BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni ape, quota 100, quota 41 in ben sette anni concluse solo due correzioni

Dopo diversi anni finalmente le prime novità per le pensioni in via di approvazione: quanto altro tempo bisgonerà aspettare per soluzione strutturale




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO nel testo ore 10:44)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:33):   E come detto le novità per le pensioni di cui tanto si parla nelle ultime notizie e ultimissime non sono vere novità per le pensioni, ma sono più forme di aiuto e sostegno, non caso vengono definite indennità con tutto quelle che ne consegue, per esempio la non obbligatorietà nell'accettare la richiesta che, invece, ci sarebbe per delle vere novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:20):  Se guardiamo e ci atteniamo solo ai dati oggettivi si può comprendere come nonostante le tante ultime notizie e ultimissime, ci sono voluti ben 7 anni per arrivare a due soluzioni per errori, mentre se ne sono compiuti tanti, tantissimi altri e la situazione a ben vedere con le novità per le pensioni (che poi novità per le pensioni non sono davvero) è peggiorata invece che migliorata.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:03): Non può che esserci delusione dalla lettura dell'intero impianto delle novità per le pensioni e ci sosa dopo ben 7 anni è stato apportato o anche, per meglio dire, solo corretto. La svolta con le reali novità viene costantemente rinviato con il risultato che continuiamo a leggere ultime e ultimissime notizie poco incoraggianti sia dal punto di vista economico e sia da quello di disagio che cresce tra i cittadini.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15): Tutti sono d'accordo che occorre fare delle correzioni e che le novità per le pensioni dovrebbero rappresentare proprie quest'ultime. Ma in sette anni, in ben lunghi sette anni, se sono state fatti di reali davvero solo due nonostante tutti gli esponenti anche chi ha fatto queste stesse regole per le pensioni convergono delle necessità di correzioni come più di una volta hanno detto nelle ultime notizie e ultimissime

Due anni, e ormai più, di discussioni delle modifiche necessarie da apportare alle attuali norme previdenziali, ipotesi di novità per le pensioni di quota 100, novità per le pensioni di quota 41, novità per le pensioni di mini pensione, aumento delle pensioni più basse, tagli dei trattamenti pensionistici mensili più elevati, cancellazione dei costi onerosi a carico di chi vuole riunire tutti i propri contributi previdenziali versati nelle diverse gestioni e ancora nulla di fatto. Un percorso di dibattiti, ipotesi, proposte di cambiamento ricco di discussioni sulle migliori soluzioni pensionistiche che potrebbero rappresentare un vantaggio per tutti coloro che sono stati penalizzati dall’avvento delle nuove regole previdenziali, ancora in sospeso, come riportano le ultime notizie, e le uniche correzioni a delle norme che hanno creato non pochi problemi sono arrivate dopo anni.

Stando alle ultimissime notizie, infatti, le uniche novità per le pensioni che potremmo considerare al momento di certa approvazione entro la fine di quest’anno sono due: il via libera al cumulo gratuito, senza necessità di alcun onere, condizione che era già esistente ben 7 anni fa, questione nata da un errore di riscrittura dell’attuale normativa che però non è stata ripresa subito, come si trattasse di un semplice errore senza alcuna conseguenza, ma senza tener conto degli elevati costi, anni fa inesistenti, che sarebbero a carico di chi ha versato i propri contributi previdenziali in diverse gestioni e dovesse decidere di riunirli per raggiungere i requisiti pensionistici. Si tratta, pertanto, di un errore che blocca dunque molti da tempo nel loro percorso verso il pensionamento finale.

La seconda novità per le pensioni in via di approvazione sarebbe la cancellazione delle penalità per coloro che sono entrati sin da giovanissimi, cioè a 14, 15 anni, nel mondo lavorativo e decidono di andare in pensione prima dei 62 anni di età, avendo però maturato i 41, 42 anni di contributi. Si tratta di una condizione necessaria considerando che questi lavoratori rappresentano una delle categorie che sono state fortemente penalizzate dall’entrata in vigore delle attuali norme, che non hanno tenuto conto di alcuna specificità. A parte queste due novità per le pensioni tornate alla ribalta delle ultime notizie in questi giorni, non sembra ci sia spazio per ulteriori novità: sembra, infatti, calato il silenzio sulle altre novità per le pensioni come quota 100 o quota 41, dubbi sugli aumenti delle pensioni più basse come anche sulla definizione del funzionamento reale della mini pensione.

Mancano i soldi, ci sarebbero difficoltà nel reperire ulteriore budget, o probabilmente, come alcuni sostengono, mancherebbe la volontà politica di procedere ad un reale cambiamento delle attuali norme pensionistiche, per cui sorge spontaneo chiedersi: serviranno ancora 5, 6 7 anni per arrivare all'introduzione di novità per le pensioni adeguate per sostenere l'anticipo di pensionamento per tutti? E quando si arriverà a questa soluzione, sarà finalmente universale per tutti e strutturale?  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il