Udinese Bologna streaming live gratis. Vedere

Zapata contro Destro. Questa può essere una delle chiavi di lettura più interessanti del match della Dacia Arena tra Udinese e Bologna. I due attaccanti stanno vivendo due momenti opposti

Udinese Bologna streaming live gratis. V


AGGIORNAMENTO: Tutto pronto o quasi, confermati gli undici che si erano detti. Lo streaming di Udinese Bologna live gratis lo si può vedere come detto nell'articolo

AGGIORNAMENTO: Ad entrambe serve una vittoria dopo prestazioni altalenanti. La zona salvezza non la rischiano visto come stanno andando quelle sotto, ma soprattutto il Bologna di Donadoni potrebbe ambire a qualcosa di più come punteggio in classifica

La Dacia Arena ospiterà il posticipo della quindicesima giornata del campionato di Serie A, lunedì sera. Udinese e Bologna può essere considerata la sfida tra bomber. Da un lato Zapata, dall’altro Mattia Destro. Due attaccanti che però scendono in campo con stati d’animo completamente differenti. Il gigante colombiano è sprofondato, negli ultimi centottanta minuti disputati, in un letargo realizzativo che ne sta minando le convinzioni di inizio campionato. Forse le indiscrezioni che lo hanno raggiunto, anche in una piazza che solitamente riesce a mantenere isolati i calciatori che vestono la maglia bianconera, gli hanno sottratto quella tranquillità necessaria ad esprimersi al massimo della propria potenzialità. I novanta minuti contro i rossoblù dovranno servire al colombiano per ritrovare sé stesso e, possibilmente, anche la via del gol.

Una partita che giunge in un momento molto delicato della stagione di entrambe le squadre che navigano nella parte passa della classifica distanziate da un punticino. Situazione completamente opposta quella che riguarda invece Mattia Destro letteralmente rigenerato dalla cura Donadoni dopo un avvio poco convincente dovuto anche ai postumi dell’infortunio al piede subito la scorsa stagione. Il bomber ex Roma rappresenta comunque un vero e proprio spauracchio per il popolo bianconero. Suo il gol che condannò alla sconfitta davanti al proprio pubblico i friulani durante il campionato scorso. E la determinazione di Destro potrebbe sconfiggere qualsiasi tipo di dolore.

 Una sfida nella sfida tra due calciatori che incarnano uno stile simile nella loro interpretazione del ruolo. Entrambe infatti sono attaccanti molto forti sul piano fisico, mentre l’italiano sembra più dotato anche sotto il punto di vista tecnico. I friulani dovranno probabilmente rinunciare a Widmer che è ancora alle prese con le conseguenze della botta ricevuta durante il match contro il Cagliari. Del Neri invece può recuperare il difensore Felipe dopo la squalifica e concederà una nuova opportunità a Smir che, nelle gerarchie, sembra avere vinto il ballottaggio con Wague e Adnan. Infine un’altra novità, che poi tanto non lo è più visto che si tratterebbe della terza convocazione consecutiva nella squadra titolare, è rappresentata da Matos che verrà inserito nel tridente d’attacco.

Donadoni invece dovrà fare i conti con un solo problema, non di semplice risoluzione, però. La squalifica di Gastaldello, infatti, metterà in ambasce la difesa. Il suo posto dovrebbe essere preso da Oikonomou che dovrebbe superare senza grosse difficoltà la concorrenza di Helander che non sta attraversando un momento felice a causa della lombalgia che lo sta costringendo a un periodo di lavori differenziati per garantirsi un recupero certo. Termina invece l’indisponibilità di Di Francesco in attacco che potrà dara manforte a Mattia Destro per avere ragione di una difesa, quella friulana, non sempre apparsa impeccabile nelle sue uscite.

Udinese Bologna quindi sarà una sfida molto interessante da seguire anche attraverso questa chiave di lettura. Sia i padroni di casa che i felsinei hanno un disperato bisogno dei loro arieti. Molto probabilmente chi dei due riuscirà ad essere più incisivo, riuscirà a regalare qualcosa di importante alla propria squadra. Anche per costruire certezze che serviranno di sicuro nel prosieguo di questa stagione che, per come si è presentata, appare ancora lunga e molto, molto faticosa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il