BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie incredibili novità singoli settori Governo Renzi mentre quasi niente novità mini pensioni,quota 41

Ancora nuovi contentini da parte del governo Renzi ma nulla di concreto e importante ancora per novità per le pensioni




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:52 nel testo)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:55): In ambito turistico ad esempio, vi sono delle richieste precise per sostenere manifestazioni anche a carattere prettamente privato (non esclusivamente privato) o su singoli laghi e porzioni di mare e spiaggia che davvero si fa fatica a capire come si possano portare avanti in questo iter. Ma le stesse ultime notizie e ultimissime  raccontano l'accapigliarsi per anche argomenti meno importanti delle novità per le pensioni, ma che per chi ci rapprenta sembrano davvero essenziali

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:03): Non vi sono solo i sostegni per il Sud Italia in una logica di consenso, ma vi sono anche tante strane iniziative in singoli ambiti in tutta Italia dall'agrilcoltura, all'industria fino al turismo che lasciano davvero perplessi e che le ultime notizie e ultissime continuano a confermare non essere state ancora eliminate che insieme costano diverse decine di milioni di euro che sarebbero puto andare alle novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): Alla fine è venuta a mancare l'iniziativa di inserire la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina tra le priorità nazionali ma non quella delle assunzioni. E solo su questo atteggiamento che continua ci sarebbe da riflettere in modo molto profondo. Intanti, migliaia di proposte sono state tagliate come da ultime notizie e ultimissime

Dovrebbero essere in arrivo nuovi incentivi per le famiglie che si ritrovano a vivere in grosse difficoltà economiche, nuovi bonus maternità per nuclei familiari che hanno un basso valore Isee, nuovi bonus cultura per i neo 18enni, ancora sgravi fiscali per le assunzioni nel 2017 e ulteriori contentini da parte del governo Renzi come ulteriori agevolazioni per le imprese del Sud che assumono i più giovani o chi è rimasto senza occupazione o il nuovo miglioramento presentato per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. Il provvedimento riguardante il progetto di costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina è stato presentato per rilanciare l’economia delle regioni del Mezzogiorno  attraverso il completamento della rete infrastrutturale primaria e il collegamento stabile viario e ferroviario tra la Sicilia e il continente. Per quanto riguarda poi le agevolazioni per l’assunzione di giovani al Sud e i disoccupati di lungo tempo sono previsti nel nuovo testo unico incentivi a favore delle assunzioni, che dovrebbero anticipare un taglio strutturale del cuneo fiscale che dovrebbe poi arrivare nel 2018.

Secondo quanto riportato dalle ultime notizie, nel nuovo testo unico è previsto un nuovo incentivo per i datori di lavoro che assumono i giovani che hanno fatto stages o tirocini formativi nell’azienda, con la previsione di tornare al contributo pieno di 8.060 euro all’anno per tre anni, che serve per rilanciare le assunzioni a tempo stabile anche in un Mezzogiorno in cui la situazione lavorativa è ancora decisamente molto negativa. Si tratta di ultime notizie che riportano novità importanti che richiedono impiego di soldi ma che nulla hanno a che fare con le novità per le pensioni. Ancora una volta, dunque, si parla di provvedimenti considerati prioritari rispetto alle novità per le pensioni che al momento prevedono solo novità per le pensioni limitate, come le attuali quota 41 e mini pensione, che rischiano di rivelarsi inefficaci anche in relazione al rilancio dell’occupazione giovanile, perché non avvierebbero il meccanismo del ricambio generazionale tanto auspicato.

La realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e le nuove agevolazioni occupazionali al Sud rappresentano solo gli ultimi contentini da parte del governo Renzi che si aggiungerebbero ad altri già resi noti e che, secondo la maggioranza, potrebbero rappresentare novità positive in vista della consultazione pubblica del prossimo 4 dicembre, dall’aumento delle pensioni base, che dovrebbero interessare ben 1,2 milioni di pensionati che, sommati ai 3,1 milioni di pensionati che già beneficiano degli aumenti, portano a ben 3,3 milioni di pensionati i potenziali elettori in più; ai 600 milioni di euro destinati alla Regione Campania per saldare i debiti con la società Eav; ad altri 600 milioni di euro stanziati per la gestione dei centri di accoglienza per gli stranieri; ai 30 milioni di euro destinati alle imprese agricole; ad altri incentivi per sviluppo e potenziamento delle linee di Ferrovie dello Stato.

A queste misure si aggiungono le ultime notizie relative ai 400 milioni di euro per il nuovo incentivo alle famiglie con almeno due figli, collegato all'Isee; agli 800 milioni di euro per gli enti locali; ai 13 miliardi di euro destinati al piano Industria 4.0, senza dimenticare i 900 milioni di euro stanziati per il fondo di garanzia delle aziende. Tutto, dunque, continuerebbe a rientrare in quella strategia del consenso messa in atto dal premier in cui, però,ancora una volta, non sembrano rientrare le novità per le pensioni che però, al contrario, dovrebbero essere considerate prioritari, nonostante ciò che sostengono i tecnici dell’Economia, perché attraverso l’attuazione di novità per le pensioni più importanti e profonde rispetto a quelle che attualmente si stanno portando avanti, come quota 100 o quota 41, si darebbe nuova spinta, come ormai spesso ripetuto, a rilancio dell’occupazione giovanile e di conseguenza della produttività e dell’economia, in generale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il