BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 precompilato 2017: proroga per invio spese mediche Gennaio 2017 richiesta Agenzia Entrate. Problemi, scadenza

Sono le tante novità introdotte anche quest'anno a spingere le associazioni di categoria a chiedere lo slittamento dei tempi.


730 precompilato 2017 comunicazione

Spese sanitarie e 730 precompilato 2017



AGGIORNAMENTO: La comunicazione della propria dichiarazione dei redditi può essere effettuata in tre modi. Il primo è attraverso posta elettronica. Il secondo è telefonando ai numeri del Centro di assistenza dell'Agenzia delle entrate. Il terzo è recandosi di persona presso un ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate per consegnare il modello.

Sarà perché il tempo o anche perché il passato insegna, ma anche quest'anno è partita la richiesta di proroga della scadenza del 31 gennaio 2017 come ultimo giorno per l'invio dei dati delle spese mediche nell'ambito del 730 precompilato 2017. Ma sono soprattutto le tante novità introdotte anche quest'anno a spingere le associazioni di categoria a bussare alle porte dell'Agenzia dell'entrate invocando uno slittamento delle date. Tra farmacisti e medici, tecnici sanitari di radiologia medica ed esercenti di ottica, infermieri e ostetrici, parafarmacisti, psicologi e veterinari, sono in migliaia alle prese con il Sistema Tessera Sanitaria. Già lo scorso anno non sono mancati problemi che hanno messo a rischio i rimborsi per le spese farmaceutiche per via dei troppi problemi da risolvere. In questa settimana, considerati i tempi ristretti, dovrebbero arrivare le risposte.

Spese sanitarie e 730 precompilato 2017

D'altronde basta dare un'occhiata alla lista delle voci contenute nel 730 precompilato 2017 relative alle spese sanitarie per rendersi conto della complessità. Si va dai servizi sanitari erogati dalle farmacie, come spese relative a ecocardiogramma, spirometria, holter pressorio e cardiaco, test per glicemia, colesterolo e trigliceridi o misurazione della pressione sanguigna alle prestazioni sanitarie come assistenza specialistica ambulatoriale, visita medica generica e specialistica o prestazioni diagnostiche e strumentali, prestazione chirurgica, certificazione medica, ricoveri ospedalieri ricollegabili ad interventis chirurgici o a degenza, al netto del comfort.

Nell'elenco rientrano anche i dispositivi medici con marcatura CE ovvero spese relative all’acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura CE; le spese agevolabili solo a particolari condizioni e dunque protesi e assistenza integrativa; cure termali; prestazioni di chirurgia estetica e di medicina estetica; le spese relative all'acquisto di farmaci, anche omeopatici; i farmaci per uso veterinario; i ticket per acquisto di farmaci e per prestazioni fruite nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale.

Come effettuare la comunicazione in attesa della proroga

Aspettando di capire se la proroga di questa scadenza relativa al 730 precompilato 2017 arriverà e ricordando come per ciascuna spesa o rimborso, i dati disponibili sul Sistema Tessera Sanitaria sono codice fiscale del contribuente o del familiare a carico cui si riferisce la spesa o il rimborso; codice fiscale o partita Iva e cognome e nome o denominazione del soggetto; data del documento fiscale che attesta la spesa; tipologia della spesa; importo della spesa o del rimborso; data del rimborso, la comunicazione può essere effettuata in tre modi. Il primo è via posta elettronica. Il secondo è via telefono al Centro di assistenza dell'Agenzia delle entrate attraverso i numeri 848.800.444 e 06.96668907 (da cellulare) e +39 06. 96668933 (da estero). Il terzo è di persona presso un ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate consegnando il modello.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il