Tfa terzo ciclo, concorso scuola, assunzioni nuove idee Ministro Fedeli con aumento stipendi insegnanti e assunzioni decise

Sono tanti i fronti aperti nel mondo della scuola sui quali il nuovo ministro dell'Istruzione è chiamato a confrontarsi.

Tfa terzo ciclo, concorso scuola, assunz

Tfa terzo ciclo, assunzioni nuove, sistemi di concorso



AGGIORNAMENTO: Su tutti i grandi temi della scuola, l'ex ministro Stefania Giannini aveva aperto nelle ultime settimane tavoli di confronto con i sindacati. Adesso tocca a Valeria Fedeli portarli avanti cercando di creare un clima più sereno in questi mesi di prosecuzione dell'esperienza della legislatura.

Sono evidentemente tante le sfide che attendono il nuovo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, anche e soprattutto perché raccoglie l'eredità della gestione di un dicastero tra i più contestati nel corso di questa legislatura. Anche se l'impressione è che si tratti di un esecutivo a tempo, sul suo tavolo troverà molti fascicoli scottanti, da quello relativo alla mobilità dei docenti emigrati al nuovo reclutamento, dalla situazione dei precari e delle relative graduatorie alla chiamata diretta dei docenti, dal bonus al merito assegnato direttamente dal dirigente scolastico al Tfa terzo ciclo, passando naturalmente per concorsi e nuove assunzioni.

Tfa terzo ciclo

Qualcosa è iniziato a muoversi ovvero la pubblicazione del decreto sui tirocini formativi attivi riservati ai candidati in possesso del titolo di abilitazione all'insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno. Manca quello relativo alle cattedre ordinarie, rispetto a cui il nuovo ministro potrebbe mettere mano. In ogni caso, il calendario delle prove scritte per il Tfa terzo ciclo per il sostegno sarà pubblicato dalle commissioni entro 10 giorni dalla pubblicazione dei risultati del test preliminare. Le prove orali iniziano non prima di 7 giorni successivi alla data in cui il relativo calendario è pubblicato.

Aumento stipendi docenti e contratti

La questione si inserisce nella trattativa più ampia che coinvolge il Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione. O meglio, una intesa con le forze sociali è stata già raggiunta e prevede l'aumento dello stipendio dei dipendenti pubblici in media di 85 euro mensili lordi. E tra gli statali sono inclusi anche i docenti. Restano però da capire i tempi, considerando che le operazioni sono ancora agli albori e resta molta strada da percorrere.

Concorsi nuovi e assunzioni

Senza alcun dubbio, tra le urgenze c'è la conclusione delle operazioni dell'ultimo concorso per insegnanti. Ma in rampa di lancio ci sono anche quello per dirigenti scolastici e quelli per direttori dei servizi generali e amministrativi. Vale la pena ricordare come nella manovra appena approvata è previsto un aumento del budget per trasformare cattedre nell'organico di fatto in organico di diritto. E qui entra in gioco il Ministero dell'Istruzione che deve contrattare con il Ministero dell'Economia l'esatto numero. Non va poi persa di vista la faticosa trattativa con le forze sociali sulla mobilità: il nuovo ministro dell'Istruzione avrà un bel da fare.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il