Postepay bloccata: riattivare e come sbloccare in Italia e all'estero. Problemi, errori e soluzioni

Ecco come fare a chi rivolgersi per la soluzione di problemi ed errori nel caso in cui la Postepay sia bloccata, anche all'estero.

Postepay bloccata: riattivare e come sbl

Qual è la migliore Postepay da scegliere?



AGGIORNAMENTO: Nel caso di carta bloccata, per la riattivazione è possibile contattare il numero 800.003322 (dall'Italia) e dall'estero il numero +39.02.82443333. Per chiedere il rimborso del saldo residuo dopo un furto o lo smarrimento è invece necessario recarsi in un ufficio postale e portare con sé il numero della carta, il documento di identità e la copia della denuncia di furto o smarrimento.

Cosa fare quando la Postepay è bloccata? Come fare a sbloccarla sia che si tratta in Italia e sia che ci si trovi all'estero? Come risolvere problemi ed errori. Le difficoltà sono comuni a tutti perché la carta di Poste Italiane permette di prelevare denaro in Italia e all'estero, di effettuare acquisti in tutto il mondo, sia online e sia nei negozi fisici, di controllare i movimenti della Postepay da qualsiasi postazione web. Quando ci si trova nei confini nazionale, la situazione è naturalmente più semplice, se non altro perché è sempre possibile rivolgersi a un ufficio postale e chiedere aiuto. Si tratta però della soluzione più dispendiosa in termini di tempo.

Postepay bloccata: a chi rivolgersi per la soluzione di problemi ed errori

Nel caso di Postepay bloccata, per la riattivazione è allora possibile contattare dall'Italia il numero 800.003322 e dall'estero il numero +39.02.82443333. Per chiedere il rimborso del saldo residuo dopo un furto o lo smarrimento della carta, è invece necessario recarsi in un ufficio postale e portare con sé il numero della carta, il documento di identità e la copia della denuncia di furto o smarrimento. Il rimborso avverrà al netto delle commissioni di blocco e sostituzione, come da condizioni contenute nel foglio informativo. Potrà essere anche richiesta l'emissione di una nuova carta su cui trasferire il rimborso. All'opposto, il numero per bloccare la Postepay è 800.902122 dall'Italia e il numero +39.049.2100149 dall'estero.

Altro problema spesso segnalato è quello dello smarrimento del Pin della carta Postepay. In questo caso gli utenti possono richiedere un duplicato al Sevizio Clienti BancoPosta al numero 800.003322. Non sarà fornito subito, ma spedito via posta all'indirizzo indicato al momento dell'acquisto della carta.

Ma quale Postepay scegliere?

Rispetto al passato il ventaglio delle scelte di Postepay è molto più ampio e di conseguenza non è così facile orientarsi. Se la Postepay Standard permette di effettuare acquista in Italia, all'estero e sui siti Internet convenzionati Visa, oltre a prelevare contante presso gli sportelli ATM Postamat e bancari ed è privo di costi di gestione (bastano 5 euro per il rilascio), Postepay Evolution, essendo dotato di Iban, consente di accreditare lo stipendio direttamente sulla carta, di inviare bonifici, domiciliare le utenze e pagare bollettini. Il costo del canone annuo è di 10 euro. Sono sempre utilizzabili in Italia e all'estero anche Postepay NewGift e MyPostepay, entrambe con circuito Mastercard.

E se Postepay Twin consente di usare le due carte per inviare e ricevere denaro in tutto il mondo, con Postepay Corporate l'azienda può controllare le spese aziendali. Ecco infine Postepay Impresa, anche per acquisti in Italia, all'estero e sul web; Postepay Virtual, ricaricabile sia dall'azienda sia dal titolare; IoStudio Postepay con cui attestare il prprio status di studente in Italia e all'estero.

In tutti i casi è attivabile il Sistema Sicurezza web per innalzare il livello di sicurezza alle operazioni online con la Postepay.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il