BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 emendamenti definiti e ufficiali tra domani venerdì e domenica voto

Diretta in tempo reale su votazioni emendamenti alle ultime novità per le pensioni: quando è in programma e cosa si prevede




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:15): Ultimi giri di votazione in sede di Gruppo Bilancio dei cambiamenti al testo globale presentato dalla maggioranza, inclusa la parte relativa al progetto delle novità per le pensioni. Il grosso del lavoro è stato completato, con una certa delusione sulle novità per le pensioni, e secondo le ultime e ultimissime notizie, il voto dell'Assemblea è sempre più vicino.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:47): Vanno verso il completamento le operazioni di voto del testo approvato dalla maggioranza, compresa la parte relativa alle novità per le pensioni, prima del passaggio nell'Assemblea generale. E come abbiamo visto dalle ultime e ultimissime notizie, non stanno mancando sorprese considerando che molti cambiamenti sono stati rifiutati.

Mancano solo 48 ore alle votazioni finali degli emendamenti presentati alle novità per le pensioni che la maggioranza ha annunciato per il nuovo testo unico, e seguiremo la diretta in tempo reale dello svolgimento delle votazioni fino all’esito finale. Come si concluderanno discussioni e trattative sulle novità finora presentate? E’ possibile che nuovi emendamenti vengano presentati anche con l’approdo del testo unico in Aula e a Palazzo Madama, nel frattempo, stando a quanto riportano le ultime notizie, sarebbero già stati respinti gli emendamenti relativi all'inserimento di ulteriori attività tra le occupazioni faticose; l'emendamento di revisione del meccanismo della speranza di vita e quello collegato volto alla cancellazione dell’adeguamento alla speranza di vita per i quota 41; la possibilità per tutti coloro che sono entrati giovanissimi nel mondo occupazionale di lasciare la propria occupazione con 40 anni di contributi; e l'emendamento relativo ai docenti.

Accanto agli emendamenti già bocciati, ci sono anche quelli già approvati: le ultime notizie confermano, infatti, il via libera all’introduzione di maestre d'asilo ed educatori di asilo nido tra le attività faticose che potranno accedere alla mini pensione senza oneri e alla quota 41, avendo maturato i 12 mesi di contribuzione richiesti entro il 19esimo anno di età; e allo stanziamento di ulteriori 150 milioni di euro per il Fondo indigenza nel 2017, e alla richiesta che impegna l’esecutivo a presentare, entro i primi giorni del mese di settembre 2018, una relazione che riporti i risultati conseguiti del primo anno di sperimentazione delle ultime novità per le pensioni di mini pensione, volontaria e senza oneri, e quota 41 ancora limitata e ristretta, in modo da capire se effettivamente sono state vantaggiose, quanti soldi sono stati impiegati e se prorogarle ulteriormente.

Alcuni emendamenti, invece, che sono quelli presentati dal Comitato ristretto, secondo le ultime e ultimissime notizie, sarebbero ancora in discussione. Questi emendamento prevedono estensione delle professioni da considerare faticose per la mini pensione senza oneri, tra cui potrebbero rientrare anche gli operatori Oss socio-sanitari, marittimi e pescatori imbarcati, lavoratori addetti alla lavorazione dell’amianto, e operai agricoli; la richiesta di riduzione della percentuale di invalidità fissata al 75% ma che si vorrebbe abbassare al 60% per la mini pensione senza oneri; la richiesta di riduzione di un anno dei contributi necessari per l’accesso alla mini pensione senza oneri per i lavoratori impegnati in occupazioni faticose e pesanti; e la richiesta di estensione del cumulo gratuito dei propri contributi previdenziali per tutti i lavoratori, compresi liberi professionisti e lavoratori autonomi iscritti a casse previdenziali private, come commercialisti, architetti, giornalisti, medici, ingegneri, avvocati, al momento esclusi da questa possibilità.

Resta, dunque, ancora abbastanza aperta la trattativa su ulteriori novità per le pensioni di possibile approvazione, anche se, come dimostrano le ultime e ultimissime notizie, continuerebbero ad interessare esclusivamente la mini pensione senza oneri, senza alcun nuovo riferimento a mini pensione volontaria o a novità per le pensioni di quota 41 per tutti. I prossimi giorni potrebbero rivelarsi fondamentali.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il