BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Home > Calcio > Juventus > Juventus Atalanta streaming

Juventus Atalanta streaming gratis live siti web migliori, link. Dove vedere

L'Atalanta di Gasperini, reduce da sei vittorie consecutive, proverÓ sulle ali dell'entusiasmo a sfatare il tab¨ Juventus nella sfida dello Stadium prevista per sabato sera con inizio alle 20.45




Juventus Atalanta, posticipo del sabato sera in programma allo Juventus Stadium con fischio d’inizio previsto alle 20.45, giunge forse nel momento più delicato per i campioni d’Italia in carica. Ma si sa la Juventus ha ampiamente dimostrato di sapere cavare il massimo proprio nei momenti difficili. Però gli infortuni di Barzagli, Dani Alves e Leonardo Bonucci, leader in campo e nello spogliatoio, costretto ad uscire anzi tempo dal terreno di gioco di Marassi nella sfida persa contro il Genoa, e con un Chiellini ancora a mezzo servizio, sono scogli difficilmente sormontabili.

Senza considerare il valore dell’avversario, capace nelle ultime nove giornate di sbancare il campionato di serie A conquistando il primato virtuale con venticinque punti messi in cascina. Quattro in più dei bianconeri. L’Atalanta di Gasperini fa paura eccome. I numeri da capogiro della banda Gasperini, sei vittorie consecutive, nessuna rete subita nelle ultime quattro trasferte di campionato, non stanno facendo certo dormire sonni tranquilli a Massimiliano Allegri. Che sa di dover agire prima sulle motivazioni e sull’aspetto psicologico dei suoi che sull’impostazione tattica. La fortuna per la Juventus sarà quella di giocare sul proprio terreno di gioco. Lo Stadium, infatti, può essere considerato l’alleato più prezioso per Buffon e compagni. Sono ventitré le vittorie consecutive conquistate nel proprio fortino, il filotto più lungo di sempre se si eccettua la stagione 2013-2014 quando gli stessi bianconeri hanno stabilito il primato assoluto con venticinque successi di fila in casa. Inoltre la tradizione contro i bergamaschi è favorevole, visto che negli ultimi ventitrè incontri ai nerazzurri sono stati lasciati la miseria di due miseri punticini frutto di due pareggi. Per il resto la Juve ha sempre vinto come negli ultimi dodici incontri di campionato.

Numeri che dovrebbero fare paura alla Dea e che invece tra le righe potrebbero nascondere una piccola, grande verità. Che, cioè, questo potrebbe essere la volta buona per sfatare una volta per tutte il tabù dello Juventus Stadium e della stessa Vecchia Signora.

Gasperini ha costruito piano piano una formazione in grado di surclassare qualsiasi avversario. Dopo qualche difficoltà incontrata ad inizio stagione, il suo sembra essere diventato ormai un congegno perfetto. L’Atalanta segna con regolarità e non subisce reti. Gioca un calcio frizzante e gradevole, che permette anche ai difensori di avvicinarsi alla zona calda dell’area di rigore avversaria e, in qualche occasione, fare pure gol. Andrea Masiello e Mattia Caldara, ad esempio sono i difensori che hanno segnato più gol in questo campionato. Ben tre a testa. Al contrario della Juve che punta almeno in questa fase, più sulla forza del singolo che su quella del collettivo. Infine i nerazzurri si presenteranno alla sfida con la spensieratezza di chi sa di vivere un sogno. E faranno di tutto per non svegliarsi proprio dopo Juventus-Atalanta.

Higuain ritrova invece Dybala e questa è forse la notizia migliore per i bianconeri. Il Pipita viene da una serie di quattro partite consecutive senza segnare. Non accadeva dall’aprile 2015 durante la sciagurata stagione di un Napoli che, sotto la guida di Benitez aprì la stagione con l’eliminazione ad opera dell’Athletic Bilbao dai preliminari di Champions. E la chiuse con il rigore sbagliato proprio dal Pipita al San Paolo che spalancò le porte della competizione più prestigiosa europea proprio alla Lazio guidata da Pioli. Brutti ricordi che l’attaccante argentino vuole scrollarsi al più presto di dosso nella maniera a lui più congeniale. Segnando.

Per vedere la diretta streaming consigliamo:



Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Luigi Mannini
pubblicato il