Partite streaming gratis diretta live Serie A. Dove trovare siti streaming migliori per vedere Serie A

Vedere le partite di Serie A, e non solo, in streaming è una tendenza che sta crescendo sempre di più in Italia. Bisogna però scegliere con attenzione i siti per non incappare in sanzioni legali

Partite streaming gratis diretta live Se

Una piccola guida su come trovare i siti migliori per guardare le partite di Serie A in streaming



AGGIORNAMENTO: Il termine streaming identifica un’emissione di dati audiovisivi trasmessi da una sorgente a una o più destinazioni attraverso la rete telematica. Quando i dati giungono a destinazione vengono riprodotti. Il leggero ritardo con cui arrivano le immagini, ben conosciuto dagli esperti fruitori, è dovuto alla compressione dei dati. 

AGGIORNAMENTO: Negli ultimi anni vedere le partite in streaming è una soluzione scelta da un numero sempre maggiore di persone che non hanno un abbonamento alla pay per view, nè tantomeno vogliono o possono recarsi allo stadio. I siti migliori dove ricercare le partite sono quelli dei canali satellitari stranieri che hanno acquistato i diritti del campionato italiano all’estero.

Come vedere le partite di Serie A in streaming? La possibilità di usufruire dello streaming, sempre più diffuso anche in Italia soprattutto nelle nuove generazioni, sono essenzialmente due:

  1. Utilizzare qualsiasi sito che offre lo streaming gratis
  2. Scegliere gli spazi web dei canali satellitari stranieri che hanno acquistato i diritti del campionato italiano e hanno il diritto di trasmettere.

Sono ormai lontani i tempi nei quali il calcio era considerato semplicemente uno sport. Anni indimenticabili, nei quali lo streaming non era nemmeno immaginabile, anche epici per certi aspetti. Anni in cui lo stadio era il luogo principale, forse unico, dove guardare una partita e fare il tifo per la propria squadra del cuore.

E la domenica, per diverse centinaia di migliaia di persone era considerata davvero il giorno del Signore. Non quello predicato nelle chiese, ma quello che si manifestava ogni volta alle ore 15.00 indossando i colori sociali della propria squadra del cuore. In quel catino rigonfio di passione si consumava il rito collettivo che tifosi ed appassionati compivano puntualmente nell’arco dei novanta minuti di gioco. Perdendo spesso voce ed energie.

Poi più nulla. Solo i quotidiani sportivi e i settimanali di approfondimento tenevano compagnia nei restanti giorni della settimana. La possibilità di vedere le partite di Serie A in streaming utilizzando il proprio computer era un’ipotesi che poteva balenare solo nelle menti più visionarie o burlone.

Prima dello streaming l’avvento delle pay per view

L’avvento delle pay per view ha rappresentato un punto di non ritorno. Un fotogramma prima di quello dello streaming. Il calcio da sport è diventato business. Una rivoluzione che ha cambiato tutto. Anche abitudini radicate da decenni e perfino i totem che avevano costituito le certezze di chi amava e ama ancora questo gioco. Addio quindi alle domeniche calcistiche visto che il campionato è stato spezzettato in anticipi e posticipi che vanno in scena il sabato, la domenica e a volte anche il lunedì. Lo stadio da tempio è passato a mercato.

Un luogo, spesso definito teatro quando le strutture non sono fatiscenti come la grande maggioranza di quelle italiane, dove assistere a uno spettacolo e poter fare cento altre cose contemporaneamente. Andare al ristorante, acquistare l’ultimo prodotto della propria squadra del cuore. Ma pure quello che per anni e anni è stato il custode di giocate preziose, dei Maradona, dei Platini, dei Maldini e degli Scirea ha dovuto cedere lo scettro e l’esclusiva al tubo catodico televisivo.

Quanti di voi nel corso degli anni sono approdati alla Mecca della Pay per view? Molti scommettiamo. Vuoi mettere la comodità di vedere da casa le gesta dei propri campioni? Di seguire le azioni quasi come si stesse partecipando alla partita grazie alle tante telecamere impiegate per la diretta? E poi tutto il freddo risparmiato. Vuoi mettere? Alzi la mano chi non è caduto in tentazione.

Ma questa è un’altra storia e le pay per view sono stati il grimaldello che ha scardinato le porte a un’altra abitudine, molto in voga anche in Italia soprattutto tra quelli che non vogliono sottoscrivere l’abbonamento, giovani e persone che non possono o non vogliono spendere alcuna cifra per godere dello spettacolo. Lo streaming

Partite in streaming l’ultimo tassello del puzzle

Ed eccoci giunti alla possibilità di vedere le partite in streaming, l’ultimo tassello del puzzle rivoluzionario che ha riguardato il mondo del calcio negli ultimi venti anni. Un’abitudine in costante crescita che accomuna appassionati, tifosi e semplici curiosi che di tanto in tanto vogliono concedersi il piacere di guardare ventidue persone che tirano calci al pallone su un tappeto verde davanti a migliaia di spettatori.

Sono molti i siti online che consentono la visione delle partite in streaming di Serie A. non tutti legali, però. Quindi bisogna sceglierli con cura ed attenzione. L’unica cosa di cui si ha bisogno per partecipare a questo nuovo rito collettivo è una connessione internet veloce e voglia di trovare i migliori link disponibili.

Dove trovare i migliori siti streaming

Le domande a questo punto, come avrebbe detto il buon Lubrano, nascono spontanee. Cosa significa streaming e dove trovare i migliori siti? Il termine streaming identifica un’emissione di dati audiovisivi trasmessi da una sorgente a una o più destinazioni attraverso la rete telematica.

Quando i dati giungono a destinazione vengono riprodotti. Il leggero ritardo con cui arrivano le immagini, ben conosciuto dagli esperti fruitori, è dovuto alla compressione dei dati. I siti migliori dove ricercare le partite sono quelli dei canali satellitari stranieri che hanno acquistato i diritti del campionato italiano all’estero. Eccone alcuni:

  1. Meridiano Television, Venezuela
  2. bTV Action, Bulgaria
  3. BT Sport e ITV, Regno Unito
  4. RCN TV, Colombia
  5. Ukrayina, Ucraina
  6. BHRT e Televizija OBN, Bosnia ed Erzegovina
  7. UzReport TV, Uzbekistan
  8. Teletica, Costa Rica
  9. CCTV, LeTV, Sina, Tencent e PPTV, Cina
  10. Atresmedia e TV3, Spagna
  11. MTGm, Svezia
  12. STVS, Suriname
  13. RTS, Serbia
  14. Match TV, Russia
  15. SRG SSR, Svizzera
  16. RTVS, Slovacchia
  17. Fox, Stati Uniti d’America
  18. TRT, Turchia
  19. Slovenia con Pro Plus

Per iniziare la visione della partita bisognerà cliccare sugli appositi spazi che invitano a compiere questa azione. Bisogna fare molta attenzione però agli inviti a scaricare altri programmi che può essere solo un modo mascherato per infettare con virus o trojan il vostro computer.

Quindi è vero che non bisogna sostenere operazioni molto complesse, ma ricordate di tenere accesa la luce del vostro cervello se non volete trasformare la trepidazione in delusione o peggio ancora in rabbia per aver distrutto il vostro tanto caro e amato pc.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il