Pensioni ultime notizie venerdì oggi 16 Dicembre Imprese-Stato con mini pensioni

Arrivano ultime notizie relative alla novità per le pensioni con mini pensione: requisiti per mini pensione aziendale e a chi conviene

Pensioni ultime notizie venerdì oggi 16

Pensioni novità mini pensioni accordi azienda



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:07) E le imprese non sono certe state a guardare e anzi hanno sollecitato più volte le novità per le pensioni anche in maniera più forte allo Stato basti ricordare le ultime notizie e ultimissime sulle varie audizioni tenute durante l'iter, ma la risposta tranne le mini pensioni aziendali, soggetti a tanti dubbi, non c'è stata. A differenza, invece, di quello che concretamente le stesse hanno fatto sia come categoria che individualmente che dimostra l'urgenza e la necessità impellente di fare davvero quacosa proprio sulle novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:33): E non è neppure un caso che le imprese continuano su vari livelli visto che serve una staffetta, ma è tutto bloccato per le novità per le pensioni a trovare metodi e sistemi in maniera autonoma con i propri dipendenti oppure in quelle più grandi con le forze sociali come tanti esempi abbondano nella cronaca delle ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 05:27): Non è un caso che la riduzione dell'orario per favorire l'interscambio tra una persona occupata e un giovane da assumere con le novità per le pensioni previste dallo Stato venne utilizzato pochissimo, da meno di 300 persone come le ultime notizie e ultimissime hanno rivelato prima che quasi di nascosto è stato cancellato

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:33): Una delle possibilità per lasciare anzitempo la propria attività è quella di riuscire ad accordarsi con la propria azienda anche con le novità per le pensioni. Ma oltre a mancare diversi aspetti importanti ancora come già sottolineato i rischi sono molteplici e finora simili metodi si sono dimostrati dei flop nelle ultime notizie e ultimissime almeno quelli pre-fatti e confezionati dallo Stato

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15): Tra le varie forme di mini pensioni attese nel 2017 che, ricordiamo, si affiancano e non sostituiscono la legge previdenziale in vigore, oltre ad avere carattere sperimentale, c'è quella aziendale con cui consentire al lavoratore di smettere anzitempo. Ma anche in questo caso, come emerso dalle ultime e ultimissime notizie, restano ancora diversi aspetti da sistemare.

Insieme alla mini pensione volontaria, con rate di rimborso dell’anticipo percepito 20ennali, e su cui peseranno anche i tassi di interesse, e alla mini pensione senza oneri per i lavoratori appartenenti alle categorie di persone cosiddette svantaggiate, come coloro che sono rimasti senza occupazione, i malati gravi o i disabili, e coloro che sono impegnati in occupazioni faticose e pesanti, tra le novità per le pensioni che dovrebbe prendere il via anche la mini pensione aziendale. Nonostante si continui a sostenere che la pensione finale sia un diritto che tutti i lavoratori maturano per cui sembrano paradossali le ultime notizie relative alla possibilità di pensionamento legato ad un piano di restituzione della mini pensione percepita 20ennale, vincolando i lavoratori, dopo una vita di impegno e sacrifici, come se avessero stipulato un mutuo, stando alle ultime notizie le uniche possibilità che dal prossimo anno permetteranno di lasciare anzitempo la propria occupazione saranno proprio quelle di mini pensione e quota 41, non per tutti, ristrette, non definitive e con tante condizioni da soddisfare.

Novità per le pensioni di mini pensione e come funziona quella aziendale

Se le regole al momento note per lasciare anzitempo la propria occupazione con la mini pensione, che permette di andare in pensione a 63 anni senza aspettare la soglia dei 66 anni e sette mesi prevedono l’aver maturato 20 anni di contributi e accettare decurtazioni sul proprio assegno pensionistico finale, ogni mese, anni di contribuzione che salgono a 30 se si tratta di persone rimaste senza occupazione e a 36 se si tratta di lavoratori impegnati in occupazioni faticose, anche se in questi ultimi due casi si parlerebbe di mini pensione senza oneri, per quanto riguarda la mini pensione aziendale introdotta con il nuovo testo unico è stata pensata con l'obiettivo di permettere ai lavoratori più anziani impiegati di lasciare anzitempo la propria occupazione in modo da permettere un ricambio generazionale a lavoro. In questo caso, i lavoratori potrebbero andare in pensione prima, solo dopo aver raggiunto un accordo con il proprio datore di lavoro che, dal canto suo, stando a quanto riportano le ultime notizie, dovrebbe contribuire a coprire i costi della mini pensione versando all'Istituto di Previdenza una contribuzione sulla base della retribuzione del lavoratore che contribuirà ad incrementare il montante contributivo individuale maturato dal dipendente.

L'alternativa potrebbe essere quella di ricorrere a fondi di solidarietà o agli enti bilaterali. Stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, per la mini pensione aziendale saranno previste detrazioni fiscali sulle rate di rimborso dell’anticipo percepito per anticipare la propria età pensionabile. In sostanza, con questo meccanismo, le aziende versano al lavoratore in un’unica soluzione tutti i contributi che avrebbero dovuto pagare comunque per il tempo rimanente al lavoro per il raggiungimento della normale pensione, in modo che lo stesso dipendente possa percepire dall’Istituto di Previdenza un assegno finale più alto. Senza accordo tra datore di lavoro e lavoratore non potrà essere attivata la procedura di avvio della mini pensione.

Regole mini pensione aziendale e a chi conviene questa novità

La mini pensione aziendale, a differenza della mini pensione volontaria, può essere richiesta dal lavoratore solo nel caso in cui l’azienda si trovi in una condizione di crisi o abbia avviato piani di ristrutturazione interna. In tal caso, sarebbe preferibile anticipare l’età pensionabile, seppur a fronte di un anticipo da restituire in 20 anni, piuttosto che correre rischi più importanti, come il rimanere senza occupazione. La mini pensione aziendale non riguarderà il 100% della pensione ma il 95% nel caso della richiesta di pensione un anno prima, il 90% nel caso di richiesta due anni prima della soglia stabilita, e l’85% nel caso di richiesta di pensione tre anni prima.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il