BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie nuovi rilanci norme Gnecchi, blocco Padoan mini pensioni, quota 41, quota 100

Nuovi possibili impegni per rilancio dell’occupazione giovanile con novità per le pensioni importanti e ultime notizie su nuovi fondi possibili


Pensioni ultime notizie nuovo errore

Pensioni novità ancora errori miliardari



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:30): Tra le indiscrezioni che arrivano nelle ultime notizie e ultimissime è che vi sarebbe un blocco per quanto riguarda le novità per le pensioni da parte di Padoan per cercare di trovare il denaro per la manovra correttiva. Il blocco inizialmente sembrava essere per la crescita delle pensioni inferiore (oltre 1 miliardo), ora invece, più per fattori tecnici visto che non sono ancora entrate in vigore, si parla di un blocco delle novità per le pensioni per le mini pensioni e quota 41 che permetterebbe di risparmiare circa 400-700 milioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:18):  Accanto a questo nuovo diinamismo ritrovato, seppur con molti liiti come detto, c'è il rischio che tutto si blocchi per le novità per le pensioni e non solo per diverse ragioni che tutte riguardano a problemi comunitari con la risposta che l'Italia deve dare domani sui conti Ue e le ultime notizie e ultissime che parlano di nuovi problemi gravi per gli isituti tra cui Unicredit che potrebbero mettere fortemente in difficoltà l'Italia rischiando procedure di infrazione (primo caso) e una sorta di aministrazione controllata tutte decisioni che condizionerebbero l'autonomia delle decisioni italiane economiche

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:40): Sempre in Aula, è ritornato anche il Fondo di Indigenza, o meglio al momento per essere precisi è nel Gruppo per l'Occupazione di Montecitorio che, poi, lo dovrebbe rilasciare in Aula o addirittura come vorrebbero alcuni membri dell'esecutivo nelle ultime notizie e ultimissime, fare diventare operativo subito, almeno uno degli strumenti, che sarebbe il REI, un assegno per chi è senza lavoro e pensione, un inizio di assegno universale per persone in determinate condizioni che si devono definire. Non è una vera novità per le pensioni, ma rimane nel contesto della strategia scelta di aiuti collegati per chi non ha la pensione e occupazione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:12): Oltre a quello che riguarda le due novità per le pensioni viste sotto, in Aula sono anche arrivati ulteriori norme nuove che sono state riprese dopo un blocco e tra queste vi è quella per gli invalidi e i disabili all'interno di un normativa più ampia ma che dovrebbe portare benefici per le novità per le pensioni per chi deve curare questa persone e chi è invalido al di là delle mini pensioni. E vi è una ulteriore conferma della ripresa, già avvenuta anche la settimana precedente, delle novità sulle pensioni, assistenza, cure mediche e i periodi di mancata occupazione per i liberi professionisti, nel nuovo statuto che sta procedendo verso la conclusione o almeno si spera.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:45):  Il Ministro Madia, invece, ha confermato e sottoscritto la possibilità per gli statali di lasciare antempo il proprio posto con 20 anni di contributi e 63 anni di età (senza mini pensioni o penalisità) se parte di questi contributi derivano da ativitàd a liberi professionisti o dipendenti privati prima del 1996. Una novità per le pensioni importante, ma che come tutte le stesse novità per le pensioni nelle ultime ultime notizie e ultimissime, riguarda, purtroppo, solo singole categorie e non è sisteamatica e organica come dovrebbe.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:22): Accanto all'errore dei 21 milioni visto sotto e più in generale degli obiettivi che si cercano di raggiungere lontani dalle vere esigenze, vi sono nel frattempo delle norme inedite depositate o avanzate dalla Gnecchi e del Comitato per le novità per le pensioni sia con il via libera in qualche modo del Ministro Madia che interessano solo per gli statali con un ennesimo errore di disparità nelle ultime notizie e ultimissime.
Per quanto riguarda la Gnecchi da un parte ha depositato il Ddl per l'ampliamento e il miglioramento della circolare INPS per i 64 anni, dall'altra ha avanzato una serie di correzioni e l'inserimento della possibilità di uscire anzitempo per le novità per le pensioni per i considetti 15enni. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:42): E la dimostrazione che questi soldi sono spesi male e che potrebbero essere investiti molto meglio arriva anhe dai dati pubblicati nelle ultime notizie e ultissime, proprio ora da due fonti diverse, con l'Eurispes che certifica un aumento dei poveri e degli indigenti con oltre la metà delle famiglie che non riescie ad arrivare a fine mese e molto e anche alle metà del mese e paradossalmente alcune di esse, pur con etrema fatica, sono sostenute proprio dai familiari pensionati. Una beffa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 09:20): Sbloccare le pensioni con novità per le pensioni vere darebbe una doppia possibilità di rilancio. La prima riguarderebbe le assunzioni che darebbe una spinta ai consumi interni così come la fiducia e i redditi per i nuovi pensionati. Milioni di cittadini guarderebbero il futuro con più tranquillità, mentre, invece investenso solo nel breve per aiutare le singole contingenze la povertà nei fatti, delle ultime notizie e ultimissime e delle statistiche aumenta sempre di più

