Pensioni ultime notizie in Milleproroghe no mini pensioni, quota 41 e Nannicini escluso

Attese entro il fine settimana le ultime notizie politiche e che potrebbero avere conseguenze sulle novità per le pensioni: cosa aspettarsi

Pensioni ultime notizie in Milleproroghe

Pensioni novità due decisioni ufficiali giovedì



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:37): Il secondo riguarda senza dubbio il secondo passaggio che si doveva avere per le novità per le pensioni con una analisi e una serie di novità per le pensioni reali e profonde che nelle ultime notizie e ultimissime lui stesso aveva annunciato più volte. Ma ora senza di lui, appare tutto più complicato, anche perchè i responsabii dei vai dicasteri che lo potrebbero fare non sembrano considerarlo una priorità

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:27) Il primo livello sulla cui mancanza si farà sentire sarà senz'altro per le riunioni con le assicurazioni e gli isitutti bancari per i tassi di interessi, oneri e condizioni per le novità per le pensioni che devono essere ancora del tutto trattati e non sarà certo facile come nelle ultime notizie e ultissime appare.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:21): La mancanza di Nannicini nel breve si farà sentire almeno su due livelli differenti per le novità per le pensioni e il pericolo è anche la defezione dei suoi colleghi, tecnici da lui scelti che aveveano al momento solo 3-4 mesi di contratto. Nel Milleproroghe in questa fase ( ricordiamoci cokme detto che ce ne sono due) risulta piuttosto normale che nulla ci sia, ma il problema anche in questo come nelle ultime notizie e ultimissime, è la spinta che lo stesso Nannicini poteva nel Milleproroghe in Aula sucessivo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:21): Ore concitate per quel che riguarda le pensioni e mini pensioni, la cosiddetta quota 41 e la quota 100. Potrete seguire gli aggiornamenti su questi argomenti, anche alla luce della mancata nomina di Nannicini al Dicastero dell’Occupazione e sulle conseguenze che questa scelta potrebbe avere sul decreto Milleproroghe, leggendo l’articolo qui di seguito.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:23): Lo scacchiere politico è importante anche in ottica novità per le pensioni se a essere coinvolto è Tommaso Nannicini. Sono due gli aggiornamenti che arrivano dalle ultime e ultimissime notizie. Il primo è il suo ingresso nel Partito democratico. Il secondo è la mancata riassegnazione della sua delega di coordinamento delle politiche pubbliche in ambito economico.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:01): Si è delineato il quadro per le decisioni che l'esecutivo dovrà prendere domani giovedì sul decreto sia sulla nomina di Nannicini che sul decreto Milleproroghe e si possono considerare ultime notizie e ultimissime in pratica già ufficiali, salvo sorprese. Nannicini non sarà vice del dicastero dell'Occupazione, ma rimarrà nella squadra che dovrà fare il nuovo programma, anzi forse ne sarà il responsabile e non è una cosa negativa per le novità per le pensioni, anzi...ma nel breve termine salta il secondo passaggio per le novità per le pensioni stesse e le trattative per interessi e polizze per mini pensioni onerose e non e quota 41 saranno più difficili come i dcpm senza di lui. Anche per il Milleproroghe attuale è deciso che non ci saranno novità per le pensioni, salvo poi vedere cosa decidere il Parlamento nell'estensione del Milleproroghe tra gennaio e febbraio per i miglioramenti attesi. Ora ci si concetrerà solo sulle questioni di massima urgenza che devono avere una risposta entro il 31 dicembre


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Il quadro delle novità per le pensioni che caratterizzerà il prossimo anno dal punto di vista previdenziale è già pronto e definito. Tuttavia da qui ai prossimi giorni ci sono ancora alcuni importanti passaggi da definire che potrebbero avere importanti ripercussioni nel medio periodo. In particolare, le ultime e ultimissime notizie invitano a prestare attenzione alla scelta di viceministri, sottosegretari e tecnici al dicastero dell'Occupazione.

Ci si prepara all’ultima settimana dell’anno con le attese ultime notizie su scenari politici da definire e nuove speranze di ulteriori novità per le pensioni. Entro giovedì 29 dicembre sono attese, in particolare, due decisioni ufficiali che potrebbero avere grande impatto sulle novità per le pensioni: la prima riguarda la nomina di viceministri e sottosegretari con il possibile arrivo di Nannicini al Dicastero dell’Occupazione, e le decisioni sui tecnici con contratto in scadenza. La nomina di Nannicini, fino a qualche giorno fa, avrebbe dovuto essere come vice responsabile del Dicastero dell’Occupazione ma all’indomani delle ultime notizie sulle dichiarazioni fatte dell’attuale ministro, che hanno fatto particolarmente discutere suscitando non poche polemiche, si parla anche di una sua sostituzione.

L'arrivo di Nannicini al Dicastero dell'Occupazione e conseguenze per le novità per le pensioni

In ogni caso, la figura di Nannicini al Dicastero dell’Occupazione avrebbe certamente effetti positivi sull’attuazione di novità per le pensioni, sia per quelle in itinere, cioè mini pensione e quota 41 considerando che proprio Nannicini è colui che sta portando avanti le trattative per gli accordi da inserire nei Dpcm che definiranno le regole ufficiali di funzionamento delle ultime novità per le pensioni, sia per le successive. E’ stato, infatti, lui, come confermano le ultime notizie, ad annunciare una seconda fase di lavoro sulle novità per le pensioni, fase che dovrebbe ripartire da modifiche del meccanismo delle aspettative di vita, revisione che andrebbe oltre le novità per le pensioni di quota 100 o di quota 41 per tutti, le migliori soluzioni pensionistiche da tutti richieste e rilanciate finora.

Al via iter del Milleproroghe e cosa potrebbe cambiare per le novità per le pensioni

E sempre giovedì dovrebbe essere varato, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, il decreto Milleproroghe 2016-2017, come le misure più urgenti, che verrà poi ampliato nelle Aule successivamente. L’iter del Milleproroghe dovrebbe concludersi a fine febbraio. Tra le misure attualmente previste, la proroga dell’avvio delle sanzioni per chi non si è adeguato alle nuove norme del Sistri, il sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti; la proroga del rinnovo della contrattazione pubblica a termine; una revisione del calendario delle comunicazioni Iva; la trasformazione in Spa delle popolari.

Al momento nulla è previsto, secondo le ultime notizie, per le novità per le pensioni ma potrebbero arrivare più avanti. Stando a quanto riportato dalle ultime notizie, infatti, con il Milleproroghe potrebbero tornare in discussione le richieste di miglioramento per le novità per le pensioni presentate dal Comitato ristretto per le pensioni. Le richieste riguardano la riduzione degli anni contributivi, da 36 a 35, necessari per la richiesta di mini pensione senza oneri e quota 41 di coloro che sono impiegati in attività faticose; l’aumento dei tempi di malattia e non occupazione sempre per la richiesta di mini pensione senza oneri e quota 41; e un ampliamento della lista delle professioni delle occupazioni faticose i cui lavoratori possono chiedere mini pensione senza oneri e quota 41. Potrebbe tornare in discussione anche la richiesta di riduzione della percentuale di invalidità dal 75 al 60% necessaria per la richiesta di mini pensione senza oneri e quota 41, richiesta che, in realtà, è stata già respinta ma che, come detto, potrebbe essere ripresa.  

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il