BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rinnovo contratti pubblico, statali, forze dell'ordine, polizia, militari e aumento stipendi: novità settimana

La pubblica amministrazione e l'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici sono di nuovo al centro dell'attenzione.


forze dell'ordine: novità settimana

Rinnovo pubblico contratti, aumento stipendi



AGGIORNAMENTO:  Sono, infatti, apparsi dei problemi riguardanti l'aumento degli stipendi che dovevano essere già cosa fatta nel rinnovo dei contratti. Il primo riguarda i soldi. Ce ne vorrebbero 5 miliardi, ma finora sono stati dati 3 miliardi come disponibilità e questo chiaramente colpisce e non poco per l'entità dell'aumento perchè c'è il problema di dove trovare le risorse.

AGGIORNAMENTO:  Importante sarà la ripresa dgli incontri con le forze sociali che avverranno domani mercoledì 11 per il rinnovo dei contratti sia degli statali, del pubblico che dei docenti e insegnanti ma anche di tutte le forze dlel'ordine come polizia, militari, vigili, vigili del fuoco, corpo forestale. La riunione dovrebbe cercare di risolvere alcuni problemi e iniziare un iter per i decreti attuativi.

AGGIORNAMENTO: Come ogni anno l'approvazione del Milleproroghe apporta novità rilevanti alla Legge di Bilancio. Per quel che riguarda il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, ad esempio, segnaliamo la proroga per le graduatorie dei concorsi banditi dalla Polizia penitenziaria e pubblicate anteriormente al 1° gennaio 2012 e quella prevista per i contratti di lavoro a tempo determinato e quelli di collaborazione coordinata e continuativa. Le province potranno prorogarle fino al 31 dicembre 2017. 

La prossima è la settimana in cui tornano di nuovo al centro dell'attenzione le questioni legate al rinnovo del contratto degli statali nel contesto della riforma della pubblica amministrazione. Si riparte dall'intesa raggiunta tra maggioranza e forze sociali sull'aumento di 85 euro lordi medi al mese. Ma si tratta appunto della base di un confronto che adesso entra nel vivo delle questioni tecniche e procedurali.

Bonus 80 euro forze dell'ordine

A ricevere il bonus di 80 euro per le forze dell'ordine sono per gli appartenenti a Polizia di Stato; Carabinieri; Guardia di Finanza; Corpo Forestale; Polizia penitenziaria; Vigili del Fuoco; Aeronautica Militare; Esercito Italiano; Marina Militare; Corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana; Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana; Corpo Militare dell'Esercito Italiano del Sovrano Militare Ordine di Malta; Capitanerie di Porto. C'è comunque un po' di amaro in bocca considerando che la misura non è strutturale ovvero è in vigore solo per questo 2016. Per il resto, ricalca in tutto e per tutto quanto già previsto nel 2016: la somma è da intendersi netta al mese e non concorre alla formazione del reddito e ai fini delle pensione.

Novità approvate con il Milleproroghe

Sono comunque tante le novità che hanno trovato spazio con il decreto Milleproroghe approvato dalla maggioranza sul finire dell'anno. Come da tradizione questo si è rivelato uno strumento centrale per la risoluzione di alcune questioni chiave relative alla pubblica amministrazione. Tra i punti approvati segnaliamo:

  1. Efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato approvate da settembre 2013;
  2. Prorogate le graduatorie dei concorsi banditi dalla Polizia penitenziaria e pubblicate anteriormente al 1° gennaio 2012;
  3. Le province possono prorogare al 31 dicembre 2017 i contratti di lavoro a tempo determinato e i contratti di collaborazione coordinata e continuativa;
  4. Sospese le modalità di reclutamento dei dirigenti di prima fascia fino alla conclusione dei processi di riorganizzazione delle amministrazioni e comunque non oltre il 31 dicembre 2017;
  5. Il termine per procedere alle assunzioni di personale a tempo indeterminato relative alle cessazioni verificatesi negli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 è prorogato al 31 dicembre 2017 e le relative autorizzazioni ad assumere, ove previste, possono essere concesse entro il 31 dicembre 2017;
  6. Per le esigenze funzionali la possibilità di utilizzo temporaneo del contingente di personale in servizio presso il Dipartimento della funzione pubblica è consentita fino al 31 dicembre 2016;
  7. Prorogato di un anno l'incremento delle percentuali del turn over fino al 50% per ciascuno degli anni 2013 e 2014 e fino al 70% per l'anno 2015;
  8. Il termine per procedere alle assunzioni di personale a tempo indeterminato, relative alle cessazioni verificatesi nel 2013, 2014 e 2015 è prorogato al 31 dicembre 2017 e le relative autorizzazioni ad assumere, ove previste, possono essere concesse entro il 31 dicembre 2017.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il