BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Patente, bonus di 2 punti per 32 milioni di automobilisti disciplinati

Un bonus di due punti a tutti gli automobilisti che sono stati disciplinati (e dunque ancora fermi a quota 20) in occasione del compleanno della patente a punti.<



Un bonus di due punti a tutti gli automobilisti che sono stati disciplinati (e dunque ancora fermi a quota 20) in occasione del compleanno della patente a punti.

Saranno infatti 32 milioni e 200mila gli automobilisti che domani, 1 luglio, si vedranno attribuire il bonus, peraltro previsto dal Codice della Strada alla fine di ogni biennio.

Un 'premio' meritato a cui lo stesso ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Pietro Lunardi vuole dare evidenza in una dichiarazione scritta ringraziando gli automobilisti virtuosi.

''A tutti coloro che hanno guidato e guidano con prudenza, va il mio personale ringraziamento e apprezzamento. Infatti proprio grazie a tutti costoro - dichiara il ministro - a 23 mesi dall'entrata in vigore della patente a punti (1 luglio 2003 - 31 maggio 2005), vi sono stati circa 1.800 morti in meno sulle strade, circa 50 mila feriti in meno, oltre 60 mila incidenti in meno: e questi sono i dati rilevati dalla polizia stradale e dai carabinieri''.

Nella nota, Lunardi sottolinea anche come ''l'uso sistematico del casco e delle cinture di sicurezza, grazie all'introduzione della patente a punti, sono estremamente efficaci sulle strade urbane''. Di qui i risultati positivi che continua a produrre la patente a punti, ''anche se il nostro obiettivo è di ridurre ancora di più il numero di vittime della strada. Ricordo che 1.800 vite umane salvate - conclude il ministro - sono un patrimonio enorme, soprattutto se consideriamo che la maggior parte delle vittime della strada sono di solito giovani e ragazzi''.

E buone notizie arrivano anche per chi, pur avendo commesso un'infrazione con decurtazione di punti, negli ultimi due anni non ne abbia commesse altre per le quali sia prevista la sottrazione: a questi titolari di patente, a partire da domani, saranno giornalmente integrati i 20 punti.

I primi beneficiari saranno dunque coloro che avevano commesso infrazioni il 30 giugno 2003 giorno di entrata in vigore della patente a punti. Il ministero spiega che i titolari di patente valida sono 34 milioni e 952 mila, mentre il numero di automobilisti che non hanno commesso infrazioni e che beneficeranno del bonus sono 32 milioni e 200 mila. Quanto alle province in cui sono state commesse più infrazioni, in termini assoluti è Milano a detenere il primato con 215mila, al secondo posto si piazza Napoli con 130 mila, mentre nella speciale classifica al terzo scalino del 'podio' troviamo Roma con 138 mila e al quarto Torino, con 116 mila.

In totale, il numero i punti detratti è pari a 12 milioni e 294 mila. Quanto agli automobilisti più indisciplinati, quelli cioè che hanno perso tutti i 20 punti, sono stati circa 12 mila.

Mentre le infrazioni più frequenti risultano nell'ordine: il superamento del limite di velocità (da 10 a 40 km/h oltre i limiti consentiti), il mancato uso delle cinture di sicurezza, il passaggio con il semaforo rosso, il mancato rispetto della segnaletica stradale e l'uso del telefonino alla guida.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il