BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi mutui e borse: dopo insolvenze Merrill Lynch e Citigroup le opinioni di due super esperti

Le turbolenze del mercato dei mutui nell'occhio del ciclone negli Usa. Alcune considerazioni di Bill Gross e Greenspan



Le turbolenze del mercato dei mutui nell'occhio del ciclone negli Usa rappresentano "un problema da mille miliardi di dollari", con una fetta da 250 miliardi destinata ad essere iscritta tra le insolvenze di colossi come Merrill Lynch e Citigroup.

E' la previsione di Bill Gross, numero uno di Pimco.

Secondo Gross, la Federal Reserve dovrà tagliare ancora i Fed Funds per evitare il crollo del mercato immobiliare in connessione alla crisi subprime.

Invece, Alan Greenspan, l'ex banchiere centrale Usa, ha sottolineato che gli asset backed securities, titoli obbligazionari collocati con cartolarizzazioni, garantiti dai mutui subprime, non dovrebbero piu' rappresentare un problema poiche' il mercato ha perso l'entusiasmo, ritenendoli troppo rischiosi.

Più grave è il fatto che il dollaro potrebbe deprezzarsi ulteriormente, specialmente contro lo yuan cinese.

Infine, Greenspan ha detto che la crescita dei prezzi del petrolio a 100 dollari al barile non sarebbe del tutto negativa poche' "romperebbe - ha precisato - la nostra dipendenza dal greggio" e spingerebbe a usare macchine piu' piccole

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il