Pensioni ultime notizie calcolo e come funziona Ape social, quota 41, Ape volontaria, opzione donna, cumulo Bilancio ufficiale

Tra le ultimissime novità sulle novità per le pensioni c'è poi quello relativo al cumulo gratis per gli iscritti alle casse di previdenza professionali.

Pensioni ultime notizie calcolo e come f


Entreranno in vigore importanti novità per le pensioni e i cambiamenti apportati in questi ultimi giorni, come riferiscono con cadenza quotidiana le ultime notizie, renderanno il quadro più variegato. Il cuore delle novità è rappresentato dalle mini pensioni, siano esse a carattere oneroso o meno. Sulla base degli ultimi passaggi negli organismi interni, il lavoratore che decide di smettere anzitempo dall'impiego utilizzando lo strumento delle mini pensioni elaborato dalla maggioranza, potrà recedere dal contratto entro due settimane. E l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica sarà considerato a tutti gli effetti una forma di credito al consumo anche se la somma complessiva richiesta sarà superiore ai 75.000 euro.

Tra le ultimissime novità c'è poi quello relativo al cumulo gratis per gli iscritti alle casse di previdenza professionali. Un cambiamento allarga il trattamento anche agli istituti di previdenza dei professionisti. Sarà quindi possibile cumulare i periodi assicurativi non coincidenti, al fine del conseguimento di una sola pensione. C'è poi un importante cambiamento approvato dal Gruppo Bilancio che consente di accedere alla pensione con ricalcolo con il meno vantaggioso metodo contributivo anche alle donne con 35 anni di versamenti nate negli ultimi tre mesi del 1957 o 1958. Prima della correzione queste 4.000 lavoratrici, secondo la più recente stima dell'Istituto nazionale della previdenza sociale, sarebbero rimaste escluse dall'opzione per lo spostamento dei requisiti determinati dalle speranze di vita. Non si tratta dunque di una vera e propria proroga dell'opzione donna, ma di una nuova inclusione di destinatarie.

La documentazione che i lavoratori soggetti ad attività faticose dovranno produrre l'anno prossimo per accedere al pensionamento sarà semplificata. In che modo, però, lo stabilirà un decreto del dicastero dell'Occupazione da adottare una volta che la manovra sarà definitivamente approvata e dunque solo tra la fine di questo e l'inizio del prossimo anno. In tutti i casi, per facilitare i calcoli nel caso di ritiro un po' prima rispetto a quanto previsto, abbiamo sviluppato e messo a disposizione in questa pagina un simulatore online.

Ecco che poi l'ottava salvaguardia si allarga per ricomprendere circa 3.000 lavoratori che hanno cessato il loro impiego sulla base di accordi governativi e non siglati entro il 2011 e che sono poi passati in mobilità: per loro il termine entro il quale devono aver cessato l'attività lavorativa è posticipato al 31 dicembre 2014, rispetto al 31 dicembre 2012 previsto dal disegno di legge.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il