Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Sacconi, Furlan, Poletti

Le ultime posizioni di Sacconi, Furlan, Poletti su questione previdenziale e novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 e ultime notizie su necessità di nuovi confronti

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

Pensioni novità ultime affermazioni Sacconi



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:42): Tra mini pensioni e quota 41, la maggioranza sta arrivando alla conclusione dell'indispensabilità di mettere mano alle novità per le pensioni ovvero prevedere correzione a un impianto che presenta ancora buchi da riempire ed errori da sistemare. Se ne stanno accorgendo ai piani alti, come raccontano le cronache delle ultime e ultimissime notizie, anche su spinta delle forze sociali.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:12): Lo stesso Poletti si è detto pronto a dei correttivi per le novità per le pensioni nelle ultime notizie e ultimissime ribadendo anche quello che aveva detto prima della fin dell'iter a Palazzo Madama, ma aggiungendo anche che una delle cause di tanti giovani senza occupazione è dovuta all'attuale rigidità del sistema e che con le mini pensioni e quota 41 questo potrà, secondo lui, cambiare.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:14): C'è da dire che Sacconi è più di una volta e in maniera ripetuta nel corso del tempo che nelle ultime notizie e ultimissime ribadisce da due anni circa, che occorre fare di più e più seriamente per le novità per le pensioni, definendo quello fatto finora come inutile e che anche gli attuali sistemi come le novità per le mini pensionie e quota 41 così concepiti non saranno in grado di centrare gli obiettivi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Ritornano delle affermazioni sulle novità per le pensioni riguardanti le mini pensioni e quota 41 strettamente nelle ultime notizie e ultimissime da parte di diversi protagonisti che si occupano proprio delle novità per le pensioni e che sono anche abbastanza sorprendenti sia per le posizioni prese che per la chiarezza dei contenuti. Ma come si dice tra il dire il fare c'è di mezzo il mare...

Un dibattito previdenziale sempre più aperto e che continua ad essere piuttosto vivace nonostante le ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, con le ultime notizie che si concentrano di nuovo sulle richieste da parte di forze politiche e sociali di nuovi confronti sulle novità per le pensioni per modifiche importanti delle attuali regole pensionistiche. Le ultime notizie, infatti, tendono soprattutto a ribadire come le attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 42 non soddisfino in realtà le richieste di cambiamenti pensionistici avanzate nel corso di questi mesi, motivo per il quale sarebbe necessario riavviare un confronto per novità per le pensioni più importanti e che, soprattutto, siano in grado di rilanciare quella occupazione giovanile che dovrebbe essere obiettivo principale delle novità per le pensioni.

Le ultime posizioni di Sacconi e conseguenze per le novità per le pensioni

Tra i primi a chiedere una ripresa dei confronti sulle novità per le pensioni è stato l'ex ministro Maurizio Sacconi, che ha chiaramente affermato come le attuali norme pensionistiche abbiano prodotto solo problemi, motivo per il quale sarebbe ormai arrivato il momento di rivederle e in maniera decisamente importante. Dopo aver definito ‘dannose e inumane’ le norme previdenziali attualmente in vigore, Sacconi ha chiaramente detto che è arrivato il momento di intervenire su queste stesse norme per renderle più flessibili per tutti, cosa che contribuirebbe anche a migliorare la condizione occupazionale soprattutto dei più giovani che proprio a causa delle attuali regole pensionistiche sono rimasti decisamene fuori dal mondo del lavoro, mentre i più anziani sono costretti a continuare a rimanere a lavoro. E questa situazione ha creato un forte conflitto generazionale, come del resto confermano le ultime notizie.  

Le ultime affermazioni della Furlan e conseguenza per novità per le pensioni  

A chiedere nuovi confronti su questione previdenziale e ultime novità per le pensioni anche la leader della Cisl, Annamaria Furlan, che ha rilanciato, stando a quanto riportano le ultime notizie, la necessità di revisione del meccanismo dell'aspettativa di vita, e dei coefficienti di calcolo per chi andrà in pensione col solo metodo contributivo. La Furlan, del resto, come tutte le altre forze sociali, pur avendo considerato, in un primo momento, positiva l’intesa sulle novità per le pensioni definite di mini pensione e quota 41, è stata anche colei che ha già spiegato come si sia trattato di un primo passo verso una più importante revisione delle attuali norme pensionistiche e un lavoro più approfondito in una seconda fase di impegno.

Le ultime affermazioni del ministro Poletti e conseguenze per novità per le pensioni

Basandosi, poi, sulle ultime notizie relative all’andamento dell’occupazione, soprattutto giovanile, lo stesso responsabile del Dicastero dell’Occupazione, Giuliano Poletti, ha ammesso come le prospettive occupazionali del nostro Paese non siano positive sia a causa di una crisi che l’Italia sta ancora scontando, sia a causa di un sistema pensionistico che, ha ammesso, ha i suoi grandi errori. Affermazioni, dunque, negative nei confronti delle attuali regole previdenziali che, nella migliore delle ipotesi, potrebbero fare pensare a timide aperture per ulteriori novità per le pensioni che potrebbero arrivare. Ma tutto è ancora molto aleatorio e teorico e la speranza è che si continui a lavorare per una revisione delle attuali norme pensionistiche per la definizione di un sistema più equo per tutti e sostenibile. Del resto, proprio Poletti è stato colui che molto tempo fa ha annunciato la necessità di definire una soluzione universale per tutti. Per il momento, però, per Poletti, le ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 contribuiranno già ad aumentare le possibilità di ingresso dei più giovani nel mondo occupazionale, motivo per il quale sarà necessario chiudere in tempi brevi gli accordi per i Dpcm per le ufficiali norme di funzionamento di mini pensione e quota 41.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire