BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie opzione donna Ape nuova Social Donna-Uomo e prossimo contatore 2017 proroga 30 Settembre 2017

Almeno in linea teorica sono ancora possibili modifiche al testo delle novità per le pensioni, anche in relazione all'opzione donna.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:03) L'idea base, quindi, sarebbe quella di far pagare una penalità come accade per l'opzione proroga donna, ma permettere una pensione anticipata con questa novità come accade ora per la proroga donna. E avendo una penalità (ricordiamo che nell'Ape Social non ci sono penalità), potrebbero cambiare in requisiti diventando meno stringenti rispetto a quelli attuale confermati per l'Ape Social nelle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:05): L'Ape Social Donna di cui arriva la conferma di un primo abbozzo, ma davvero primissimo studio, nelle ultime notizie e ultimissime si potrebbe aprire anche agli uomini come novità per le pensioni con una formula di sostegno con requisiti differenti ma anche con penalità da pagare pur rimanendo senza onerosità creditizie. Ma siamo davvero agli inizi

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:20):  Il prossimo contatore che bsi dovrà guardare per una eventuale proroga al 2017 delle novità per le pensioni per le donne si dovrà vedere il 30 Settembre 2017. E' già stato deciso all'interno el testo deciso per il miglioramento attuale come confermano le ultime notizie e ultimissime le stesse che abbozzano una prima Ape Social Donna

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:20): Si fa un gran parlare di opzione donna e, più in là nel tempo come di Ape social tutta al femminile come aggiuntiva novità per le pensioni. In realtà, sembrano calare le aspettative sul rinnovo della proroga per un altro anno così come c'è incertezza, riferiscono le ultime e ultimissime notizie, sul mantenimento in attività del contatore.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:01): Sembra che sia calato l'ottimismo per il rinnovo dell'opzione donna nel 2017. Se tecnicamente ci sono i tempi e i modi per intervenire, anche all'interno dello stesso iter delle novità per le pensioni, le ultime e ultimissime notizie suggeriscono una possibile strada alternative come lo studio dell'Ape social per donne in sostituzione dell'opzione donna.

Di positivo ci sono i via libera che a più riprese sta incassando l'emendamento sulla proroga dell'opzione donna. Di negativo c'è invece la poca fiducia intorno al rinnovo della sperimentazione anche nel 2017. Nel mezzo c'è la valutazione di nuove ipotesi, sempre nel quadro delle novità per le pensioni, per il riconoscimento della peculiarità della posizione delle lavoratrici, siano essere dipendenti o autonome, nel contesto dell'occupazione italiana. In particolare, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e consigliere economico del capo della maggioranza ha paventato la possibilità di introdurre una sorte di Ape social solo per donne, dai contorni tutti da definire.

In ogni caso, l'incognita referendum grava anche sulla manovra. Gli spazi per gli ultimi ritocchi resterebbero, sempre che a vincere al referendum sia il sì e che il governo resti saldamente in carica. In caso contrario, lo scenario potrebbe cambiare e per escludere categoricamente lo spettro dell'esercizio provvisorio, il Senato potrebbe optare per un esame molto rapido, senza troppi cambiamenti rispetto al testo uscito dalla commissione Bilancio di Montecitorio. Rimane dunque sempre al centro dell'attenzione il tema della proroga dell'opzione donna mentre il contatore, come da ultime notizie, si aprirà solo il 30 settembre.

Si ricorda che in base alle disposizioni approvate da questa stessa maggioranza in occasione del varo dell'ultima manovra, l'autorizzazione di spesa è ridotta di 160 milioni di euro per il 2016, di 220 milioni di euro per il 2017 e 200 milioni di euro a decorrere dal 2018. In pista c'è la concessione alle lavoratrici dell'opportunità del congedo qualche anno prima rispetto ai requisiti in vigore, ma rinunciando a una parte dell'assegno perché calcolato con il contributivo. Con l'ultima opzione donna il ritiro è possibile a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi per le lavoratrici dipendenti o a 58 anni e 3 mesi per le lavoratrici autonome.

Si accennava all'emendamento approvato (uno dei più interessati cambiamenti al progetto delle novità per le pensioni). Ebbene, sottoscritto da Cesare Damiano (Partito democratico), Walter Rizzetto (Movimento 5 Stelle), Davide Baruffi (Partito democratico), Tiziano Arlotti (Partito democratico), Cinzia Maria Fontana (Partito democratico), Antonio Boccuzzi (Partito democratico), Titti Di Salvo (Partito democratico), Luisella Albanella (Partito democratico), Floriana Casellato (Partito democratico), prevede l'estensione della sperimentazione al 31 luglio 2016 anziché al 31 dicembre 2015. Il passaggio consentirebbe alle lavoratici nate nell'ultimo trimestre del 1958 di rientrare nell'opportunità di smettere anzitempo ed evitare di essere tagliate fuori per via dell'aumento delle speranza di vita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il