Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41 una opportunità sprecata da M5S-Alde

Semaforo rosso al matrimonio tecnico-politico che inciderà anche sulle prospettive delle novità per le pensioni. Ecco perché.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Ultime notizie pensioni: assegno universale in salita?



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:12): Continua a far discutere il mancato ingresso degli eurodeputati del Movimento 5 Stelle nel gruppo dei liberali dell'Alde. Le ripercussioni, come abbiamo visto dalle ultime e ultimissime notizie, sono di vario titolo e coinvolgono più questioni aperte. Anche le novità per le pensioni, tematica su cui le attenzioni della Comunità sono sempre molto evidenti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:44): La dimostrazione, comunque, di voler entrare nell'Alde, anche criticata nelle ultime notizie e ultimissime, da parte di alcuni dello stesso movimento e di molti esterni, è un segnale che di spostamenti e tattiche per delle elezioni che si avvicinano e su cui il M5S si vuole far trovare preparato con un posizionamento che gli permetta di fare cose piuttosto che andare solo contro. Un passaggio interessante anche nell'ambito delle novità per le pensioni dello stesso schieramento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Stare in un Gruppo anche molto ampio e trasversale nella Comunità avrebbe dato non solo maggiori oppurtunità al M5S, ma anche al Gruppo stesso e agli schieramenti appartenenti di convogliare nuove energie in un progetto sempre legato alla Comunità di forte revisione e non di distruzione come sembra sempre più orientato nelle ultime notizie e ultimissime il Movimento 5 Stelle. Sarebbe stato un beneficio per entrambi e per tutti gli obiettivi del M5S come quello delle novità per le pensioni ne avrebbe giocato

Salta l'ingresso del Movimento 5 Stelle nel gruppo dell'Alde a Strasburgo, sede del parlamento europeo. Le porte chiuse dei liberali europei avranno ripercussioni anche sulle prospettive legate alle novità per le pensioni. La ragione è semplice: nonostante la non perfetta coincidenza con molti punti programmatici e, anzi, la diversità di vedute sulla direzione che dovrebbero imboccare le economie nazionali nel contesto della Comunità, il gruppo Alde spinge da sempre per la democrazia diretta, per l'ammorbidimento delle rigidità eccessive e per un minor peso delle burocrazie. In buona sostanza, il Movimento 5 Stelle avrebbe ottenuto una cassa di risonanza per far ascoltare la sua voce e portare avanti il programma sulle novità per le pensioni rispetto agli euroscettici dell'Efdd di Farage. Solo il tempo sarà in grado di fornire una risposta definitiva sulle ultime notizie pensioni.

Novità per le pensioni: opportunità persa per entrambi

In qualche modo si tratta di una opportunità persa sia per il Movimento 5 Stelle per rilanciare su base europea la sua piattaforma programmatica in cui le novità per le pensioni rappresentano un capitolo importante. E sia per gli stessi liberali europei che, a dirla tutta, si trovano adesso in una condizione di spaesamento rispetto alle pressione interne ed esterne a Strasburgo. In fin dei conti, un programma basato su diritti, libertà e immigrazione, riforma dell'Eurozona, e rinnovamento della democrazia europea, non poteva che essere ben accolto.

Evidentemente a prevalere sono state soprattutto le differenze che ci sono e sono anche evidenti, come il diverso orientamento sull'euro come moneta unica. Ma stiamo parlando di una federazione transazionale (attenzione: non è un partito), che al suo interno accoglie il Partito Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa così come il movimento populista centrista spagnolo, il Partito Democratico Europeo così come il Freie Demokraten Partei.

Ultime notizie pensioni: assegno universale in salita?

C'è poi un tema ben preciso che avrebbe potuto trovare maggiore slancio con un eventuale ingresso del Movimento 5 Stelle del gruppo Alde: l'introduzione dell'assegno universale come principale novità per le pensioni. Si tratta di uno strumento di sostegno al reddito che trova applicazioni nelle grandi e piccole democrazie europee (solo Italia e Grecia non lo stanno adottando) e che avrebbe avuto maggiore chance con questo matrimonio tecnico-politico. Anche perché sono in tanti, al di fuori del Movimento 5 Stelle, a proporre l'introduzione dell'assegno universale finanziato con fondi comunitari.

Nella declinazione del movimento italiano, la somma da corrispondere a chi è senza occupazione, è in difficoltà economica e accetta un programma di formazione e inserimento, sarebbe stata di circa 750 euro. Un provvedimento che si sarebbe affiancato all'innalzamento delle pensioni inferiori a 750 euro, alla revisione di quelle più ricche e alla facilitazione del congedo anzitempo rispetto a quanto adesso possibile.

Ricordiamo, infatti, che nel programma, che si dovrà, comunque, coniugare e definire ancora meglio del M5S per le novità per le pensioni vi sono oltre l'assegno universale i 60 anni per uscire senza penalità, massimo 62 anni, l'abolizione delle pensioni degli esponenti pubblici, una revisione di una parte delle pensioni più ricche e un tetto massimo alle pensioni anche questo da definire.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il