BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cambiare mutuo da una banca all'altra: il Governo convoca banche, notai e consumatori

Dopo la rottura delle trattitive il Governo punta a far sentire la sua voce e ha convocato per lunedì prossimo banche, notai e associaizoni consumatori per discutere sulla portabilità dei mutui.



e Associazioni dei consumatori hanno nei giorni scorsi abbandonato il tavolo delle trattative che erano in corso con ABI e il Consiglio Nazionale del Notariato per l'applicazione dell'articolo 8 del DL Bersani 31 gennaio 2007, n. 7 (convertito in legge 2 aprile 2007, n. 40).

"Con rammarico siamo stati costretti a questa scelta - dichiara Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) - dalla posizione dell'ABI, che non ha accettato quanto previsto dalla Legge Bersani 40/2007 e cioè l'azzeramento dei costi per i sottoscrittori dei mutui che volessero passare da una banca a un'altra per ottenere migliori condizioni".

Ora il Governo punta  a far sentire la sua voce e La Direzione Armonizzazione del mercato e tutela dei consumatori del Ministero dello Sviluppo economico ha convocato nella propria sede per lunedì prossimo, 12 novembre, alle ore 10 le associazioni del Cncu, Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, il Consiglio nazionale del notariato e l'Abi sul tema della portabilità dei mutui e dell'applicazione dell'articolo 13 della legge Bersani n.40 del 2007.

Si riprenderà a discutere sulla portabilità dei mutui, un tema troppo delicato e assolutamento poco regolamentato chiaramente in Italia.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il