BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Germania: il 25% dei tedeschi tornerebbe al muro di berlino

A diciotto anni dal suo crollo materiale il Muro di Berlino continua a resistere saldamente nelle teste dei tedeschi, visto che un cittadino su cinque, se potesse, lo vorrebbe vedere ricostruito.



A diciotto anni dal suo crollo materiale il Muro di Berlino continua a resistere saldamente nelle teste dei tedeschi, visto che un cittadino su cinque, se potesse, lo vorrebbe vedere ricostruito.

E' quanto emerge da un clamoroso sondaggio realizzato dall'Istituto Emnid per conto dell'emittente televisiva "allnews" N24, che, a due giorni dall'anniversario della riunificazione, rivela che il desiderio di rivedere la Germania divisa dal Muro è comune ai tedeschi dell'ovest, i "Wessis", ed a quelli dell'est, gli "Ossis".

Sul piano nazionale a sognare di nuovo il Muro è 19% dei tedeschi, mentre all'est la percentuale analoga è ancora superiore (21%).

A conferma della spaccatura sociale del Paese c'è l'altro dato, secondo cui quasi tre quarti degli "Ossis" (74%) si ritengono svantaggiati rispetto ai "Wessis" e si sentono considerati come cittadini di seconda classe.

Un altro eclatante dato del sondaggio rivela che nei cinque laender tedesco-orientali la Linke di Oskar Lafontaine è diventata il primo partito, con una preferenza del 31 per cento del campione, largamente davanti al partito cristiano-democratico di Angela Merkel con il 25 per cento, ed al partito socialdemocratico (22%). Al terzo posto arrivano i liberali (8%), seguiti dai Verdi (7%), mentre il 5 per cento si dice pronto a votare per un partito di estrema destra.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il