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 08:20): Proprio una serie di novità per le pensioni concrete e strutturate potrebbero portare ad un volano economico importante visto che nelle ultime notizie anche importanti esponenti di tutti i livelli e gli stessi che avevano fatto questo sistema lo considerano troppo rigido e una delle cause principali del blocco dell'occupazione, giovanile e non solo, e del mancato rilancio dell'economia, almeno quello basato sui consumi 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Il volano economico è una parte fondamentale nelle strategie per le novità per le pensioni che ci dovrebbe essere mentre come si evince in questo caso, ma anche nell'immediato passato l'obiettivo è sempre stata la lotta all'indigenza, ma senza risultati così come il rilancio dell'occupazione e anche in questo caso mancando chiaramente l'obiettivo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:47): Si potrebbe dire che lo stanziamento è una tantum, in realtà questo budget più o meno è sempre simile e sempre dato con gli stessi obiettivi. A questo punto perchè non investirlo piuttosto che in tanti rivoli per aiuti e sostegni che aumentano nelle ultime notizie e ultimissime, invece di come dovevano diminuire e paradossalmente, comunque, lasciano in tanti, comunque, con molte difficoltà, non provare almeno a lanciare novità per le pensioni anche in fase sperimentale come la tanto attesa quota 100 per vedere il funzionamento anche come volano economico?

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Si delinea un ennesimo errore conseguente a seguire sempre la stessa strategia per le novità per le pensioni e più in generale per l'aiuto e il sostegno. E lo si fa stavolta con 21 miliardi che dovrebbero arrivare proprio per questi scopi a differenza di altri sbagli che erano avvenuto simili nelle ultime notizie e ultissime. E questa è una ennesima gravante.

Affrontare il grande problema della scarsa occupazione giovanile nei prossimi anni avendo a disposizione, per i prossimi cinque anni, 21 miliardi di euro a condizione che Regioni e Dicastero dell'Occupazione si coordinino. Si tratta di soldi che dovrebbero essere impiegati in istruzione, formazione, avvio di nuovo lavoro autonomo e misure di rilancio di inclusione sociale e occupazione per i giovani. I 21 miliardi di euro a disposizione di Stato e Regioni per affrontare l’urgenza della disoccupazione giovanile, risultato anche delle attuali norme pensionistiche che sostengono i lavoratori più anziani lasciando del tutto fuori dal mondo occupazionale i più giovani, arriverebbero dal Fondo sociale europeo e si tratterebbe di una somma importante che se ben impiegata, senza il protrarsi degli errori miliardi finora compiuti, potrebbe davvero rivelarsi importante per sostenere il rilancio del mercato lavorativo per i più giovani anche attraverso le novità per le pensioni.

I costi stimati per novità per le pensioni importanti per tutti

Stando alle ultime e ultimissime notizie, le novità per le pensioni di quota 100, quota 41 per tutti e assegno universale sono state ancora una volta rimandate perché troppo costose rispetto alla disponibilità attuale di budget, lasciando posto alle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 limitate e ristrette, inserite nel nuovo testo unico, ma che non servono per rilanciare l’occupazione e che tanti hanno inquadrato più che vere e proprie novità per le pensioni, misure assistenziali, tanto che le domande che verranno presentate non è obbligatorio che vengano accettate. Le novità per le pensioni più importanti, come la quota 100 o anche l’introduzione dell’assegno universale, sono state rimandate sì per la scarsa disponibilità di risorse economiche, ma anche per mancanza di una forte volontà politica di attuazione di tali novità. Il vecchio esecutivi ha, infatti, preferito investire ben 24 miliardi di euro complessivi per le misure della nuova norma per l’occupazione, novità che se nei primi mesi di attuazione sembrava portare risultati positivi con un forte incremento di assunzioni stabili, subito dopo si è dimostrata una scelta piuttosto fallimentare. E quella cifra sarebbe bastata per l’introduzione di novità per le pensioni come la quota 100, per cui secondo le stime servirebbero circa 7 miliardi di euro, e l’assegno universale, che avrebbe un costo, sempre secondo le stime, di circa 10 miliardi di euro, con un avanzo di altri 7 miliardi di euro che sarebbero abbondantemente bastati per la novità per le pensioni di quota 41 per tutti.

Ennesimo errore e conseguenze per novità per le pensioni

L’ennesimo errore che si potrebbe compiere con l’ulteriore budget dei 21 miliardi di euro potrebbe essere quello secondo cui, proprio in un momento in cui a parole tutti professano la necessità e l’importanza di attuazione di novità per le pensioni, si continuino ad approvare solo misure una tantum per l’occupazione, che per quanto importanti non produrrebbero risultati positivi senza novità per le pensioni importanti. Per sbloccare, infatti, il mercato del lavoro giovanile, come dimostrano le ultime notizie, servirebbe riavviare quel meccanismo di ricambio generazionale al momento bloccato. Gli ultimi dati dimostrano come in questo momento, a causa anche delle attuali norme pensionistiche, lo scontro generazionale sia fortissimo. Sale, infatti, il tasso di disoccupazione giovanile, nella fascia di età tra i 15 e i 24 anni, a novembre al 39,4%, in aumento di 1,8 punti percentuali rispetto al mese precedente, toccando il livello più alto da ottobre 2015, mentre aumenta, nello stesso periodo, il tasso di occupazione tra gli over 50 anni ed è rimasto stabile tra quelli di età compresa tra i 35 e i 49 anni. I recenti dati, infatti, dimostrano che l'occupazione nella fascia tra i 50 e i 64 anni ha raggiunto il 58,8%, un valore superiore di 0,5 punti rispetto a ottobre e di 2,1 punti rispetto a novembre 2015 e maggiore anche rispetto alla media nazionale complessiva(57,3%). E’, dunque necessario, introdurre novità per le pensioni che siano finalmente universali per tutti e non più sperimentali, in grado di permettere prepensionamenti ai lavoratori più anziani con contestuali assunzioni di più giovani oggi fuori dal mondo occupazionale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il