BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Grasso, Di Maio, Orlando

Le ultime posizioni di Di Maio, Grasso e Orlando su ultime notizie politiche e novità per le pensioni nell'ottica della sentenza dell’Alta Corte


Pensioni uultime notizie Di Maio Grasso Orlando

Pensioni novità ultime affermazioni Luigi Di Maio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): Orlando, invece, fa parte di quella parte dell'attuale maggioranza che vorrebbe prima armonizzare il tutto tra le due aule come sistema di voto e poi andare ad elezioni. Ma lo stesso premier lo vuole e non ne fa mistero di provare ad aprire un tavolo delle trattative, subito dopo la consegna delle motivazioni come chiesto dal Capo dello Stato e Grasso ma dove se non si riuscisse a decidere nulla, si chiuderebbe tutto subito e si andrebbe ad elezioni con le conseguenze potenzialmente importanti per le novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:49): Lo spartiacque per le novità per le pensioni è rappresentato dalla data delle prossime elezioni politiche. E qui entrano in gioco le ultime e ultimissime notizie delle forze politiche in seguito alla decisione dell'Alta Corte sulla legge elettorale. E dopo la sentenza Di Maio chiama con forza le elezioni così come tutti gli altri esponenti di quasi tutti gli schieramenti, tranne Grasso che come aveva già affermato ribadisce l'importanza di vedere le motivazioni. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Vi sono differenti posizioni che man mano si fanno più chiare nelle ultime notizie e ultimissime per quanto riguarda il sistema di voto e il prolungamento o meno di questo esecutivo e che andrà ad incidere chiaramente sulle novità per le pensioni. E le divisioni appaiono negli stessi schieramenti, ma anche nelle istituzioni.

Lo scenario politico attuale è ancora abbastanza incerto e si tratta di una incertezza che deriva non solo dall’esito del pronunciamento di oggi dell’Alta Corte sul sistema di voto, che avrà importanti ripercussioni sulla decisione di nuove elezioni e relativi tempi, ma anche dai processi di riorganizzazione interna ai vari schieramenti politici che si stanno, appunto, organizzando in vista di nuove elezioni.

Le ultime posizioni di Di Maio e conseguenze per novità per le pensioni

Luigi Di Maio, che è tra coloro che, come riportano le ultime notizie, continuano a chiedere elezioni subito, è anche tra coloro che da sempre si è mostrato particolarmente critico nei confronti delle attuali novità per le pensioni di quota 41 e mini pensione, e che ha più volte spiegato che si tratta di misure che non sono affatto convenienti per i lavoratori, che favoriscono esclusivamente gli istituti di credito, visti i tassi di interesse che incasseranno sulla mini pensione anticipata di tutti i lavoratori che dovessero decidere di lasciare anzitempo la propria occupazione. Di Maio, insieme al suo schieramento politico, punta invece su ulteriori e più importanti novità per le pensioni come abbassamento dell’età pensionabile per tutti a 60 anni, novità per le pensioni di quota 41 per tutti, introduzione dell’assegno universale per tutti. E stando alle ultime notizie, potrebbe prospettarsi anche un’alleanza, inedita, tra M5S e Lega in vista di nuove elezioni. Questa alleanza avrebbe una grande importanza per quanto riguarda le novità per le pensioni, considerando che entrambi gli schieramenti politici sostengono da tempo la necessità di una profonda revisione delle attuali norme pensionistiche, che avrebbero voluto del tutto cancellare, e modifiche delle attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41. Di Maio, insieme proprio alla Lega, spinge, dunque, per andare subito al voto, contrariamente a quanto vorrebbero, ad oggi, Pd e Forza Italia che, stando alle ultime notizie, vorrebbero rinviare il voto.

Le ultime affermazioni del presidente Grasso e conseguenze per novità per le pensioni

Di fronte alla ferma posizione di Di Maio, il presidente di Palazzo Madama, Pietro Grasso, nonostante ritenga che il pronunciamento di oggi dell’Alta Corte possa essere decisivo, ha affermato l’importanza di attendere le motivazioni della stessa Consulta sulla sentenza di oggi, motivazioni che dovrebbero essere rese note il prossimo 24 febbraio, prima di decidere i tempi in cui indire nuove elezioni, perché in caso contrario potrebbero esserci rallentamenti, anche per altre questioni, a partire dalla chiusure delle trattative per la definizione degli accordi da inserire nei Dpcm per le regole ufficiali di funzionamento di mini pensione e quota 41 che dovrebbero arrivare, stando alle ultime e ultimissime notizie, a febbraio e non più a marzo. Il presidente Grasso, che proporrebbe è da sempre favorevole a novità per le pensioni, soprattutto perché collegate al rilancio dell’occupazione.

Le ultime posizioni del ministro Orlando e conseguenze per novità per le pensioni


Per il ministro della Giustizia Orlando, per evitare larghe intese, sarebbe preferibile avere un sistema proporzionale con un premio di maggioranza per la prima forza politica con la maggiore percentuale di voti, e solo allora si potrebbe votare. Molto dipenderà dalla decisione di oggi dell’Alta Corte ma di certo c’è che, indipendentemente dai tempi, le elezioni, come già spiegato, si rivelerebbero importanti per un rilancio di importanti novità per le pensioni. Lui stesso ha sempre affermato che le novità per le pensioni collegate al lavoro insieme alle misure sociali sono i temi più importanti su cui puntare per migliorare la vita degli italiani e riuscire a conquistare fiducia e consensi da parte degli stessi cittadini in vista del nuovo voto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il