Pacchetto sicurezza approvato: sicurezza urbana, falso in bilancio, database dna

Il Consiglio dei Ministri che si è riunito oggi ha approvato un pacchetto di cinque disegni di legge in materia di sicurezza dei cittadini e di contrasto all'illegalità diffusa



Il Consiglio dei Ministri che si è riunito oggi ha approvato un pacchetto di cinque disegni di legge in materia di sicurezza dei cittadini e di contrasto all'illegalità diffusa. Il pacchetto è completato dal disegno di legge, già approvato dal Consiglio, sull'accelerazione del processo penale, ora all'esame della Camera.

Pacchetto Sicurezza:

  • il primo disegno di legge contrasta i reati che creano un forte allarme sociale con misure di inasprimento delle pene per omicidio colposo e lesioni personali colpose se aggravati dallo stato di ebbrezza da alcool o da stupefacenti; introduce il reato di adescamento di minori attraverso l'utilizzo della rete internet o di altri mezzi di comunicazione.
  • con il secondo disegno di legge l'Italia aderisce al Trattato di Prum (sottoscritto da Belgio, Germania, Spagna, Francia, Lussemburgo, Paesi Bassi ed Austria) che sancisce il potenziamento della cooperazione transfrontaliera per contrastare terrorismo e migrazione illegale. Vengono istituiti la banca dati nazionale del DNA, con il controllo del Garante per la protezione dei dati personali e del Comitato nazionale per la biosicurezza e le biotecnologie, e il Laboratorio centrale delle banche-dati presso i Ministeri dell'interno e della giustizia, al fine di facilitare l'identificazione degli autori di delitti.
  • nel terzo disegno di legge sono delineate misure di contrasto alla criminalità organizzata e viene conferita al Governo una delega per l'emanazione di un testo unico che unifichi e razionalizzi la disciplina delle misure di prevenzione patrimoniali e personali.
  • il quarto disegno di legge è in materia di sicurezza urbana. Il Governo intende contrastare alcuni comportamenti diffusi e particolarmente odiosi della cosiddetta "criminalità di strada" introducendo nel codice penale misure di tutela per i minori, tra cui il reato di impiego di questi in pratiche di accattonaggio, la responsabilità dei maggiorenni che partecipino a delitti commessi da minori, il danneggiamento, deturpamento o imbrattamento di immobili non solo di pregio, l'occupazione abusiva di suolo pubblico anche a fini di commercio, la detenzione di razzi, bengala od altro materiale con potenzialità offensiva in prossimità di manifestazioni sportive.
  • il quinto disegno di legge rende più severa ed esaustiva l'attuale disciplina sanzionatoria in materia di falso in bilancio. Queste, in sintesi, le modifiche introdotte dal disegno di legge: eliminazione delle fattispecie contravvenzionali; eliminazione della procedibilità a querela; creazione di due fattispecie distinte di falso in bilancio, una per le società non quotate e una per le società quotate in borsa; riformulazione della fattispecie di falso nelle comunicazioni delle società di revisione; eliminazione della soglia di punibilità; previsione di un'aggravante specifica per i casi di falso in bilancio che arrechino grave nocumento ai risparmiatori e alla società civile.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il