non ci sono le questioni relative a mobilità, nuove assunzioni e Tfa terzo ciclo a far discutere. Tanto per fare un esempio, le scadenze di finanziamento del progetto "scuole belle" volto anche ad assicurare una continuità lavorativa al personale non scolastico ex Lsu (Lavori socialmente utili) vengono prorogate fino al 31 agosto 2017 con un finanziamento aggiuntivo di 128 milioni di euro.

La critica è chiara: al di là delle difficoltà che l'operazione porta con sé in termini di gare d'appalto o rapporti con gli enti di pulizia, si contesta la proroga per un anno del progetto anziché provvedere a internalizzare le attività oggi in appalto, anche per porre termine alla decurtazione di posti di collaboratore scolastico laddove sono presenti questi progetti. Ma non è il solo tema al centro dell'attenzione. Attraverso la legge di Bilancio sono assegnati 24,4 milioni di euro ogni anno a partire dal 2017 alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità. Alle famiglie i cui figli vengono iscritti alle medesime scuole sono incrementate le detrazioni da 400 euro a 640 euro per il 2016, 750 euro per il 2017, 800 euro a decorrere dal 2018.

E ancora: le associazioni e gli enti che beneficiano di comandi per il personale dirigente e docente possono continuare a fruirne ancora per due anni Alle scuole materne paritarie per l'anno 2017 è concesso un contributo aggiuntivo di 25 milioni di euro. La critica che arriva da parte delle organizzazioni sindacali del mondo della scuola punta a un obiettivo ben preciso: "Come si vede, il Governo non dimentica mai la concessione di benefici economici alle scuole private sfidando anno dopo anno l'evidenza di un discorso: il finanziamento è costituzionalmente consentito alle scuole statali e non alle scuole che i privati possono istituire ma senza oneri per la collettività".

Il tutto mentre inizia a diventare grottesca la questione del Tfa terzo ciclo, con un bando che non viene pubblicato e la sua attivazione che, stando alle ultime notizie, dovrebbe slittare a gennaio. Ad alzare la voce è questa volta il sindacato Anief, secondo cui "viene da sé, quindi, che l'avvio del Tfa diventi un passaggio imprescindibile. Tanto vale allora che lo si faccia subito, ancor di più, se tutti i documenti sono stati già depositati da mesi". Ma dalle parti del Miur non tutti sembrano pensarla in questo modo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il