Pensioni 2017: calcolo età e requisiti con nuove regole ricongiunzioni e cumulo gratis 2017-2018

Cambiano le regole delle pensione sul cumulo e la ricongiunzione dei contributi versati in più casse previdenziali. Ecco come.

Pensioni 2017: calcolo età e requisiti c

Pensioni: nuove regole su cumulo e ricongiunzione



C'è una importante novità per le pensioni che entra adesso in vigore ed è quella delle ricongiunzioni e del cumulo gratis. In buona sostanza si tratta della possibilità di sommare i periodi di contribuzione versati in più gestioni previdenziali così da maturare prima i requisiti richiesti per il congedo. Questa opportunità è sempre stata concessa, ma a costi elevati. Adesso il cumulo non comporta il versamento di oneri e né il trasferimento di contributi da una gestione all'altra. Di più: può essere utilizzato per ottenere la pensione di vecchiaia, di inabilità, indiretta ai superstiti o per smettere anzitempo. Ed è tra l'altro previsto anche quando sono stati raggiunti i requisiti per il diritto a pensione. In ogni caso, per capire l'impatto di questo provvedimento sulla propria posizione personale, anche e soprattutto se combinato con i nuovi strumenti, con o senza oneri, per congedarsi prima, suggeriamo di fare riferimento sia ai suggerimenti degli esperti e sia al nostro calcolatore online gratuitamente utilizzabile.

Ricongiunzioni e cumulo gratis: chi sono i destinatari

L'interesse di questa novità per le pensioni va ricercata nelle tante categorie coinvolte. Rispetto al progetto iniziale sono stati dunque coinvolti anche gli iscritti alle casse professionali. In pratica è stata cancellata la disposizione dell'assenza del requisito per l'accesso alla pensione di vecchiaia per avvalersi del cumulo e l'opportunità di utilizzare la ricongiunzione anche in caso di uscita prima ovvero non solo per la pensione di vecchiaia, al raggiungimento dei requisiti fissati con la legge previdenziale adesso in vigore. Per tutti loro si prospettano dunque condizioni un po' meno penalizzanti per andare in pensione. Volendo entrare nel dettaglio, la norma su ricongiunzioni e cumulo gratis riguarda i lavoratori con contribuzione versata in due o più di queste gestioni previdenziali:

  1. assicurazione generale obbligatoria che comprende Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti e Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi: commercianti, artigiani, coltivatori diretti;
  2. gestioni sostitutive dell'Assicurazione generale obbligatoria;
  3. gestioni esclusive dell'Assicurazione generale obbligatoria;
  4. gestione separata;
  5. iscritti alle casse professionali.

Pensioni: requisiti e nuove regole su cumulo e ricongiunzione

Essendo la materia del cumulo e della ricongiunzione dei contributi versati in più casse previdenziali piuttosto complessa ovvero presenta molte sfumature di cui tenere conto per evitare spiacevoli sorprese al momento della pensione, la stessa Inps sta rilasciando a più riprese chiarimenti e precisazioni si regole e requisiti. In particolare, l'Istituto fa presente come non sia consentito il recesso dalla ricongiunzione per ottenere la restituzione di quanto versato e accedere al pensionamento in cumulo se l'onere è stato pagato integralmente. E come non sia oggetto di recesso la ricongiunzione che abbia dato luogo alla liquidazione di una pensione, anche se gravano trattenute a titolo di rate d'onere di ricongiunzione.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il