BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Inter > Inter Fiorentina streaming

Inter Fiorentina streaming per vedere su siti web, televisione, link

Inter Fiorentina sarà la partita tra squadre deluse. I nerazzurri hanno ingloriosamente salutato l'Europa League perdendo con l'Hapoel Be'er Sheva, e contro i viola cercheranno il riscatto




Il posticipo di lunedì sera allo stadio San Siro di Milano tra Inter e Fiorentina è particolarmente significativo. Le due squadre stanno vivendo un momento più o meno analogo di incertezza sotto molti punti di vista. Senza dubbio quello dei risultati che faticano a venire. Entrambe le formazioni sono poi reduci dalla nottataccia di Europa League che le ha viste tristemente soccombere. L’Inter però ha gettato la sua stagione europea subendo la seconda sconfitta nel girone, dopo quella mortificante dell’andata sul proprio terreno di gioco, ad opera dei semisconosciuti calciatori israeliani dell’Hapoel Be’Er Sheva. La viola invece può archiviare la sconfitta interna contro il Paok senza troppi patemi d’animo visto che la qualificazione è ormai cosa fatta. Ma il campanello d’allarme non può lasciare indifferenti.

Lo scontro sotterraneo, ma non troppo, che sta andando in scena sulle rive dell’Arno con protagonisti Paulo Sousa da un lato e la famiglia Della Valle dall’altro, potrebbe avere ricadute pesanti sulla restante parte della stagione. Che nessuno sia contento di come sta andando è chiaro e basta leggere le recenti dichiarazioni del tecnico sulle ambizioni di Bernardeschi che lo potrebbero portare lontano da Firenze sono indicative da questo punto di vista. E hanno provocato l’ira del presidente Della Valle che potrebbe decidere di anticipare il divorzio dal tecnico ampiamente previsto per fine stagione. I tifosi temono che questo scontro possa lasciare solo le macerie dalle quali sarebbe poi difficile riemergere. Inter Fiorentina quindi per quel che riguarda i viola, rappresenta una difficile tappa di un viaggio ancora lungo.

Viaggio che invece è già terminato, per quanto riguarda il cammino europeo invece, per i nerazzurri. Anche in questo caso bisognerà capire se si sia trattato dell’ennesimo incidente di percorso, oppure rappresenti la punta di un iceberg di un disagio a questo punto molto profondo. Che nemmeno Pioli sarebbe quindi riuscito a comprendere e a risolvere. Anche se per il tecnico parmigiano quella contro l’Hapoel Be’er è stata solo la seconda volta sulla panchina interista, perdere in quel modo contro una squadra francamente nemmeno paragonabile, sotto tutti i punti di vista, alla corazzata nerazzurra, è inaccettabile. Pioli dovrà fare presto se non vorrà essere risucchiato nello stesso vortice fatale sia a De Boer che in precedenza Mancini.

Tra l’altro la sconfitta in Israele ha confermato che il tecnico olandese non poteva essere considerato il responsabile di tutti i mali e che, anzi la sua archiviazione è stata forse anche prematura. Ma adesso per l’Inter sono finiti i tempi degli alibi. Lo ha fatto capire anche il presidente cinese Jindong Zhang che ha preteso, dopo il match di Europa League, almeno il terzo posto in campionato. E non l’ha fatto utilizzando il fioretto, bensì la sciabola. Per questo sarà presente lunedì sera, terza volta da quando ha ricevuto il testimone dalle mani di Thohir, sulle tribune del Meazza. Per guardare da vicino la sua squadra e provare ad individuare qualche ‘traditore’ se ce ne fosse qualcuno.

Non il modo migliore per affrontare una fase così delicata che Stefano Pioli, che della gestione delle emergenze ha già fatto vedere di intendersi, dovrà traghettare verso quella tanta agognata normalità che in casa Inter, purtroppo, appare sempre come la condizione più difficile da raggiungere.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Luigi Mannini
pubblicato il