BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie proseguono novità strategie Gruppi Online su novità quota 100, quota 41, mini pensioni

La nuova strategia dei Gruppi online per un ulteriore rilancio delle novità per le pensioni: effetti che potrebbero derivare dall’esito del voto di domenica




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:12): Dunque, il primo passo di tutti i Gruppi Online è quello di votare no, per poi sperare di andare alle elezioni dove si giocherebbe una vera partita per le novità per le pensioni e le elezioni potrebbero esserci come da ultime notizie e ultimissime. In secondo luogo, vi sono strategie differenti su cosa fare dopo per portare a casa novità per le pensioni effettive finalmente.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Non vogliono proprio credere che la partita delle novità per le pensioni sia chiusa in questo modo. E così i gruppi online, soprattutto in riferimento ai lavoratori che hanno iniziato in giovane età, sono convinti a portare avanti le loro battaglie, come confermato dalle ultime e ultimissime notizie, anche dopo la consultazione popolare. Ma prima l'obiettivo di tutti è cercare di andare quanto prima alle elezioni, perchè dalle elezioni potrebbero venire quelle tanto richieste novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Non si fermerà con il via libera all'iter e con l'approvazione dele novità per le pensioni l'attivismo dei gruppo online. Soprattutto in riferimento all'invocazione di un miglior riconoscimento vero e profondo per le pensioni di chi ha iniziato l'attività da giovanissimo, si concentrerà l'azione secondo le ultime e ultimissime notizie, ma anche in generale ad una revisione più in generale dell'intero sistema

Continuano a far sentire la loro voce gli esponenti dei gruppi online, che rappresentazione l’espressione di richieste, disagi, novità per le pensioni dei cittadini interessati dalle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, particolarmente ristrette e limitate, che continuano a creare non pochi malcontenti. Non si tratta, infatti, di novità per le pensioni importanti, e soprattutto, vantaggiose per i lavoratori che vorrebbero lasciare anzitempo la propria occupazione, anche alla luce del fatto che si tratta di novità per le pensioni che non varrebbero per tutti e che presentano diversi paletti. Esponenti e amministratori dei gruppi online sono sempre stati attivi nelle discussioni sulla questione previdenziale e nei dibattiti inerenti le novità per le pensioni attualmente in discussione, riproponendo sempre richieste di modifiche, soprattutto, in relazione alla quota 41 che, a loro parere, avrebbe dovuto (e dovrebbe ancora) interessare tutti coloro che sono entrati giovanissimi nel mondo del lavoro e senza alcun onere, contrariamente ai tanti paletti che sono stati, invece, fissati attualmente dalla maggioranza.

Decisamente critici nei confronti di mini pensione e quota 41, particolarmente polemici nei confronti del piano di rimborso 20ennale che sarebbe a carico dei lavoratori stessi che vorrebbero andare in pensione prima, dopo aver già organizzato manifestazioni e iniziative in alcune delle principali città italiane, continuano a portare avanti le battaglie per nuovi rilanci di novità per le pensioni. Stando alle ultime notizie, Franco Rizzo, amministratore del gruppo Giovani, Lavoro, Pensione, da sempre contrario alle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, ha dichiarato di voler continuare a portare avanti confronti con alcune forze politiche, come sta facendo con il M5S, in questi giorni ha dichiaratamente di votare no al voto costituzionale di domenica prossima. E sembra proprio che la strategia di una campagna per il no sia la nuova strada che i gruppi online vogliono intraprendere per arrivare a ulteriori novità per le pensioni che potrebbero essere ulteriormente rilanciate se al voto di domenica dovesse vincere il no.

Anche Roberto Occhiodoro si è dimostrato piuttosto critico nei confronti della nuova mini pensione soprattutto per quel che concerne il rimborso 20ennale previsto per la mini pensione, misura che rappresenta un paradosso sì, ma anche una truffa ai danni degli stessi lavoratori. Paolo Carasi, responsabile Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati, infatti, ha dichiarato, come riportano le ultime notizie, di votare no alla consultazione popolare di domenica, con l’intento di anticipare le elezioni e permettere di creare la situazione ideale per tornare a lavorare sulla definizione di ulteriore novità per le pensioni, magari anticipando le urne.

Alla luce delle ultime notizie sulle dichiarazioni rilasciate da diversi esponenti politici, però, è difficile che le elezioni vengano anticipate: è piuttosto possibile che cambino sì gli scenari politici ma questi potrebbero risolversi nella costituzione di un governo tecnico che nel caso fosse effettivamente guidato dal ministro dell’Economia, come trapelato dalle ultime notizie, avrebbe solo ripercussioni negative sulle novità per le pensioni. E', infatti, ben noto che il responsabile del Dicastero del Tesoro sia da sempre contrario all’attuazione di novità per le pensioni, ben convinto che gli interventi prioritari per il rilancio della crescita economica siano ben altri, posizione dimostrata dal fatto che rispetto a soldi da stanziare per l’attuazione di novità per le pensioni, siano stati previsti finanziamenti per misure per le imprese e a sostegno degli investimenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il