Pensioni ultime notizie Ape Social, Quota 41, Ape Volontaria chiarimenti nuovi INPS calcolo, età, requisiti spiegazioni

Arrivano dall'Istituto di previdenza nuovi interessanti chiarimenti sulle novità per le pensioni che entrano a breve in vigore.

Pensioni ultime notizie Ape Social, Quot

Ultime notizie pensioni: quota 41



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:16): In generale sono molti i dubbi e i dettagli che si devono definire non solo nei DCPM su Ape Social, Quota 41 e Ape Volontarie, ma anche nelle trattative con gli istituti e le assicurazioni da una parte per le condizioni e i tassi di interesse e dall'altra sul funzionamento delle polizze per queste novità per le pensioni che lo Stato non ha ancora fissato se non solo su alcune presentazioni nelle ultime notizie e ultimissime ma che non ha nessun valore.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Se c'è un aspetto su cui occorre iniziare a lavorare nel contesto dei decreti della presidenza del Consiglio dei ministri sulle novità per le pensioni, è quello del rischio che corrono i nati nel biennio 1954 e 1955 di non poter accedere all'Ape Social ovvero di non poter smettere a 63 anni e 7 mesi per via del prospettato aumento delle speranze di vita. La questione è stata ripresa dalle ultime e ultimissime notizie.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:32): Siamo sicuri di conoscere tutti i particolari, le condizioni e le conseguenze del complesso progetto delle novità per le pensioni? Crediamo che dubbi e continui dettagli spunteranno fuori fino a maggio, il mese di introduzione delle novità per le pensioni, come sta emergendo da questi chiarimenti e dalle ultime e ultimissime notizie dell'Istituto di previdenza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): Tra i dettagli sulle novità per le pensioni che sono adesso emersi c'è quello relativo all'indispensabilità di maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi per accedere alle mini pensioni senza oneri. E l'impressione è che nuovi particolari possa spuntare dalle ultime e ultimissime notizie da qui alla fase di definitiva attuazione della fase sperimentale.

Tempo di chiarimenti sulle novità per le pensioni introdotte quest'anno. Questa volta a fornire le ultime notizie pensioni è l'INPS che porta alla luce anche aspetti nuovi. Sono coinvolti tutti gli aspetti, dalla parziale cancellazione degli oneri all'Ape Social e Ape Volontaria, dalla posizione di chi ha iniziato l'attività sin da giovanissimo a coloro che svolgono in prevalenza lavori faticosi o turni notturni, dal cumulo di periodi assicurativi all'aumento delle pensioni inferiori, da quota 41 all'opzione donna (nel link c'è tutta la spiegazione)

Novità sulle mini pensioni dall'Inps

Sono arrivati interessanti chiarimenti anche sulle novità per le pensioni riguardanti l'Ape Social. Si tratta, ricordiamo dello strumento con cui i lavoratori possono accedere al trattamento previdenziale senza aprire il portafogli. Più esattamente, i destinatari sono

  1. i disoccupati che hanno finito di percepire da almeno tre mesi il sussidio di disoccupazione;
  2. coloro che assistono da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con disabilità al 74%;
  3. sono invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%;
  4. i lavoratori dipendenti che svolgono da almeno sei anni in via continuativa un lavoro particolarmente faticoso tra le 11 categorie individuate dalla maggioranza.

Ma attenzione ai requisiti perché oltre a quelli già noti ce ne sono altri, come il terzo punto, che viene adesso alla luce, con tutte le conseguenze che naturalmente comporta:

  1. almeno 63 anni di età;
  2. almeno 30 anni di anzianità contributiva;
  3. maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi;
  4. non essere titolari di alcuna pensione diretta.

Per quanto riguarda il terzo punto è molto delicato, in quanto rischiano di rimanere fuori i nati nel 1954-1955 o meglio di non poter andare a 63 anni e 7 mesi, ma dovendo aspettare alcuni mesi in più, minimo 4 mesi, se le aspettative di vita dovessero aumentare come previsto nel 2019 e non essere bloccate. Anche questo è un punto che nei DPCM si dovrà vedere molto attentamente. E questo calcolo potrebbe essere fatto anche per i Quota 41. 

E poi, attenzione alle incompatibilità: le mini pensioni non possono essere percepite dai titolari di pensione diretta e né da chi fruisce di trattamenti di sostegno al reddito connessi allo stato di disoccupazione involontaria, con l’assegno di disoccupazione o l'indennizzo per la cessazione dell'attività commerciale. Ma possono essere affiancate con lo svolgimento di attività lavorativa dipendente o parasubordinata nel caso in cui i redditi non superino gli 8.000 euro annui e con lo svolgimento di attività di lavoro autonomo con un tetto annuale di 4.800 euro.

Da sottolineare anche che vi sono altri limiti che nei DCPM potrebbero essere decisi come la possibilità di rifiuto della domanda pur avendo i requisiti come abbiamo spiegato in questo articolo e che ci potrebbero essere dei requisiti prioritari rispetto ad altri

Ultime notizie pensioni: quota 41 e interessanti novità

Dai nuovi chiarimenti dell'Istituto di previdenza sulle mini pensioni e il rapporto con quota 41 vengono innanzitutto confermati i tetti di budget: 360 milioni di euro per il 2017, 550 milioni di euro per il 2018, 570 milioni di euro per i 2019 e 590 milioni di euro dal 2020. Allo stesso tempo viene evidenziata la necessità dell'emanazione dei decreto della presidenza del Consiglio dei ministri per la definizione delle modalità di effettuazione del monitoraggio ai fini dell'ammissione alle mini pensioni senza oneri.

Capitolo incompatibilità: nel caso di accesso alla pensione non si può svolgere lavoro subordinato o autonomo fino al raggiungimento dei requisiti ordinari richiesti per le mini pensioni senza oneri e non si possono ottenere altre maggiorazioni previste.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il