Fotocamere Hp: non saranno più prodotte. Il futuro sono i servizi online di stampa

L'obiettivo è dunque quello di spostarsi sul mercato dei servizi online, aumentando al contempo la distribuzione delle proprie tecnologie per macchine digitali.



Il produttore di computer e stampanti ha annunciato ieri che abbandonerà la produzione, progettazione e distribuzione di fotocamere per concentrarsi sulla stampa casalinga di foto e sui servizi online.

Ciò significa che il colosso hi-tech a partire dal 2008 continuerà a vendere macchine digitali con il suo marchio attraverso un accordo di licenza con un partner.

Non si tratta di una fuga dal settore, dichiarano i portavoce dell'azienda; ma la mossa permetterà ad HP di concentrarsi sulla sua nuova strategia Print 2.0, annunciata lo scorso maggio.

Quest'ultima comprende tre diversi ambiti:

1) una piattaforma di printing digitale di nuova generazione per aumentare la velocità di stampa abbattendo i costi;

2) un insieme di strumenti per facilitare il printing via web;

3) l'estensione di piattaforme di pubblicazione e di creazione di contenuti digitali a tutti i segmenti della sua clientela.

L'annuncio dell'azienda californiana non ha stupito gli analisti. «HP è entrata nel settore delle fotocamere per allargare e sostenere il business delle stampanti», ha commentato Tim Bajarin, presidente di Creative Strategies, su InternetNews. «Ora con tutte queste nuove macchine digitali dai prezzi molto competitivi penso che sia troppo difficile per Hp continuare da sola in qualcosa che non è il suo core business (…) Un produttore di fotocamere con poca notorietà e scarso accesso ai canali di distribuzione avrebbe molti vantaggi a lavorare con HP».

L'obiettivo è dunque quello di spostarsi sul mercato dei servizi online, aumentando al contempo la distribuzione delle proprie tecnologie per macchine digitali.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il