BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni 2017: andare in pensione a 64 con circolare INPS. Regole e requisiti senza Ape Social, Ape Volontaria, Quota 41

Chi può andare in pensione anticipata a 64 l’anno prossimo ma senza le novità per le pensioni di ape e quota 41? Le ultime notizie dall’Inps e condizioni stabilite


Pensioni ultime notizie pensione 64 anni

Pensioni novità uscita 64 anni circolare Inps



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:15): Si prevedono lavori straordinari per l'Istituto nazionale della previdenza sociale, considerando che sono parecchie le novità per le pensioni che entreranno in vigore nel corso del prossimo anno. E si tratta di provvedimenti frastagliati e di conseguenza, come da ultime e ultimissime notizie, aumenterà il grado di complessità del sistema previdenziale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:05): Abbiamo visto nel dettaglio quali sono i requisiti richiesti per andare in pensione anticipata a 64 anni secondo quanto indicato dall'Istituto nazionale della previdenza sociale. Ma in realtà sono tante le novità per le pensioni che caratterizzeranno i prossimi 12 mesi e non servono le ultime e ultimissime notizie a dimostrare come tanti punti siano ancora incompleti.

Non solo ape social, ape volontaria e quota 41, le ultime novità per le pensioni approvate nel nuovo testo unico, permetteranno di andare in pensione prima a 63, 64 anni: come confermano le ultime notizie, una nuova circolare dell’Inps ha chiarito i requisiti necessari che permetteranno ad alcuni lavoratori di lasciare anzitempo la propria attività a 64 anni. Ma chi sono coloro che possono andare in pensione anticipata a 64 anni secondo quanto riportato nella circolare dell'Istituto di Previdenza?

Con il Decreto Legge 201/2011 era stato deciso che i lavoratori dipendenti del settore privato potessero andare in pensione a 64 anni di età con almeno 36 anni di contributi maturati o a 61 anni di età con 35 di contributi, da maturare entro il 31 dicembre 2012;  i requisiti per le lavoratrici dipendenti del settore privato sono stati fissati a 60 anni di età e 20 anni di contributi, sempre da maturare entro il 31 dicembre 2012. Il raggiungimento di suddetti requisiti per andare in pensione prima a 64 anni era legato anche ad un’altra condizione, cioè quella di risultare regolarmente impegnati in una occupazione dipendente nel settore privato al 28 dicembre 2011. E la circolare 35/2012 dell’Inps specificava proprio che potevano rientrare nella definizione di lavoratore dipendente del settore privato tutti coloro che al 28 dicembre 2011 risultassero impiegati in attività lavorativa dipendente nel settore privato.

La nuova circolare dell’Istituto di previdenza ha, invece, esteso a tutti i lavoratori che abbiano maturato i requisiti richiesti la possibilità di andare in pensione a 64 anni pur se al 28 dicembre 2011 non risultassero impiegati con contratto di lavoro dipendente. Ricordiamo che non rientrano nella categoria di lavoratori che potranno usufruire di questa possibilità di uscita prima per i lavoratori del pubblico impiego o lavoratori autonomi. Vale esclusivamente per i lavoratori del settore privato. Per lavoratori autonomi e del pubblico impiego dal prossimo anno ci sarà la possibilità di andare in pensione prima con le novità per le pensioni di mini pensione ape e quota 41, a patto che requisiti e condizioni richieste per poter presentare la relativa domanda vengano soddisfatte.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il