Isee 2017: fasce, documenti necessari, detrazioni e limiti reddito

Ecco cosa c'è da sapere sulle novità relative all'Isee 2017 con riferimento a modalità di calcolo e documenti da presentare.

Isee 2017: fasce, documenti necessari, d

Calcolo e documenti Isee 2017



AGGIORNAMENTO: Sul sito dell'Inps è possibile utilizzare un nuovo applicativo che consente il calcolo simulato dell'Isee ordinario. Questa procedura offre la possibilità al cittadino di avere, in tempo reale, un indicatore che simula il valore Isee in assenza della presentazione della Dsu. 

AGGIORNAMENTO: Nel nuovo Isee 2017 sono cambiate anche le modalità di calcolo poiché hanno un impatto inferiore i redditi provenienti da lavoro indipendente, i redditi da pensione o da trattamenti previdenziali e le spese per il pagamento degli affitti. I redditi Irpef non vanno più autocertificati ma sono da inseriti da Inps e Agenzia delle entrate. E mutano i metodi di calcolo anche per il patrimonio.

Già tempo di pensare alle nuove norme per la presentazione della domanda per l'Isee 2017 per l'accesso alle prestazioni sociali, cercando di destreggiarsi tra fasce, limiti reddito per detrazioni e documenti necessari. Rispetto al passato, il nuovo Isee 2017 non fa rientrare nel calcolo solo il reddito Irpef, ma anche i redditi sottoposti a tassazione con regimi sostitutivi, gli assegni al nucleo familiare, gli assegni sociali, le pensioni d'invalidità, le indennità di accompagnamento, i redditi connessi a immobili non locati.

Calcolo e documenti Isee 2017

Nel nuovo Isee 2017 sono cambiate anche le modalità di calcolo poiché hanno un impatto inferiore i redditi provenienti da lavoro indipendente, i redditi da pensione o da trattamenti previdenziali e le spese per il pagamento degli affitti. I redditi Irpef non vanno più autocertificati ma sono da inseriti da Inps e Agenzia delle entrate. E mutano i metodi di calcolo anche per il patrimonio. Il valore degli immobili è adesso basato sull'Imu, la franchigia sulla componente patrimoniale mobiliare è articolata sulla base del numero dei componenti del nucleo familiare, il patrimonio detenuto all'estero rientra nel calcolo e il l'influenza delle seconde case è maggiore rispetto al vecchio Isee. Occorre allora presentare un bel po' di documenti così distribuiti:

Redditi

  1. redditi dell'anno come da Cud 2016) con indicazione esplicita se di fa riferimento al modello 730 o all'Unico;
  2. sostegno da assistenti sociali, Comune o altri enti.

Patrimonio mobiliare

  1. tipo rapporto tra conto corrente, investimento, assicurazione, titoli, buoni postali, libretti;
  2. Iban;
  3. codice Fiscale di banca, posta o operatore finanziario;
  4. per i rapporti aperti o chiusi nell'anno precedente, la data di apertura o chiusura;
  5. il saldo al 31 dicembre 2016;
  6. la giacenza media anno dell'anno 2016;
  7. eventuali conti a zero.

Patrimonio immobiliare

  1. elenco di tutte le proprietà possedute al 31 dicembre 2016;
  2. per la sola prima casa, in presenza di mutuo, lettera della banca con debito residuo al 31 dicembre 2016;
  3. immobili esteri dichiarati nel modello Unico.

Prima casa se in affitto

  1. contratto di affitto con estremi di registrazione;
  2. per Atc, una fattura con indicazione del canone affitto.

Altri redditi

  1. redditi esteri 2015;
  2. pensioni diverse da Inps 2015;
  3. redditi di soggetti iscritti Aire 2015;
  4. redditi esenti da imposte 2015.

Altre informazioni

  1. autoveicoli, motoveicoli sopra i 500 cc e imbarcazioni con targa o registrazione.

Spese per invalidità rilevabili solo da 730

  1. spese sanitarie per disabili sostenute nel 2015 rilevabili dal modello 730;
  2. certificato di invalidità.

Nuovo software Inps per il calcolo Isee senza Pin

Nel frattempo è stato rilasciato sul sito dell'Inps un nuovo applicativo che consente il calcolo simulato dell'Isee ordinario. Questa procedura offre la possibilità al cittadino di avere, in tempo reale, un indicatore che simula il valore Isee in assenza della presentazione della Dsu. Il nuovo applicativo fornisce uno strumento di guida e orientamento che permette all'utente di comprendere la situazione economica del proprio nucleo familiare, al fine di valutare in anticipo il potenziale accesso alle prestazioni sociali agevolate. Per poter accedere alla nuova funzionalità di simulazione del calcolo dell'Isee ordinario basta collegarsi al sito dell'Istituto seguendo il seguente percorso: Servizi online -> Accedi ai servizi -> Elenco di tutti i Servizi -> Isee post-riforma 2015. Per utilizzare il simulatore non è necessario disporre di un Pin. L'Inps ricorda che l'attestazione Isee è comunque calcolata sui dati verificati da Inps e Agenzia delle Entrate.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il