Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Mazzaffero, Di Michele, Murgia

Ultime posizioni e affermazioni di Di Michele, Murgia, Mazzaffero e conseguenze per novità per le pensioni: cosa aspettarsi

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni novità affermazioni differenti reazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:01): Dagli studi a chi potrebbe apportare delle novità per le pensioni reali, ovvero la nuova direttrice dell'Isituto di Previdenza Gabriella Di Michele da cui si attende prima di tutto la riorganizzazione dello stesso ente rendendolo più moderno e veloce come da obiettivi affermati nelle ultime notizie e ultimissime ma anche probabilmente più autonomo in numerose decisioni che potrebbero essere prese e che avrebbero un ruolo importante per le novità per le pensioni stesse.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:40): Molti esperti e ricercatori, nelle ultime notizie e ultimissime, come Mazzaferro che abbiamo preso in considerazione non hanno una grande stima per le novità per le pensioni che si stanno predisponendo, spiegando che sarà difficile che avranno successo per come sono strutturate e propongono alternative che al momento sembrano lontano da essere percepite.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Un volo pindarico su una serie di affermazioni riguardanti le novità per le pensioni fatte su differenti aspetti e diversi esponenti nelle ultime notizie e ultimissime. Si va da una giovane scrittrice, ad una potenziale protagonista delle novità per le pensioni che se ne occupa strettamente, fino ad uno studioso ed esperto dell'argomento.

Sono sempre più le diverse personalità impegnate nel dibattito sulla questione previdenziale, pronte a rilanciare su importanti novità per le pensioni per rendere meno rigide le attuali norme pensionistiche ma anche per rendere l’attuale sistema previdenziale più sostenibile ed equo per tutti. Vi è infatti, come confermano del resto le ultime notizie, la necessità di ristabilire un’eguaglianza sociale che sembra essersi ormai persa e questo rappresenta, da sempre, uno degli obiettivi del presidente dell’Istituto di Previdenza che ha anche avviato, nonostante critiche, scontri e polemiche, una revisione interna della stessa governance dell’Istituto, con novità, tagli e riorganizzazioni.

Le ultime affermazioni di Di Michele, posizione e conseguenze per novità per le pensioni

Rientra proprio in questo piano di riorganizzazione dell’Istituto di Previdenza la nomina del nuovo direttore generale, o meglio direttrice, dello stesso Istituto, Gabriella Di Michele, già responsabile delle Entrate dell'Istituto, proposta dallo stesso attuale presidente dell'Istituto, quindi, potremmo dire, personalità ben inserita nel quadro di novità che il presidente ha intenzione di rilanciare, da una maggiora autonomia per le scelte, alla possibilità di attuazione di piani da cui recuperare quei soldi necessari per la successiva attuazione di importanti novità per le pensioni positive per tutti, come la quota 100 o l’assegno universale, anche se poi non avendo potere legislativo dovrà comunque rispettare ulteriori tempi e decisioni di lavoro. Ma si tratta di un nuovo passo verso quel cambiamento dell’Istituto che il suo presidente ha già avviato sin dalla nomina, dal via all’operazione trasparenza, che ha svelato molte realtà scomode, alle verità sui conti in rosso dello stesso Istituto, al via del sistema di simulazione online del futuro pensionistico di ogni lavoratore, meccanismo di cui si discuteva da quasi 10 anni, che non hai trovato attuazione se non con questo presidente, nonostante i risultati attesi piuttosto negativi per i cittadini e che, come si immaginava, avrebbero creato diversi malcontenti.

Le ultime affermazioni della scrittrice Murgia su novità per le pensioni necessarie

Particolarmente critica nei confronti delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 e dell'operato delle forze sociali, la scrittrice Michela Murgia, secondo cui le forze sociali non stanno lavorando per il bene dei lavoratori così come dovrebbe essere e ci si è quasi dimenticati del ruolo di sostegno a rilancio di occupazione, condizioni ottimali di lavoro, misure di pensionamento positive per tutti che le forze sociali dovrebbero avere. Chiaro il riferimento alle ultime novità per le pensioni che di certo, come confermano le ultime notizie, non sostengono nè i lavoratori, costretti poi a restituire soldi con interessi agli istituti bancari, nè i giovani esclusi dal mondo occupazionale. La Murgia ritiene che forze politiche e sociali debbano collaborare per garantire ai cittadini misure lavorative, pensionistiche e assistenziali degne di un paese civile e democratico, per rendere il mercato occupazionale sicuro e in costante crescita e diventare sostenitori del popolo stesso. E si è detta decisamente favorevole anche all'introduzione dell'assegno universale, misura sociale, come ha ribadito, già in vigore in quasi tutti gli altri Paese della Comunità, motivo per il quale dovrebbe essere adottato anche nel nostro, sia per i cittadini, sia per un adeguamento al modello comunitario.

Le ultime posizioni di Mazzaferro su novità per le pensioni

Particolarmente critico nei confronti delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, considerate estreme, perché costringono gli italiani quasi ad indebitarsi per lasciare la propria occupazione, cosa che dovrebbe essere un diritto acquisito dopo una vita di impegno e sacrifico, anche l’economista Carlo Mazzaferro. Servirebbe a suo parere una modifica delle attuali norme pensionistiche, soprattutto a sostegno del reinserimento dei più giovani nel mondo lavorativo, ma non quella al momento proposta. Non si preannuncerebbe vantaggiosa e utile.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il