Pensioni ultime notizie Ape Volontaria, Quota 41, Ape Social da Martina, Gnecchi, Mattarella

Le ultime posizioni di Mattarella, Martina, Gnecchi e conseguenze per le novità per le pensioni e ultime notizie su andamento delle discussioni

Pensioni ultime notizie Ape Volontaria,

Pensioni novità Ape affermazioni presidente Mattarella



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:14): Il percorso di cambiamento e di miglioramento delle novità per le pensioni passa anche dalla Comunità. Ma per qualcuno si tratta di un ostacolo per via dei troppi paletti piazzati in nome degli equilibri di bilancio. A cercare una mediazione, come emerge dalle ultime e ultimissime notizie, è il capo dello Stato che adesso chiede interventi mirati e non bacchettate.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30):  Una presa di posizione netta che già aveva richiamato nelle ultime notizie e ultimissime, ma mai in modo anche così fermo nei confronti della Comunità, è stata quella di Mattarella che è ritornato sul tema dell'occupazione affermando che la Comunità stessa deve aiutare a trovarla e lasciare gli spazi per poter agire economicamente e non richiedere manovre aggiuntive. E per ottenere occupazione così come per venire incontro a chi ha più bisogno per non lasciare cittadini di Serie B, come ha affemato un'altra volta Mattarella, bisogna agire sulle novità per le pensioni.

Speranze, annunci e intenzioni sui prossimi impegno dell’esecutivo da poco costituitosi sembrano concentrarsi su temi particolari e principali nel percorso che dovrebbe guidare il nostro Paese verso la ripresa costate: secondo le ultime notizie, infatti, i punti da cui partire sarebbero quelli di rilancio dell’occupazione, soprattutto giovanile, e misure a sostegno delle fasce di popolazione più indigente.

Le ultime affermazioni del presidente Mattarella e conseguenze per novità per le pensioni

Tra i primi ad affermare la necessità di un rilancio dell’occupazione, soprattutto giovanile, puntando proprio sui giovani come grande risorse capace di dare nuova spinta alla produttività e, di conseguenza, all’economia in generale, è stato il presidente della Repubblica Mattarella, che già qualche mese fa, in un suo intervento aveva rimarcato quanto le ultime notizie riportano e cioè la necessità e l’urgenza di mettere in campo misure capaci di un rilancio lavorativo che riesca a coinvolgere i più giovani e non solo per dare nuova spinta all’economia ma anche per cercare di risolvere quel conflitto generazionale oggi vigente anche a causa delle attuali regole pensionistiche che sostengono i lavoratori più anziani e penalizzano i più giovani, appunto. Le ultime affermazioni di Mattarella invitano tanto il nostro Paese quanto l'intera Comunità a concentrarsi su crescita e occupazione, soprattutto giovanile. E, dando uno sguardo un pò più ampio, è chiaro come le direttive del presidente della Repubblica potrebbero diventare realtà anche e soprattutto attraverso una revisione delle attuali norme pensionistiche, in maniera però decisamente più profonda rispetto alle attuali novità per le pensioni di Ape e quota 41 limitate che si stanno portando avanti.

Le ultime posizioni del ministro Martina e conseguenze per novità per le pensioni

Esattamente come il presidente Mattarella, anche il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, sarebbe favorevole a novità per le pensioni importanti ma anche ad una ripresa, altrettanto importante, del discorso sul fondo indigenza, tanto da aver affermato di essere pronto a firmare subito un decreto per l’introduzione in tempi brevi del nuovo reddito di inclusione Rei, un nuovo sostegno sociale, un sorta di assegno universale, che dovrebbe avere un valore tra i 350 e i 450 euro, in media, a favore delle categorie di persone svantaggiate, dando priorità ai nuclei familiari con un minore, un disabile o un anziano. La sua posizione potrebbe rivelarsi importante anche alla luce delle ultime notizie come componente della nuova segreteria del centrosinistra, che si occuperebbe della definizione del programma e avendo manifestato appoggio all’introduzione di novità per le pensioni più importanti delle attuali novità per le pensioni di ape e quota 41, c’è da aspettarsi che saranno messe a punto gradi cose in riferimento alle pensioni. Ma la strada sarà ancora lunga.

Le ultime posizioni della Gnecchi e conseguenze per novità per le pensioni

Dal canto suo, Maria Luisa Gnecchi, con il Gruppo Occupazione di Montecitorio, si sta occupando del Fondo Indigenza per cui sono già state programmate diverse riunioni. Ma il problema, stando alle ultime e ultimissime notizie, è che al momento le novità per le pensioni sembrerebbero bloccate nel Comitato ristretto, proprio quel Comitato che aveva avanzato ulteriori cambiamenti delle novità per le pensioni di Ape e quota 41 che, probabilmente, saranno ripresi con il Milleproroghe che potrebbe, ancora una vola, rappresentare una nuova possibilità di modifica pensionistica, nell’attesa dell’attuazione del Dpcm il primo marzo.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il