BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bilancio, legge Stabilità Governo Renzi domani voto Camera: misure ufficiali Ape Social, Quota 41, Ape Volontaria

Cosa aspettarsi dal voto di domani alla Camera e dal passaggio della Legge di Stabilità in Senato: ultime ulteriori novità per le pensioni possibili




E’ stato programmato per domani, lunedì, il voto alla Legge di Stabilità 2017 alla Camera, poi il testo unico approderà in Senato e sarà questa la sede in cui torneranno in discussione alcuni miglioramenti presentati ai vari argomenti, comprese le novità per le pensioni, che porteranno all’approvazione delle misure ufficiali, pronte ad entrare in vigore l’anno prossimo. Ciò che ci si chiede principalmente è quali ulteriori novità aspettarsi per novità per le pensioni relative ad ape social, ape volontaria, quota 41? Tra le misure ufficiali che sono già state approvate spiccano la proroga dei bonus ristrutturazioni casa e mobili per il 2017; la cosiddetta norma De Luca che permette ai presidenti di Regione di diventare anche commissari per la sanità; via libera al taglio dell’accisa sulla birra, che scende a 3,02 euro per ettolitro; all’allungamento dei tempi del congedo parentale per i papà che nel 2017 rimarrà di due giorni ma nel 2018 salirà a quattro giorni; a nuovi bonus per le famiglie italiane che lavorano in un paese membro dell'Unione europea e con 4 o più figli; e a nuovi bonus figli senza alcun vincolo al valore Isee.

Per le novità per le pensioni, è stato già approvato l’emendamento che fa rientrare maestre d'asilo ed educatori di asilo nido tra le attività usuranti che potranno accedere all’ape social e alla quota 41, che abbiano maturato 12 mesi di contributi entro il 19esimo anno di età; via libera anche alla proroga del contributivo donna fino al 31 luglio 2016 e che varrà anche le nate dell’ultimo trimestre del 1958. Gli emendamenti per novità per le pensioni che saranno discussi, invece, a Palazzo Madama saranno quelli presentati dal Comitato ristretto, che prevedono la richiesta di riduzione della percentuale di invalidità dal 75% al 60% per l’ape social; un aumento dei tempi di malattia e non occupazione per la mini pensione senza oneri; la riduzione di 12 mesi della contribuzione necessaria per la mini pensione senza oneri per coloro che svolgono occupazioni faticose; e, appunto, un aumento delle professioni usuranti per la richiesta di mini pensione senza oneri.

Stando alle ultime notizie, tra queste richieste quella che più probabilmente potrebbe passare è quella relativa all’estensione delle categorie di professioni da considerare faticose e pesanti, perché si tratta di una modifica che non toccherebbe l’attuale struttura delle norme pensionistiche in vigore. Tra le ultime notizie relative alle novità per le pensioni, c’è l’approvazione della richiesta di estensione del cumulo gratuito dei propri contributi previdenziali per tutti i lavoratori, compresi anche i lavoratori autonomi e liberi professionisti iscritti alle loro singole casse private, stiamo parlando per esempio di giornalisti, medici, avvocati, commercialisti, architetti, ingegneri. In un primo momento il provvedimento di cumulo gratuito era stato presentato solo per i lavoratori iscritti alle gestioni previdenziali facenti capo comunque all’Istituto di Previdenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il