Isee 2017: calcolo aggiornato con regole 2017 ufficiali INPS con simulatore online

Il simulatore per il calcolo dell'Isee 2017 proposto dall'Inps è un buon punto di partenza a cui fare certamente riferimento.

Isee 2017: calcolo aggiornato con regole

Isee 2017: calcolo e fare domanda



AGGIORNAMENTO: Per l'Isee 2017 minorenni e studenti universitari, in caso di genitore non coniugato con l'altro genitore e non convivente, che non sia nello status di separato legalmente o divorziato, e che non sia tenuto al pagamento di assegni periodici di mantenimento da sentenza del giudice, devono aggiungere documentazione reddituale e patrimoniale del genitore.

Per aiutare a orientarsi sull'Isee 2017 ovvero effettuare il calcolo della propria situazione reddituale e comprendere se si ha diritto ad accedere a prestazioni e detrazioni, agevolazioni e sconti, l'Inps ha messo a disposizione sul suo sito web un simulatore gratuitamente utilizzabile. Precisiamo subito come si tratti di uno strumento utile ma non definitivo. In buona sostanza i valori restituiti, anche se le informazioni personali sono corrette, non sono quelli ufficiali e definitivi. Manca infatti la controverifica di Inps e Agenzia delle entrata sulla base dei dati in proprio possesso. A ogni modo è un buon punto di partenza a cui fare certamente riferimento.

Isee 2017: calcolo e fare domanda

A partire dal 2017, l'elenco dei documenti legati all'Isee 2017 è ancora più complesso e occorre fare molta attenzione, anche nel caso in cui si faccia affidamento a un patronato. DI base occorrono il documento di identità del dichiarante, l'autocertificazione dello stato di famiglia, i codici fiscali di tutti i componenti del nucleo familiare, il contratto di affitto della propria residenza. Ma poi, in realtà, c'è una lunga lista di voci, di cui le più corpose sono quelle relative al patrimonio mobiliare e a quello immobiliare. Del primo fanno parte

  1. depositi e conti correnti bancari e postali;
  2. carte prepagate;
  3. titoli di Stato, obbligazioni, buoni fruttiferi e assimilati;
  4. partecipazioni azionarie in società italiane ed estere;
  5. contratti di assicurazione vita a capitalizzazione;
  6. somma delle rimanenze finali, del costo complessivo dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti, dei cespiti e dei beni patrimoniali dell'impresa, al 31 dicembre 2016 nel caso di lavoratori autonomi in contabilità semplificata;
  7. valore del patrimonio netto dell'impresa alla data dell'ultimo bilancio nel caso di lavoratori autonomi in contabilità ordinaria.
  8. Il patrimonio immobiliare, italiano ed estero, passa invece da
  9. visure catastali e altre certificazioni catastali;
  10. contratti di compravendita in caso di acquisti o vendita nel 2016, eventuale dichiarazione di successione;
  11. capitale residuo mutuo al 31 dicembre 2016
  12. valore delle aree edificabili al 31 dicembre 2016
  13. documentazione attestante il valore ai fini Ivie degli immobili all'estero, o altra certificazione attestante valore catastale, o di acquisto, o di mercato degli immobili all'estero, al 31 dicembre 2016.

Ma ci sono tanti tipi di Isee 2017

A proposito di Isee 2017, minorenni e studenti universitari, in caso di genitore non coniugato con l'altro genitore e non convivente, che non sia nello status di separato legalmente o divorziato, e che non sia tenuto al pagamento di assegni periodici di mantenimento da sentenza del giudice, devono aggiungere documentazione reddituale e patrimoniale del genitore. E non si tratta dell'unica particolarità legata all'Isee 2017. Perché disabili ricoverati nelle case di riposo (Rsa) a ciclo continuativo, nel caso in cui abbiano figli maggiorenni non conviventi, devono presentare la documentazione reddituale e patrimoniale dei figli non conviventi, ed eventuali donazioni effettuate successivamente alla prima richiesta della prestazione, o nei 3 anni precedenti la prima richiesta, se in favore del coniuge, dei figli o di altri familiari tenuti agli alimenti che non rientrino nel nucleo, oppure indicare numero di protocollo e data della Dsu già in loro possesso.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire