Vedere Inter Lazio streaming su link migliori, siti streaming

Dopo le vittorie contro Sassuolo e prima contro il Genoa l'Inter vuole vincere anche con la Lazio. Ecco come vedere lo streaming Inter Lazio.

Vedere Inter Lazio streaming su link mig

Come vedere Inter-Genoa in streaming



AGGIORNAMENTO: Compagini negli spogliatoi, in un clima freddo, ma non così pungente come negli scorsi giorni. Inter Lazio streaming da vedere lo abbiamo visto in questa news sotto.

AGGIORNAMENTO:  Molti gli indisponibili per quanto riguarda l'Inter tra infortunati e non disponibili per squalifica e si potrebbe vedere qualche esperimento da parte di Pioli. Lazio non negli undici tipo, ma sicuramente sotto questo profilo messa meglio

AGGIORNAMENTO:  Non sarà una sfida decisiva, ma è interessante notare come entrambe le compagini puntino chiaramente ad un posto nell'Europa che conta. La Lazio lo ha detto chiaramente e l'Inter pure. Certo per l'Inter è un cammino ancora abbastanza lungo e per questo vincere contro la Lazio potrebbe essere una svolta o quasi.

AGGIORNAMENTO: Eccoci arrivati a Inter Lazio dopo che l'Inter ha vinto anche contro il Sassuolo, ma la Lazio non è stata di meno contro la Fiorentina vincendo una sfida interessante e combattuta. 

AGGIORNAMENTO: L'Inter vince 2-0, pur il Genoa non giocando una brutta sfida.

AGGIORNAMENTO:  Eder potrebbe essere la grande novità della formazione con cui l’Inter affronterà il Genoa tra le mura amiche di San Siro. L’oriundo esterno argentino potrebbe sostituire Candreva che nelle ultime ore ha accusato un attacco influenzale. Brozovic dovrebbe giocare da trequartista, mentre Banega formare la coppia di attacco insieme a Icardi. 

La pazza Inter dei tempi migliori sembra essere tornata con annessa l’aurea di mistero che, puntualmente l’accompagna. Una storia che inizia durante la scorsa estate, quando Roberto Mancini, viene allontanato dalla Pinetina, misteriosamente, dopo aver partecipato anche alle decisioni della campagna acquisti. Ancor più misteriosamente la scelta del successore è ricaduta poi su, Frank De Boer, un tecnico bravo, ma ancora giovane e poco rodato sulle peculiarità del campionato italiano di calcio che, se non è il più bello del mondo, è certamente uno tra i più difficili sotto il profilo tecnico e tattico d’Europa.

L’allenatore olandese ha dovuto fare i conti con una squadra che non conosceva, che non aveva contribuito ad assemblare e che, presto, forse troppo, ha iniziato a non seguirlo più in campo. E presto è arrivata anche la lettera di licenziamento da parte di una società che nel passaggio di testimone da Erick Thohir a Zhang Jindong sembra aver smarrito ulteriormente la bussola. Il breve interregno di Stefano Vecchi, che aveva affiancato De Boer sulla panchina nerazzurra, è infine durato poche giornate. Giusto il tempo necessario a chiudere l’accordo con Stefano Pioli. Forse la scelta più sensata, visto il curriculum del tecnico emiliano.

Misteri nerazzurri che nessun oracolo è stato in grado di interpretare, almeno fino a questo momento. Nel frattempo però l’Inter è stata già eliminata dall’Europa League, peraltro in maniera piuttosto ingloriosa, e in campionato ha accumulato un ritardo significativo dalle posizioni di vertice. Inter Genoa rappresenta quindi un appuntamento che i nerazzurri non possono fallire. Per riconquistare il pubblico di San Siro, ormai su posizioni estremamente critiche verso la propria squadra del cuore e per approfittare delle prossime giornate di campionato.

Sassuolo in trasferta e Lazio in casa rappresentano una sorta di road map che potrebbe condurre verso posizioni di vertice per i nerazzurri che, vincendo entrambe le sfide, rosicchierebbero di sicuro qualche punticino al tandem Roma-Milan impegnate nel big match di lunedì sera all’Olimpico. E anche alla Juventus che affronta il Torino nel derby questa settimana e proprio i giallorossi, allo Stadium, nell’altro scontro diretto previsto tra una settimana. L’Inter non potrà sbagliare se vuole continuare a coltivare ambizioni di terzo posto, diventato l’obiettivo minimo per non considerare questa stagione un totale fallimento.

A San Siro però, arriverà un Genoa rinfrancato dalla vittoria di Marassi contro la Juventus campione d’Italia e dal pareggio ottenuto su un campo ostico contro il Chievo di Maran. Juric è deciso a schierare la versione migliore della sua formazione, anche se dovrà rinunciare forzatamente a Pavoletti ancora alle prese con l’infortunio che lo sta tormentando da qualche settimana ormai. Nel tridente d’attacco rossoblù troverà quindi di nuovo spazio Simeone, che ha ben impressionato fino a questo momento e che affiancherà Rigoni e Ocampos con Gakpè nella veste di incognita dell’ultim’ora. Il pacchetto arretrato invece dovrebbe essere composto da Izzo, Burdisso, Munoz (che dovrebbe essere preferito a Gentiletti) e Lazovic, anche lui preferito a Lazovic. I nerazzurri invece scenderanno in campo con la formazione tipo. Pioli dovrà rinunciare solo a Medel e, probabilmente anche a Banega ancora in forse dopo la botta rimediata al San Paolo contro il Napoli. Inter Genoa sarà una partita giocata su più fronti. La pressione sarà però tutta sulle spalle dei nerazzurri.

Inter-Genoa streaming

Inter Genoa sarà visibile in diretta streaming, senza cercare fonti illegali, su Sky e Mediaset Premium che offrono l'opportunità a chi è fuori casa servizi alternativi su dispositivi come smartphone, tablet, smarttv, notebook e computer desktop le loro app Sky Go e Premium Play disponibili su Google Play e Apple App Store.

Un'altra opportunità è il nuovo prodotto di proprietà di Sky Now TV che ha un'offerta per la visione in streaming della Serie A, la Serie B e la Premier League tramite tablet Android, iPad, console PlayStation e Xbox, Smart TV e computer portatili a prezzo di 19,90 Euromese senza obbligo di rinnovo.

TIM rende disponibile la cronaca in diretta a tutti, clienti e non, con i momenti migliori di Inter Genoa sull'app Serie A TIM per iPad, iPhone e smartphone e tablet Android e Windows Phone con un abbonamento mensile di 2,99 Euro o annuale di 9,99 Euro.

Ci sono anche altri mezzi per seguire la partita come Twitter, l'app Radio Rai e Rai.tv o tramite le nostre notizie.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il