Nuovo Governo incarico affidato a Gentiloni nuovo Presidente del Consiglio ufficiale, quali Ministri e quando fiducia ufficiale

La vittoria del No apre ora una stagione di incertezza. Le dimissioni di Matteo Renzi porteranno a dar vita a un governo di scopo oppure a un esecutivo in grado di portare a termine la legislatura?

Nuovo Governo incarico affidato a Gentil


AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 10:12) Concluse le consultazioni alle ore 12, 30 odierne verrà dato l'incarico a Gentiloni come nuovo Presidente del Consiglio per cercare di formare un nuovo Governo che probabilmente avrà la fiducia ufficiale martedì.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 16:36): Si devono attendere ancora i Gruppi più importanti, ma si è saputo che Mattarella parlerà alla fine, intorno alle ore 20. Probabilmente dirà come sono andte le consultazioni e per il nome si dovrà attendere la giornata di domani.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 8:03): Si riapre con la terza giornata di consultazioni che dorvebbe essere l'ultima prima che venga deciso a chi sarà dato il Mandato del Nuovo Presidente del Consiglio. Sembra tutto convogliare su Gentiloni. Alle ore 18 di oggi sabato finiranno le consultazioni. Poi si dovrà vedere quando si deciderà a chi dare il Mandato o direttamente l'incarico, forse lunedì.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 22:01): Si conclude la seconda giornata di consultazioni con due volte Gentiloni che è andato a Palazzo Chigi e si incomincia a pensare addirittura chi potrebbero essere i ministri 

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 12:50): L'idea più comune che sembra trapelare anche se sono solo indiscrezioni è quella di un nuovo Governo che sia deciso lunedì e sia fatta con una fiducia fulimnea o un Govenro tecnico scelto direttamente dal Capo dello Stato che possa partecipare già tra giovedì e venerdì a degli impegni europei.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 8:22): Riprende la seconda giornata di consultazioni, dopo quelle istitutzionali di ieri. Al Colle non salirà Salvini, ma una delegazione della Lega, così per il M5S. Per il Pd la stessa cosa, ma ci potrebbero essere dei colloqui informali con l'ex Premier che è per il Presindete della Repubblica sempre l'ipotesi principale.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 21:10): Conclusa la prima giornata delle consultazioni fatte con gli attori istituzionali, da cui non è trapelato nulla nelle ultime notizie e ultimissime notizie le quali però fanno emergere, comunque, tramite indiscrezioni alcune novità ovvero che il Nuovo Governo e il Nuovo Presidente del Consiglio dpvrebbero essere non solo scelti ma in carica per giovedì quando ci si sarà un tavolo europeo e la decisione dunque avrebbe tempi molto, molto stretti.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 17:03): Una persona di spicco che potrebbe rientrare nella stessa maggioranza potrebbe essere Padoan, ma anche uno ancora più interno allo stesso schieramento come Gentiloni. Certo che se venissero scelte queste due persone, come altre, è difficile pensare che si possa fare un Governo che duri solo due mesi. Una persona ancora più fedele al segretario che potrebbe decidere anche di fare un percorso più breve sarebbe Del Rio. Oppure si potrebbe scegliere un nome di un diverso centro-sinistra.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 14:02):  Ci sono tanti scenari diversi ed è molto difficile capire quello che succederà. Se si dovesse seguire solo la volontà del Presidente cis arebbe un nuovo mandato alla ex-maggioranza per vedere se ci sono i numero per proseguire. Si vorrebbe addirittura di nuovo lo stesso Renzi, ma le opposizion non ci stano e anche parte della stessa ex-maggioranza. E lui stesso che ha detto di non starci neppure lui, non sembra così convinto. A qusto punto si potrebbe provare, nell'idea del Capo dello Stato, un mandato a una persona di spicco della stessa maggioranza o comunque legata ad essa.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 11:36): Inizieranno alle ore 18 e finiranno solo sabato. E' questa l'agenda decisa dal Capo dello Stato per scegliere l'aspirante nuovo Premier che dovrà, poi, chiedere fiducia alle Camere per avere l'incarica

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 10:44): Una direzione del Pd che, invece, è stata spedita, senza problemi, tranne alcune contestazioni, ma non ufficiali anche perchè non si affrontato nessun argomento da decidere rimandando tutto a dopo le consultazioni che iniziano oggi.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 9:30): E se le consultazioni saranno complesse, altrattanto difficile saà la direzione del Pd, una vera e propria resa dei conti dove per cercare di capire cosa fare se andare a Congresso oppure ad elezioni subito con Governo di Scopo o un'altra forma

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 18:36): E' molto difficile capire ancora quale sarà il nuovo Governo e chi sarà il nuovo Premier con una serie di ultime notizie e ultimissime che si susseguono senza sosta. Diciamo che è quasi sicuro che da giovedì vi saranno le prime consultazioni che seguiremo con aggiornamenti in tempo reale.

