BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie con nuova circolare INPS si può uscire prima a 64 anni. Come funziona, requisiti, per chi

La nuova circolare Inps estende la platea di coloro che potranno andare in pensione a 64 anni di età: chi sono e cosa è previsto




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:32): Ci sono le novità per le pensioni che entreranno in vigore nel 2017, anche se non tutte a inizio anno o comunque nello stesso periodo. E poi, come stiamo vedendo dalle ultime e ultimissime notizie, ci sono anche le notizie di stretta attualità come quelle che riguardano i nuovi chiarimenti dell'Istituto nazionale della previdenza sociale sulle regole per andare in pensione.

Una nuova circolare Inps ha esteso la platea di coloro che possono andare in pensione a 64 anni e potranno godere di questa possibilità anche chi avendo maturato i requisiti necessari, al 28 dicembre 2011 non era impiegato con contratto dipendente. Cerchiamo di chiarire la situazione: l'articolo 24, comma 15-bis del Decreto Legge 201/2011 aveva stabilito la possibilità per i lavoratori dipendenti del settore privato di andare in pensione a 64 anni di età a condizione di aver maturato almeno 36 di contributi, oppure 61 anni di età e 35 di contributi, entro il 31 dicembre 2012. Requisiti più morbidi per le lavoratrici dipendenti del settore privato i cui requisiti per il pensionamento sono stati fissati a 60 anni di età e 20 anni di contributi entro il 31 dicembre 2012. Per poter avere accesso a questa possibilità di pensionamento anticipato, sia per uomini che per donne, la condizione stabilita è stata che al 28 dicembre 2011, data di conversione del decreto legge 201/2011, i lavoratori risultassero impiegati in attività lavorativa dipendente nel settore privato.

Dopo un lungo confronto tra Inps e Ministero dell’Occupazione, la nuova circolare 196 ha cancellato questa condizione per cui anche coloro che alla data del 28 dicembre 2011 non erano impiegati potranno comunque presentare domanda di pensionamento a 64 anni previa maturazione dei requisiti necessari richiesti. E’, comunque, da precisare che questa possibilità di andare in pensione prima a 64 anni non vale per i lavoratori del pubblico impiego o lavoratori autonomi.

Per fare esempio pratico, prendendo il caso di un lavoratore classe 1952 che al primo novembre 2011 era rimasto senza occupazione,pur avendo maturato il requisito contributivo dei 36 anni nel settore privato, prima della nuova Circolare non avrebbe potuto fare richiesta di pensionamento a 64 anni perché al 28 dicembre 2011 sarebbe risultato senza occupazione. Con la diffusione della nuova circolare potrà tranquillamente presentare domanda di pensionamento se avrà raggiunto un’età di 64 anni e 36 anni di contributi entro il 2012.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il