Pensioni ultime notizie ricongiunzioni 2017: come funziona, per chi, come fare domanda INPS e quando

Regole di riunione di tutti i propri contributi e calcolo pensione finale: le ultime notizie sulla ricogiunzione gratis 2017 tra le novtà per le pensioni approvate

Pensioni ultime notizie ricongiunzioni 2

Pensioni novità calcolo ricongiunzioni contributi 2017



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15): Solo con le circolari operative dell'Inps, le novità per le pensioni, anche in riferimento alle ricongiunzioni, diventeranno concrete. Se non è stato pagato integralmente l'importo e non è stata liquidata la pensione considerando i periodi oggetto di ricongiunzione, spiegano le ultime e ultimissime notizie, si può chiedere il cumulo anche nel caso si stia già pagando la ricongiunzione e si può chiedere la restituzione di quanto già versato.

Gratuite da quest’anno 2017 le ricongiunzioni dei contributi previdenziali versati nelle diverse gestioni: si tratta di una delle novità per le pensioni inserite nel nuovo testo unico e per la cui attuazione effettiva si attende a brevissimo una circolare ufficiale. La ricongiunzione, come detto, permette ai lavoratori che hanno versato contributi in diverse gestioni previdenziali di riunirli tutti in un'unica gestione, avendo, dunque, anche la possibilità di raggiungere finalmente i requisiti pensionistici attualmente richiesti.

Per chi vale la ricongiunzione dei contributi gratuita

La novità per le pensioni di ricongiunzione gratuita 2017 riguarda

  1. i lavoratori dipendenti;
  2. i lavoratori autonomi e parasubordinati iscritti in regimi Inps;
  3. i lavoratori autonomi e liberi professionisti iscritti alle proprie casse private previdenziali.

Requisiti necessari per la pensione con la ricongiunzione

La pensione finale con la ricongiunzione di tutti i propri contributi versati nelle diverse gestioni previdenziali sarà da considerarsi raggiunta se si sono maturati gli specifici requisiti richiesti dall’ultima gestione cui il lavoratore ha aderito. Per il Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti, i requisiti richiesti sono:

  1. aver maturato periodi di contribuzione in almeno due delle gestioni come gestioni sostitutive, esclusive o esonerative dell’Assicurazione obbligatoria; gestioni alternative come Inpdap Fondo Ferrovie; o nelle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi (commercianti, artigiani, coltivatori diretti);
  2. aver maturato un periodo di iscrizione nel Fondo per lavoratori dipendenti ed un periodo di iscrizione in una gestione alternativa;
  3. aver maturato due periodi di iscrizione in due diverse gestioni alternative;
  4. aver maturato un periodo di iscrizione nel Fondo per i lavoratori dipendenti e un periodo di iscrizione in una delle gestioni speciali per lavoratori autonomi;
  5. aver maturato un periodo di iscrizione in una gestione alternativa e un periodo di iscrizione in una delle gestioni speciali per lavoratori autonomi.

In ogni caso per la ricongiunzione bisogna maturare il requisito contributivo di 42 anni e 10 mesi per gli uomini ed a 41 anni e 10 mesi per le donne.
 

Calcolo della pensione finale con ricongiunzione

L’importo della pensione finale con la ricongiunzione è determinato in base alle regole previste dall’ultima cassa previdenziale scelta dal lavoratore, in pratica, risulterebbe come se il lavoratore abbia sempre versato tutti i propri contributi alla specifica cassa in cui ha deciso di riunirli alla fine.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il