Bollo auto 2017: chi deve pagare e chi è esente, non paga nel 2017. Regole nuove 2017, obblighi e controlli

Il punto aggiornato sul pagamento del bollo auto e le soluzioni online per calcolarlo gratuitamente.

Bollo auto 2017: chi deve pagare e chi è

Bollo auto: come si paga?



AGGIORNAMENTO: Per avere una stima sull'importo da pagare nel 2017 relativamente al bollo auto sono disponibili alcuni simulatori online, gratuitamente utilizzabili, con cui conoscere l'importo esatto con pochi click. Come quello dell'Agenzia delle entrate che non richiede informazioni personali. In ogni caso è consigliabile di effettuare il calcolo in base al numero di targa.

AGGIORNAMENTO: Non solo versando alla cassa l'importo previsto. Oggi per pagare il bollo auto c'è un ventaglio di possibilità pronto a soddisfare ogni esigenza. Si può pagare allo sportello delle Poste italiane via bollettino, ne tabacchi convenzionati con banca ITB o circuito Lottomatica, nelle banche abilitate con home banking, nelle delegazioni Aci o nelle agenzie abilitate di pratiche auto e via web con bollonet Aci tramite carta di credito o Poste Online.

Si accorciano i tempi per il pagamento del bollo auto che, in questo mese di gennaio, va in scadenza il 31. La cifra da versare varia sulla base della potenza del veicolo e, come vedremo, ci sono diverse strade percorribili.

Quando si paga il bollo auto 2017?

Ci sono scadenze ben precise in merito ai tempi di pagamento del bollo auto e vanno rapportate ai tempi di versamento dell'imposta dello scorso anno. Proviamo allora a indicare l'ultimo giorno utile sulla base della scadenza, in un'ottica di maggiore prospettiva che va al di là dell'appuntamento di gennaio. Ecco la situazione aggiornata:

  1. se va in scadenza a dicembre 2016 si paga entro il 31 gennaio 2017;
  2. se va in scadenza a gennaio 2017 si paga entro il 28 febbraio 2017;
  3. se va in scadenza a aprile 2017 si paga entro il 31 maggio 2017;
  4. se va in scadenza a maggio 2017 si paga entro il 30 giugno 2017;
  5. se va in scadenza a luglio 2017 si paga entro il 31 agosto 2017;
  6. se va in scadenza a agosto 2017 si paga entro il 30 settembre 2017;
  7. se va in scadenza a settembre 2017 si paga entro il 31 ottobre 2017;
  8. se va in scadenza a dicembre 2017 si paga entro il 31 gennaio 2018.

Come sapere quanto pagare? Come si calcola? E quando non si paga?

Il web viene in soccorso per sapere quanto pagare in questo 2017? Sono infatti disponibili alcuni simulatori online, gratuitamente utilizzabili, con cui conoscere l'importo esatto con pochi click. Come quello dell'Agenzia delle entrate per autoveicoli, motoveicoli e rimorchi sulla base di pochi dati da inserire: la potenza, la direttiva Euro, la regione di residenza, il tipo di veicolo e il modo di alimentazione ovvero se la vettura è spinta da un impianto GPL o metano. Il simulatore non richiede informazioni personali. In ogni caso è consigliabile di effettuare il calcolo in base al numero di targa.

Poi c'è la calcolatrice dell'Aci con cui basta specificare se si tratta di un rinnovo di pagamento, di una prima immatricolazione, di un veicolo reimmatricolato, di un rientro da esenzione, come a seguito di vendita di un veicolo destinato al trasporto un portatore di handicap, di un riacquisto di possesso, di una targa prova ovvero del bollo di un veicolo per il quale sia stata ottenuta l'autorizzazione alla circolazione per prova, di una integrazione per complessi dovuta nel caso in cui la tassa non raggiunga il minimo Cee), di un pagamento integrativo o di un pagamento anticipato.

Bollo auto: come si paga?

Non c'è un solo modo per recarsi alla cassa e versare il bollo auto 2017. Nel tempo sono aumentate le possibilità per il contribuente automobilista italiano che può scegliere la soluzione più congeniale alle proprie esigenze. Provando a raccogliere tutte le opzioni di pagamento di quanto dovuto sulla base della propria vettura, nei prossimi 12 mesi di può procedere:

  1. allo sportello delle Poste italiane via bollettino;
  2. nei tabacchi convenzionati con banca ITB o circuito Lottomatica;
  3. nelle banche abilitate con home banking;
  4. nelle delegazioni Aci o nelle agenzie abilitate di pratiche auto;
  5. via web con bollonet Aci tramite carta di credito o Poste Online.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il