Ricette di Natale 2016: cosa fare, come fare stasera e domani Cena Vigilia e Pranzo 24-25 Dicembre 2016. Idee ricette

Idee e proposte di ricette di primi, secondi e dolci da portare in tavola per la cena della Vigilia di Natale e il pranzo del 25

Ricette di Natale 2016: cosa fare, come

Primi secondi piatti cenone pranzo Natale 2016



AGGIORNAMENTO: Se volete trasformare la vostra casa in un ristorante pregiato, almeno per il cenone della vigilia e per il pranzo di Natale, e vi serve qualche idea su come e cosa preparare, quest'articolo potrà schiarirvi un po' la mente. Troverete le ultimissime ricette per cucinare antipasti, primi piatti, secondi e anche dolci. 

Ci si prepara alle abbuffate delle feste natalizie, giorni in cui, forse, durante l’anno, si mangia di più. Ogni regione ha le sue usanze e specialità e, soprattutto al Sud, vi sono tradizioni ormai irrinunciabili. Cena della vigilia di Natale rigorosamente a base di pesce.

Considerando i ricchi menù che si porteranno in tavola per il cenone della Vigilia del 24 e il pranzo della domenica di Natale del 25 dicembre, e quanto già si sa sui chili che tantissimi italiani prenderanno, per evitare di ingrassare troppo, i consigli sono evitare gli eccessi a tavola e ritagliarsi sempre un po’ di tempo, anche se si è in vacanza, di praticare sempre un po’ di movimento, perché l’attività fisica, anche una semplice passeggiata di una ventina di minuti, favorisce la digestione e serve ad accelerare il metabolismo.

Ricette natalizie 2016 primi piatti

Che siano a base di pesce o di carne, i primi piatti per le ricette delle feste natalizie dovranno essere gustosi e magari diversi dai soliti primi che si mangiano durante l’anno. Sono in milioni le italiane che per i primi di queste feste preparano paste fatte in casa, tipiche della tradizione.

Per i primi di carne, si possono cucinare classiche pasta al forno o lasagne al ragù di carne, ma anche lasagne con verdure e pesto; o trofie salmone e zucchine, tagliatelle al forno, trenette con vongole e fagiolini, zuppa di gamberetti o pappardelle ai funghi.

Per il pranzo di Natale si possono preparare anche diversi risotti da quello fumè scamorza e speck, a quello allo zafferanno, al più particolare champagne e fragole, o un risotto funghi e gamberi. Per realizzare questa ricetta, bisogna pulire 300 g di gamberi e 200 g di funghi porcini da affettare finemente. In una pentola bisogna fare scaldare poi alcuni cucchiai d'olio extravergine di oliva con 1 spicchio d'aglio, aggiungere i funghi e farli cuocere per cinque minuti e ai funghi devono essere uniti i gamberi e lasciar cuocere il tutto per altri cinque minuti. Passati questi minuti, la pentola vanno tolti dal fuoco e messa da parte. Nella stessa pentola, fate tostare 250 g di riso per risotti, quando diventa lucido bagnate con un bicchiere di vino bianco, fate evaporare la parte alcolica e coprite con il brodo di pesce caldo. A metà cottura unite i funghi e i gamberi e cucinate il risotto al dente aggiungendo, se necessario, il brodo. Spolverizzate con poco prezzemolo tritato, mantecate con 1 noce di burro e servite.

Ricette Natale secondi piatti

Passando ai secondi, tra le ricette possibili da realizzare si può scegliere di preparare polpo all'insalata, rotolo di cotechino, manzo al barolo, pollo in crosta, o classico polpettone di carne, accompagnati da patate al forno, verdure grigliate, carciofi fritti o al forno. Per un menù con secondi di pesce, si può spaziare dalla frittura mista a spigole al sale, a seppie ripiene o gamberi alla griglia, o involtini di rana pescatrice.

Ricette Menu natale 2016 antipasti e dolci

Che si scelga un menù a base di carne o a base di pesce, ad aprire cena e pranzo di Natale ci saranno certamente gli anticipasti: da classici e tradizionali rusticini, tartine, pizze farcite e paste sfoglia ripiene, a cestini di formaggio ripieni, piccoli pomodori ripieni di riso al forno, coppette di gamberetti in salsa rosa.  E così come gli iniziali antipasti, immancabili sono alla fine di ogni cena e pranzo i dolci.

Non mancheranno certamente su ogni tavola panettoni e pandori, che si possono farcire con crema pasticcera o chantilly, i dolci della tradizione come pettole, struffoli, cartellate, al miele o al vin cotto, o anche dolci come profitterolles biscotti di frolla. Per realizzare questi biscotti bisogna fare la tradizionale pasta frolla (farina, burro, uova, zucchero), stenderla con un matterello e creare i biscotti con le apposite formine di metallo che possono essere, per esempio, a forma di stelle, cuori, o anche alberelli di natale.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il