Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 100, quota 41 da Amato, Del Rio, Franceschini

Ultime posizioni di Amato, Franceschini e Delrio sulle ultime notizie politiche e non solo e ripercussioni su novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni novità ultime affermazioni ministro Delrio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Cosa succede adesso che l'Alta Corte ha dato il via libera alla consultazione popolare. Le conseguenze di questa scelta, come rimarcato dalle ultime e ultimissime notizie, sono di due tipo. Il primo è di ordine prettamente politico e il secondo elettorale. In tutte e due i casi, sono coinvolte le novità per le pensioni e le prospettive di cambiamento e miglioramento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:17): La sentenza dell'Alta Corte può essere letta in una duplice maniera sia in termini di quando e come si andrà ad elezioni (fondamentali per le novità per le pensioni), sia come esce l'attuale maggioranza un punto su cui nelle ultime notizie e ultimissime raccontando le indiscrezioni dei colloqui, era chiaro che ci si teneva moltissimo proprio anche in vista delle elezioni. E sono degli elementi che analizzeremo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:05): Tutti da Amato almeno secondo le indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime per chiedere un potenziale vantaggio che per alcuni sono elezioni subito, per altri subito, ma con più tempo per organizzarsi e che, per i comuni cittadini, significano sicuramente un passo in avanti per superare questa stasi su tutto, novità per le pensioni comprese.

Giuliano Amato aspetta la decisione della Consulta sull'eventuale nuova consultazione popolare sulla norma per l'occupazione approvata dal vecchio esecutivo, Dario Franceschini e Graziano Delrio su posizioni diverse: il primo dalla parte del no al voto, il secondo spinge invece perchè si vada al voto. Andare alla nuova consultazione popolare sulla norma per l’occupazione, porterebbe allo scioglimento delle Aule andando ad elezioni anticipate che, a questo punto, dovrebbero tenersi con diversi sistemi di voto per Montecitorio e Palazzo Madama. Solo così, infatti, si potrebbe rimandare di un anno la consultazione popolare che altrimenti dovrebbe tenersi tra il 15 aprile e il 15 giugno. Ma, stando alle ultime notizie, proprio a giugno dovrebbero tenersi le elezioni anticipate e ben si sa che elezioni e consultazioni popolari non possono svolgersi nello stesso periodo. Si attende, dunque, particolare curiosità il pronunciamento di domani 11 gennaio dell’Alta Corte sull’ammissibilità dei quesiti proposti dalle forze sociali per una nuova eventuale consultazione pubblica che potrebbe rappresentare un’ennesima batosta per l’ex esecutivo che ha introdotto la nuova norma per l’occupazione ma anche per l’attuale esecutivo che, andando alla consultazione, potrebbe anche cadere.

Le ultime posizioni di Giuliano Amato e conseguenze per novità per le pensioni

La richiesta di consultazione popolare sulla norma per l'occupazione non trova l'appoggio di Giuliano Amato che attende il pronunciamento dell'Alta Corte sull’ammissibilità delle consultazioni popolari su voucher, licenziamento illegittimo e appalti, proposte dalle forze sociali sulla norma per l'occupazione. Amato, dunque, si prepara a bocciare un voto che è stato definito ‘manipolativo’, per andare alle elezioni subito. Certo, le elezioni anticipate sarebbero, come già ribadito, una buona occasione per rilanciare i temi tanto cari ai cittadini, partendo dalle tanto attese novità per le pensioni, ma probabilmente ad oggi, secondo le ultime notizie, gli stessi schieramenti politici non sarebbero pronti per affrontare nuove elezioni. Bisognerebbe, secondo Amato, scongiurare al momento il voto sulla norma per l’occupazione e la certa conseguente caduta del nuovo esecutivo.

Le ultime posizioni di Dario Franceschini e conseguenze per novità per le pensioni

Dalla parte del no ai quesiti sulla norma per l’occupazione proposti dalle forze sociali anche il ministro della Cultura, Dario Franceschini. Ma ciò che ci si chiede è come riuscire ad evitare la consultazione pubblica? Senza considerare che tra poco più di altri 10 giorni l'Alta Corte dovrà esprimersi anche su un’altra cruciale questione, vale a dire sul sistema di voto. E anche questo pronunciamento potrebbe decisamente cambiare l’attuale scenario politico italiano, con importanti ripercussioni anche sulle novità per le pensioni, sia quelle già in iter, con i Dpcm con le norme ufficiali di funzionamento delle attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che dovrebbero arrivare il primo marzo, ma che in caso di cambiamenti importanti potrebbero anche slittare e rimandare, di conseguenza, anche l’entrata in vigore delle stesse novità per le pensioni, sia quelle ulteriori ancora attese.

Le ultime posizioni di Graziano Delrio e conseguenze per novità per le pensioni

Graziano Delrio è tra le personalità più vicine all'ex premier che spinge perchè vengano dichiarati ammissibili al voto i quesiti sulla norma per l'occupazione presentati dalle forze sociali. Per Delrio, così come riportano le ultime e ultimissime notizie, rendere ammissibile il quesito delle forze sociali significherebbe sostenere l'Italia nel suo percorso verso nuove elezioni e, come spesso ripetuto, proprio le nuove elezioni potrebbero rappresentare l'occasione ideale non solo di rilancio delle novità per le pensioni ma anche di tutti quei temi tanto cari ai cittadini, come le tasse, e compresa la stessa occupazione. Sarebbe, dunque, una importante opportunità per tornare a far sentire al popolo la presenza di una classe in grado di guidare il Paese partendo dal rispondere alle esigenze più importanti del popolo stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire