BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Brunetta, Toninelli, Calderoli

Le posizioni di Brunetta, Tonelli e Calderoli su ultime notizie di voto e conseguenze per novità per le pensioni: cosa si deciderà


Pensioni ultime notizie Brunetta Toninelli Calderoli

pensioni novità ultime affermazioni Renato Brunetta



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:42): E, dunque, andare ad elezioni subito con una frammentazione così accentuata e il rischio che nessuan singolo schieramento, ma nemmeno coalizione possa avere la maggioranza sia matematicamente ma anche come obiettivi de facto da perseguire talmente al momento paiono divisi nelle ultime notizie e ultimissi,e può risultare inutile se non pure più dannoso della difficile situazione in cui già ci si trova.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20
:05):
E le divisioni appaiono sempre più chiare nelle ultime notizie e ultimissime come nel centrao destra con Brunetta e Calderoli, ma nello stesso modo anche nel cosidetto centro sinistra, e con questo frazionamento è difficile fare qualsiasi cosa comprese le novità per le pensioni anche perchè la convergenza o presunta tale nei programmi sta lasciando spazio sia alle beghe interne che a quelle tra potenziali alleanze 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15): Aumentano le preoccupazioni per quella che poteva sembra in apparenza solo una buona svolta ovvero elezioni prima come in effetti lo è per le novità per le pensioni e non solo. Ma non è così semplice come appariva e tanti problemi e ostacoli sono da superare come si evidenzia nelle ultime notizie per evitare un risultato inutile e un ulteriore beffa

All’indomani della sentenza dell’Alta Corte sul sistema di voto che ha bocciato il ballottaggio e dato il via libera al premio di maggioranza al 40%, una percentuale di consensi decisamente alta per un sistema che sembra andare verso una divisione dei partiti e del maggioritario. Così come il centrosinistra, anche il centrodestra si avvia a discussioni per eventuali alleanze. In un clima piuttosto controverso, animato soprattutto dalle tensioni tra Lega e Forza Italia, con un leader della Lega che non sarebbe affatto propenso ad un’alleanza con Forza Italia e che, anzi, ha parlato della necessità di andare alle primarie.

Le ultime posizioni di Brunetta e conseguenze per novità per le pensioni

Per Renato Brunetta di Forza Italia, tuttavia, sarebbe preferibile allearsi con la Lega piuttosto che dare vita ad un nuovo Nazareno 2, con il centrosinistra dell’ex premier, con la speranza di una sentenza positiva da parte della corte di Strasburgo che riabiliti la candidabilità del leader di Forza Italia. Brunetta è stato molto chiaro sulla sentenza dell’Alta Corte, affermando che è necessario organizzarsi in vista del voto. E, in chiave, pensionistica, se la coalizione con il centrosinistra potrebbe prospettare importanti novità per le pensioni, con la Lega forse la spinta a ulteriori novità per le pensioni importanti sarebbe anche maggiore, considerando la posizione del Carroccio da sempre contrario alle attuali norme pensionistiche ma anche alle attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41.

Le ultime posizioni di Toninelli e conseguenze per novità per le pensioni

Decisamente diversa la posizione di Toninelli del M5S che, sulla scia delle ferma decisione del suo Movimento, ha affermato la necessità di andare al voto subito. Per il deputato M5S Danilo Toninelli, dopo la sentenza dell'Alta Corte che ha parzialmente bocciato il sistema di voto in discussione, cancellando il ballottaggio, basta 'armonizzare' il meccanismo per entrambe le Camere andare al voto subito. Anche se lo stesso M5S prima del voto dovrebbe risolvere i suoi problemi interni, che in quest’ultimo periodo, come riportano le ultime notizie, sono alle prese con l’avviso di garanzia recapitato dalla sindaca di Roma. Eppure il M5S pronto al voto subito sarebbe proprio quello che prima di tutti punterebbe sulle novità per le pensioni davvero importanti:

  1. novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza penalità e senza necessità di raggiungere alcuna soglia anagrafica;
  2. abbassamento dell’età pensionabile per tutti a 60 anni;
  3. taglio delle pensioni elevate degli alti esponenti istituzionali;
  4. introduzione dell’assegno universale.

Le ultime affermazioni di Roberto Calderoli e impatto su novità per le pensioni

Così come il M5S, anche per il senatore Roberto Calderoli, la sentenza dell’Alta Corte ha dato il via libera ad una normativa auto applicabile che pertanto consente di andare al voto subito. Secondo le ultime affermazioni del vicepresidente di Palazzo Madama della Lega, nell’attesa delle motivazioni della Consulta, il pronunciamento sul sistema di voto, pur non condividendo il mantenimento del premio di maggioranza e i 100 capilista bloccati per ogni partito e pur mancando una normativa omogenea per Palazzo Madama, permette di andare subito al voto ed è ciò che si dovrebbe fare, a prescindere da decisioni, alleanze, coalizioni. La Lega sembra ben decisa ad andare avanti per la sua strada, tra conferme e smentite di un’eventuale coalizione con il M5S, e caos su un’eventuale alleanza con Forza Italia. Di certo c’è che in ogni caso, ma soprattutto con il M5S, questi ipotesi di alleanza potrebbero avere grande importanza per un rilancio di novità per le pensioni profonde, come quota 41 per tutti, quota 100 e introduzione dell’assegno universale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il