Sportelli bancari Unicredit: la banca popolare dell'Emilia Romagna pronta ad acquistarli ?

Il Corriere della Sera ha pubblicato l’indiscrezione secondo cui la Banca Popolare dell’Emilia Romagna starebbe preparando un’offerta per gli sportelli in esubero di Unicredit.



Il Corriere della Sera ha pubblicato l’indiscrezione secondo cui la Banca Popolare dell’Emilia Romagna starebbe preparando un’offerta per gli sportelli in esubero di Unicredit.

Come è noto, a seguito dell’ok dell’Antitrust alla fusione con Capitalia, Unicredit è obbligata a predisporre un bando per cedere una quota, che va da un minimo di 155 fino a un massimo di 180, dei suoi sportelli.
Bper muovendosi in tal senso darebbe, però forza all’ipotesi che vede una sua rinuncia alla fusione con la Banca popolare di Milano.

A supporto di questa ipotesi vengono anche le recenti dichiarazioni del suo amministratore delegato, Guido Leoni, secondo cui l’integrazione con un’altra banca non è strettamente necessaria.

La lotta per sportelli sarà comunque serrata. Nei giorni scorsi, infatti, il presidente del Monte dei Paschi di Siena, Giuseppe Mussari, all’assemblea generale dell’Unione delle Province a Firenze, ha confermato che quando Unicredit presenterà il bando, anche Mps presenterà una sua offerta in linea con il piano industriale che prevede l’apertura di 400 nuovi sportelli entro il 2009.

La controllata di Credit Agricole, Cariparma, pare invece averci rinunciato dopo aver presentato un’offerta non vincolante per rilevare Banca delle Marche. Lo dice una portavoce dell’istituto, spiegando che questa operazione se andrà a buon fine “è coerente con i criteri, enunciati in occasione della presentazione del piano industriale, per un progetto di espansione” prima di aggiungere “Cariparma non è invece interessata agli sportelli UniCredit perché non sarebbe coerente con i criteri enunciati soprattutto dal punto di vista geografico”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il