BusinessOnline - Il portale per i decision maker








NovitÓ pensioni Alta Corte pu˛ ritardare o innescare tutto (ultime notizie oggi venerdý 16 Dicembre)

Si attendono ultime notizie dalla Consulta su importanti questioni e conseguenze che potrebbero derivare per novitÓ per le pensioni


Pensioni ultime notizie elezioni subito

Pensioni novitÓ ulteriori urne anticipate voto



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:17): Dunque, l'Alta Corte con le sue decisioni può essere ancora una volta da tramite per velocizzare o ritardare e rimandare le novità per le pensioni, ma questa volta in maniera meno diretta ma fose ancora più rilevante dando significative intenzioni per il voto e sul consulto popolare che potrebbe innescare movimenti delle varie forze e istituzionali che potrebbero portare alle urne prima o dopo che come abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime sono fondamentali per le stesse novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 07:01): E in un'altra sentenza ancora che spesso è stata mal interpretata o riportata male nelle ultime notizie e ultimissime, la stessa Corte ha dato il via libera ad una delle novità per le pensioni che sarebbe tra le più importanti propeuditica, per molti, a tutto il resto ovvero la posssibilità di rivedere le pensioni più ricche in determinati condizioni e per specifici motivi

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Dall'altra non è la prima volta che l'Alta Corte diventa protagonista delle ultime notizie sulle pensioni, basti pensare alla sentenza sul blocco delle perequazioni che ha dato non pochi problemi al precedente esecutivo che su questo ha dovuto subito assumere delle decisioni che hanno comportato delle novità per le pensioni, pur limitate e non proprie secondo diversi esperti e molti cittadini

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:01): Dunque, l'Alta Corte per le novità per le pensioni potrebbe condizionare in modo importante o meglio per andare alle urne (ma sappiamo che nel medio termine le due cose coincidono) con le ultime notizie e ultimissime che stanno apparendo ovvero le due decisioni che dovrà prendere tra Gennaio-Febbraio, non essendo solo quella sull'occupazione, ma anche proprio sul metodo elettorale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): C'è un'altra tegola che potrebbe abbattersi su quella legislatura ed è quella della pronuncia dell'Alta Corte sulle norme relative all'occupazione, legate a doppio filo con quelle delle novità per le pensioni. Si tratta di un passaggio delicato che, stando alle ultime e ultimissime notizie, sta tenendo sulla corda la maggioranza.

La Consulta ancora protagonista delle ultime notizie politiche riguardanti il nostro Paese: non si attende infatti solo il suo pronunciamento sul meccanismo di voto ma stando alle ultime notizie vi sarebbe un'altra variabile che potrebbe avere influenza sulla decisione di andare ad elezioni anticipate potrebbe essere il nuovo pronunciamento atteso dalla Consulta sulla norma occupazione definita dall'ormai ex governo Renzi e su cui dovrebbe esprimersi il prossimo 11 gennaio. Entro quella data, infatti, le ultime notizie confermano che l'Alta Corte dovrebbe esprimersi sulla proposta di una nuova consultazione popolare.

Atteso pronunciamento Consulta su norma occupazione e conseguenze per novità per le pensioni

La Consulta, infatti, dovrà decidere se ammettere tre consultazioni popolari presentate dalle forze sociali che chiedono l’abolizione della nuova norma dell’occupazione definita dall’ex governo Renzi e il ritorno all’articolo 18, la cancellazione dei voucher, e il ritorno alle tutele contributive dei lavoratori delle ditte che subappaltano lavori. Se la Consulta darà il via libera alla nuova consultazione popolare, si dovrebbe votare tra il 15 aprile e il 15 giugno, e questo pronunciamento potrebbe essere la nuova occasione che spingerà ad anticipare le elezioni. Ma se così fosse, i quesiti per cui si dovrebbe votare dovrebbero essere spostati anche di un anno perché, se le elezioni fossero anticipate a giugno, come circolerebbe dalle ultime notizie, non si potrebbe certo andare a votare contemporaneamente per consultazione popolare ed elezioni.

Se le elezioni fossero anticipate a giugno, e questa occasione diventasse quella ideale per rilanciare le novità per le pensioni, si tratterebbe di ulteriori novità che sarebbero ben più importanti perché potrebbero rientrare nel prossimo testo unico. Non quindi semplici promesse elettorali. Giugno è solitamente il periodo in cui si iniziano a definire i provvedimenti che dovranno rientrare nel nuovo iter economico ed è chiaro che se si dovesse tornare a rilanciare sulle novità per le pensioni che sarebbero decisamente più importanti rispetto alle attuali mini pensioni e quota 41 limitate e non per tutti, significherebbe pensare a cambiamenti importanti e da portare poi avanti.

Elezioni anticipate a gennaio-febbraio e conseguenze per novità per le pensioni

Senza però attendere il prossimo mese di giugno, è possibile che, come ipotizzato dalle ultime notizie, si vada al voto subito all’indomani del pronunciamento della stessa Consulta il prossimo 24 gennaio sul sistema di voto, e se dovesse essere confermata questa ipotesi, è possibile che le elezioni si tenga tra la fine di gennaio e il mese di febbraio, anche se si tratta di una ipotesi difficile per il tempo troppo ravvicinato che non permetterebbe un’adeguata organizzazione delle stesse elezioni. C’è anche da considerare che sarebbe un tempo anche troppo breve per permettere ai diversi schieramenti politici di rimettere ordine in loro. Da Lega a M5S, alla stessa maggioranza, vi sono ancora dei conflitti e delle tensioni interne da sistemare e non si tratta certo di condizioni ideali per andare al voto prima. Di certo c’è che in ogni caso e per ogni schieramento politico, la possibilità di nuove elezioni prospetterebbe l’opportunità di un rilancio di importanti novità per le pensioni che sarebbero, e saranno, fondamentali per recuperare fiducia e consensi da parte dei cittadini.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il