BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Trovare distributori benzina meno cari: servizio gratuito con sms

Si tratta di un servizio interattivo nato per fornire in tempo reale, per mezzo di un sms, informazioni sul costo dei carburanti e dei servizi offerti dagli impianti di distribuzione in qualsiasi zona d'Italia.



Trasparenza e servizio. Sono queste le caratteristiche essenziali dell'iniziativa "Clic&Clic Fuel" presentata questa mattina a Roma da Faib Confesercenti, Figisc Confcommercio e Fegica Cisl in accordo con Imin Holding.

Si tratta di un servizio interattivo nato per fornire in tempo reale, per mezzo di un sms, informazioni sul costo dei carburanti e dei servizi offerti dagli impianti di distribuzione in qualsiasi zona d'Italia.

Con un obiettivo duplice: da un lato, semplificare la vita dell'automobilista, offrendo a ciascuno la possibilita' di conoscere sia la dislocazione degli impianti che i diversi servizi e promozioni commerciali offerti dal punto vendita in prossimita' o lungo il tragitto che l'utente si accinge a compiere. Dall'altro, c'e' il tentativo di risolvere la questione fondamentale della trasparenza: utilizzando "Clic&Clic Fuel" il cittadino verra' informato sui prezzi dei carburanti effettivamente praticati presso i distributori a lui piu' vicini.

"Il nostro impegno e' volto a dare un servizio al cittadino-consumatore sempre piu' efficiente, garantendo trasparenza e stimolando la concorrenza". Lo ha detto Martino Landi, presidente della Faib-Aisa Confesercenti, spiegando l'impegno della sua categoria per contrastare il caro petrolio, a margine della presentazione del servizio "Clic & Clic Fuel", il sistema informativo che fornisce in tempo reale, per mezzo di un sms informazioni sul costo dei carburanti e dei servizi offerti dagli impianti di distribuzione in qualsiasi zona del paese. "In un momento di grave crisi del potere di acquisto delle famiglie - ha continuato Landi - crediamo che questa nostra posizione contribuisca a fornire un contributo utile per i cittadini utenti".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il