AGGIORNAMENTO nuovo Governo, Premier chi sarà e consultazioni ultime notizie e ultimissime (aggiornamento nel testo ore 18:33):

Alea Iacta Est. Il dado è tratto. L’esperienza di Matteo Renzi al Governo è stata bruscamente interrotta dall’esito della consultazione referendaria del quattro dicembre. Che ha premiato in maniera netta, oltre le previsioni, anche quelle più fosche, che circolavano nell’entourage più ristretto dei sostenitori della riforma, il fronte del No. La sua decisione di rassegnare le dimissioni dall’incarico di Presidente del Consiglio, ampiamente anticipata prima del voto in caso di bocciatura della riforma costituzionale, apre diversi scenari sul futuro politico del Paese.

La spia sulla dimensione dell’incertezza che avvolgerà questa fase di transizione, potrebbe essere rintracciata nella chiave di lettura che di questo risultato ne danno i mercati. Che potrebbe essere interpretato come una possibile minaccia per la stabilità dell’Italia e di un’Europa già segnata da tensioni. Due indizi fanno una prova ed il timore che, dopo la Brexit e la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti, la sconfitta del fronte che sosteneva la profonda riforma dell’assetto istituzionale italiano, è molto elevato. Anche lo spread ha lanciato qualche piccolo segnale di nervosismo, ma l’apertura di Piazza Affari, che ha recuperato il passivo di due punti percentuali con cui si erano aperte le contrattazioni, lascia immaginare che non ci saranno particolari cataclismi, ma una fase di incertezza che si manterrà fino a quando non verranno sciolti i nodi sul futuro.

A mitigare la delusione per il risultato emerso dalle urne italiane, almeno per quel che riguarda il punto di vista degli analisti economici, ci ha pensato un altro appuntamento elettorale molto sentito. L’affermazione dell’ecologista europeista Alexander Van Der Bellen, che ha sconfitto al ballottaggio il tenuto leader dei populisti Nobert Hofer, è servita a costruire un argine capace di contenere quella deriva che costituiva uno spauracchio per l’Eurozona. Per quanto riguarda invece gli scenari politici, il percorso della giornata odierna è già tracciato. Renzi salirà al Colle per affidare il suo mandato nelle mani di Mattarella che come da prassi, dovrebbe accettarle chiedendo all’ormai ex Premier di tenere in vita il suo esecutivo per i cosiddetti “affari correnti”. Il Presidente della Repubblica, inizierà le consultazioni con le forze politiche presenti in Parlamento per capire se esista la possibilità di assemblare una maggioranza in grado di sostenere un nuovo Governo. Che potrà avere una natura politica, e in questo caso i papabili sarebbero Graziano Delrio o Dario Franceschini. Oppure tecnica con il dominus dell’economia Pier Carlo Padoan in pole position per diventare il prossimo inquilino di Palazzo Chigi.

Bisognerà valutare se il nuovo esecutivo riceverà un mandato pieno per portare a termine la legislatura, la cui scadenza naturale è prevista nella primavera del 2018, oppure varare una nuova legge elettorale e andare ad elezioni anticipate a maggio 2017. Tra le priorità anche l’approvazione della legge di Bilancio.

Ipotesi che sembra la più accreditata, anche interpretando le parole di Renzi nella conferenza stampa in cui ha annunciato le sue dimissioni. Le forze politiche, ha dichiarato l’ormai ex Premier, che hanno vinto al referendum, dovranno adesso assumersi oneri e onori. Proponendo in tempi brevi una legge elettorale, la più condivisa possibile, in grado di traghettare il Paese verso una nuova stagione politica. Un appello rivolto di certo a Movimento 5 Stelle e Lega, i suoi principali oppositori. La questione della legge elettorale non può essere rimandata vista la compresenza di due sistemi di voto diversi: uno valido per la Camera dei Deputati, quell’Italicum che l’ex sindaco di Firenze si era impeganto già a modificare nel caso avesse vinto lui al referendum, l’altro per il Senato “Consultellum”, un proporzionale puro. 

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Autore: Luigi Mannini
pubblicato il